Festival “Incontrarsi a Salsomaggiore”

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > happening > incontri letterari > incontro con autori > manifestazioni a tema
Questo evento si è tenuto dal 6 giugno 2012 al 10 giugno 2012 presso Salsomaggiore Terme (Parma), alle (vedi dettaglio eventi).
L'evento...

“Incontrarsi a Salsomaggiore”

A ridosso dell’estate ritorna il Festival “Incontrarsi a Salsomaggiore”, giunto quest’anno alla sua sesta edizione.

Dal 6 al 10 giugno la città termale diventerà un palcoscenico ideale e “naturale”, sul quale si riuniranno e dialogheranno giornalisti, scrittori, donne e uomini d’arte, in una cinque giorni all’insegna dell’incontro e della contaminazione tra le culture.

Diversi ma intersecati i temi toccati negli incontri in programma: legalità, senso dello stato, etica civile, lotta alla mafia; tematiche famigliari e vissuto parentale, in un’ottica di diritti civili ed etica sociale; poli-culturalismo come risorsa comunitaria e intellettuale, attraverso la testimonianza di autori e giornalisti stranieri che scrivono in italiano, senza alcuna mediazione e traduzione del pensiero, nel modo più diretto possibile.

Come definito da Mariangela ed Eleonora Guandalini, che anno curato ancora la direzione artistica anche di questa edizione 2012, il Festival “Incontrarsi a Salsomaggiore” vuole rappresentare “un luogo d’incontro delle culture del mondo”.

“Non un festival - aggiunge la responsabile della casa editrice Guanda - ma qualcosa di più”, “nel senso dell’impegno” a cominciare dal loro essere “cittadine di generazioni diverse che non intendono stare alla finestra, a guardare un paese che cammina col bastone, ma che condividono l’idea di provare a ricostruire l’Italia”.

Dichiarano ancora: “Il periodo che stiamo attraversando è caratterizzato da crisi d’identità politiche ed economiche, sociali e religiose. A Salsomaggiore Terme si vuole provare a discutere e a confrontarsi sull’oggi, a partire dai libri e dai vissuti degli ospiti protagonisti” 
(fonte: http://www.incontrarsiasalsomaggiore.org/salsomaggiore/index.php/il-festival)

E’ attraverso queste idee che Incontrarsi a Salsomaggiore 2012 farà della cittadina termale un luogo d’impegno intellettuale e civile, uno spazio aperto d’incontro delle culture del mondo, a partire dai libri e dai vissuti dei protagonisti, italiani e stranieri.

Tanti i nomi di rilievo della cultura italiana ed internazionale che si confronteranno sui temi più urgenti ed attuali nel corso del Festival: Gherardo Colombo, Roberto Toscano, Daniele Protti, Angel Luis Galzerano, Elena Bettinetti, Stefano Benni, Fausto Mesolella, Lydia Alfonsi, Concita De Gregorio, Iaia Caputo, Chiara Valentini, Marta Chiavari, Loris Mazzetti, Vincenzo Conticello, Antonino Di Matteo, Davide Bregola, Hu Lanbo, Dario Vergassola, Cesare Picco.

L’anteprima del Festival - mercoledì 6 giugno, alle 18.00 - vedrà protagonista il Teatro, con la preziosa presenza di un'icona della scena italiana: Lydia Alfonsi, che incontrerà il pubblico di Salsomaggiore portando l’esperienza umana e professionale di un'intera vita trascorsa sul palco, in televisione e dietro la macchina da presa. Una storia che la grande attrice ha condensato anche nel suo ultimo libroAforismi e Flashback d'amore”, (pubblicato da Edigraf editore). L’incontro si svolgerà presso il Gazebo Viale Romagnosi.

In serata (ore 21.00, presso il Salone Terme Berzieri) Gherardo Colombo, in un incontro dedicato ai temi della legalità, discuterà de “Il rispetto delle regole - Senso dello Stato ed Etica Civile” esaminando lo stato dei diritti civili nel nostro paese e a livello internazionale (l'Italia è al sessantanovesimo posto nel mondo per il rispetto di tali diritti). Al dibattito prenderanno parte Roberto Toscano, già ambasciatore in Iran e in India, e Daniele Protti, esperto di politica estera e direttore de “L’Europeo”.

Giovedì 7 giugno, il festival riprende (alle 18.00, Gazebo Viale Romagnosi) con il cantautore e scrittore uruguaiano Angel Luis Galzerano. Figlio di genitori italiani emigrati in Urugauy ed emigrato a sua volta in Italia, Galzerano porterà al pubblico la sua singolare esperienza di doppia immigrazione attraverso un musical-reading intimo e toccante, accompagnato dalla voce narrante di Elena Bettinetti, che leggerà alcuni passi tratti dal suo ultimo libro “Di qui e d’altrove. Fotostoria di un’emigrazione”, testimonianza di un viaggio alla rovescia e lo spaesamento del rientro in una madrepatria che non si conosce.

Alle 21.00, presso il Teatro Nuovo, un'anteprima del concerto-spettacolo di Stefano Benni, scrittore bolognese, e Fausto Mesolella, chitarrista, insieme in un progetto surreale dedicato al grande Totò, a 45 anni dalla scomparsa del grande artista napoletano. La chitarra di Mesolella, filo conduttore dell’intero concerto, accompagnerà le letture di Benni. “Ci manca Totò” è un originale incontro tra poesia e musica, che ha per protagonista la figura del grande attore napoletano, il Principe della risata, evocata dai due artisti attraverso canzoni, brani, poesie di autori celebri italiani. Benni sorprenderà il pubblico rivestendo a tratti i panni, per lui inediti, del cantante, con uno stile del tutto personale a metà strada tra il rap, il recitato e il melodico.

Testimonianze al femminile, nella serata di venerdì 8 giugno (21.00) al Salone Terme Berzieri. Concita De Gregorio, giornalista - ex-direttrice de L'Unità - e scrittrice, dialoga con Iaia Caputo, giornalista - ex-direttrice di Marie Claire - e autrice de “Il silenzio degli uomini”, intorno al tema della morte affrontata in famiglia con i più piccoli, a partire dal recente volume pubblicato da Concita De Gregorio - “Così è la vita. Imparare a dirsi addio” - le due giornaliste rifletteranno sulle implicazioni etiche ed emotive dell'“'a livella”, su una possibile ri-educazione e sulla necessaria costruzione di consapevolezza intorno a questi temi, per vivere meglio e rispettare la vecchiaia e la malattia.

Sabato 9 giugno nel pomeriggio (18.00) si parte con l’incontro, presso il Gazebo di Viale Romagnosi, con Chiara Valentini, autrice del volume “O i figli, o il lavoro”, interessante testimonianza sulla condizione di genitore e sulla necessità di confrontarsi con una condizione lavorativa in cui si fatica a trovare compromessi sani. L’autrice dialogherà con Mariangela Guandalini.

Alle ore 21.00, presso Piazza Libertà, cambio di rotta con “Mafia e potere”: un incontro speciale tra diversi protagonisti dell'indagine sui rapporti tra la mafia e il potere politico ed economico in Italia.
Un'occasione unica per incontrare i protagonisti della lotta alla mafia e per affrontare temi caldi di strettissima attualità difficilmente toccati dall'informazione mass mediatica.

Ne discuteranno Marta Chiavari, scrittrice e autrice di “Quinta Mafia”, volume dedicato alla presenza della mafia nel nord Italia, Loris Mazzetti, giornalista de “Il Fatto Quotidiano” e autore di “Che Tempo Che Fa” e di “Vieni Via Con Me”, Vincenzo Conticello, titolare dell'Antica Focacceria San Francesco di Palermo, simbolo della guerra al racket e modello per gli imprenditori “pizzo free” della Sicilia, Antonino Di Matteo, Sostituto Procuratore presso la Procura di Palermo, autore de “Assedio alla toga (un magistrato tra mafia, politica e Stato)”.

Domenica 10 giugno, si comincia nel pomeriggio (ore 17.00), presso il Gazebo Viale Romagnosi, con un incontro dal titolo “La Cina e l’Italia, vicine o lontane?”, che riporta al centro del dibattito culturale e sociale del nostro paese il tema dell'immigrazione cinese e la cruciale risorsa del multi-culturalismo nella società italiana.

A dialogare sul tema ci saranno Davide Bregola, scrittore e giornalista e tra gli ideatori e organizzatori della “Festa del racconto” di Carpi, e Hu Lanbo, direttrice della rivista “Cina in Italia”, pubblicazione bilingue, e autrice in lingua italiana del volume “La strada per Roma”.

A seguire (18.30) Mariangela Guandalini accompagnerà sul palco uno dei protagonisti più irriverenti dello spettacolo italiano, Dario Vergassola, comico e autore di teatro e televisione, che porterà al pubblico i suoi divertenti, ironici ed affilati pensieri intorno al sistema di informazione nazionale: Panta Rai. La notizia scorre”, nel quale il comico spezzino rilegge e racconta in chiave umoristica gli avvenimenti del nostro Paese e del mondo. Un libro per divertire, ma soprattutto per ricordare la nostra recente storia ed evitare che “tutto scorra” senza lasciare traccia.

La chiusura di IAS 2012 è affidata, alle ore 21.00 presso il Salone Terme Berzieri, al compositore e pianista Cesare Picco, con l'esecuzione in anteprima nazionale del suo ultimo album “Piano Calling”, lavoro in piano solo ispirato agli impulsi ed ai segnali essenziali dell'alfabeto Morse, che nelle parole dell’autore è: “…una sorta di mantra espresso in 14 brani per un tema evocativo. Il messaggio Morse e il pianoforte si fondono per aprire e chiudere l'album, mentre al centro c'è tutta la musica creata con il ‘mio’ alfabeto ... Messaggi di suoni che partono dalla cassa armonica per navigare liberi nell'aria, e, come il Morse, arrivano agli uomini di tutte le latitudini”.


Tutti gli incontri di “Incontrarsi a Salsomaggiore” sono liberi e gratuiti fino ad esaurimento dei posti, ad eccezione dello spettacolo “Ci manca Totò” che ha un costo di 10,00 euro

Il Festival è realizzato dall'Associazione “Incontrarsi a Salsomaggiore”, insieme a Provincia di Parma, Regione Emilia Romagna, Comune di Salsomaggiore Terme e altri enti patrocinatori e con il contributo di varie attività imprenditoriali, commerciali ed alberghiere di Salsomaggiore.

Per maggiori informazioni, consultate il sito ufficiale: http://www.incontrarsiasalsomaggiore.org/



Cesare Picco - “Nessuno Come Te”

 

 


L'evento è pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...