“Essere Moltinpoesia”. Serata di letture alla Casa della Poesia di Milano

Sonia I. Postato da Sonia I. in Eventi > gruppi di letture/reading > incontri letterari > presentazioni > scuole, corsi e laboratori
Questo evento si è tenuto il 7 giugno 2012 presso la Palazzina Liberty, Largo Marinai d’Italia 1 (Milano), alle 21:00.
L'evento...

“Essere Moltinpoesia”

Serata di letture alla Casa della Poesia di Milano

Siete aspiranti poeti o amate il suono della rima baciata più di ogni altra cosa?
Se si, non potete perdere la serata “Essere moltinpoesia”, curata da Ennio Abate, del 7 giugno, alle ore 21, presso la Casa della Poesia di Milano.

Durante la serata verranno declamati i versi dei partecipanti al laboratorio di scrittura creativa “Essere Moltinpoesia”, ma anche quelli di coloro che, nonostante non abbiano potuto partecipato al corso, hanno voglia di condividere i propri esperimenti poetici (è necessaria l'iscrizione via e-mail a: moltinpoesia@gmail.com).

Due piccoli assaggi dei risultati del laboratorio:

Moltinpoesia 2006

“Quali colombe dal disio chiamate…?
No, come gocce d’ignote bufere
alle vetrate della Casa della Poesia
Giancarlo, premono molti scriventi.

Chi sono? Quanti? Perché scrivono?
A che mirano? Curarsi di loro
o il brusio di pubblico dal palco reggere
modulandone ossequi e domande?

E che sono per noi che su riviste
pubblichiamo i versi?
Fratelli? Concorrenti? Compagni
di strada? Pedine da manovra?

Aprirci benevoli ad essi
reggere invidia, angosce, deliri
non sfuggirli, non costruire valli
interiori? E mostrare anche l’errore

dell’energia spostata dal reale
dal vero alienata? E parlare a lungo
con loro, seguirne lo sciamare nella notte
e solitari riprendere a scrivere?”

Moltinpoesia 2012

“Ora, però, solo come migranti africani su un camion
che nel deserto s’avvia, appollaiati sulla nuvola
variopinta e morbida delle  poche cose da viaggio
andiamo.

Su altra nuvola di parole e suoni e voci e vuoti
che una volta poesia abbiamo chiamato.
E in altro, affollatissimo di segni e incubi e violenze,
deserto
altrettanto insidioso
e senza più meta, né celeste né terrena polis.

Caparbi nei nostri io-noi ancora viaggiamo…”

Ma perchè “Moltinpoesia”?

Si legge dalla presentazione del blog: «Sono in tanti oggi a scrivere poesie. In disparte, senza alcun mandato sociale, isolati o in piccoli cenacoli. Poco si sa di questa “moltitudine poetante”. Parecchi (in alto e in basso) ne diffidano, ricorrendo ad etichette di comodo (sottobosco, poeti part-time, dilettanti) o a sempre più incerti distinguo fra maggiori e minori e canoni rispolverati. Viene così bloccato ogni tentativo di riflessione e inchiesta sul fenomeno. Eppure esso, malgrado limiti di vario genere e rischi di derive privatistiche, è sintomo importante sia della crisi della poesia di fronte ai mutamenti della vita e del lavoro nelle società postmoderne e globalizzate sia dell’importanza che le forme poetiche, se legate alle trasformazioni in corso, possono avere per i molti che stanno imparando ad usarle.»

Per ulteriori informazioni: http://moltinpoesia.blogspot.it/.



Adem - “These Are Your Friends”

 

 


Evento organizzato da La casa della Poesia e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...