Primo Festival della Letteratura a Milano

L'evento...

Primo Festival della Letteratura a Milano

Agire sulla realtà e trasformarla, anche in infima parte, è l’unica maniera di dimostrare che la realtà è trasformabile
(Eduardo Galeano).

Quando si pensa a Milano, si pensa più alla sua operosità che al suo essere punto d’incontro e scambio di culture differenti, o alla sua movimentata vita notturna più che alle numerose realtà editoriali che ha visto nascere nel corso degli anni. Grazie ad un nutrito gruppo di volontari appassionati, finalmente quest’anno Milano non sarà solo da bere, ma anche da leggere: dal 6 al 10 giugno, infatti, ospiterà il suo Primo Festival della Letteratura.

L’Associazione Milano Festival della Letteratura ha organizzato, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Milano e dell’Assessorato Cultura, Moda e Design, un ricco cartellone di eventi legati alla letteratura, al cinema e al teatro, che si svolgeranno in cinque giorni e che occuperanno diversi spazi messi a disposizione in tutta la città.

L’intento del Festival è promuovere la letteratura come occasione di scambio, dialogo e riflessione: come punto di partenza per ridare alla cultura il giusto valore che merita.

Sono più di 30 le case editrici coinvolte, dai colossi dell’editoria come MondadoriLaterza e Mursia, alle più piccole e indipendenti Rayuela EdizioniChiarelettere e Scrittura.
Moltissime anche le adesioni di altre associazioni culturali che operano sul territorio, di riviste (come el-Ghibli e Cadillac), libreriebiblioteche rionali, locali ed enti che offriranno alla manifestazione visibilità, supporto e spazi.

Tra i luoghi del Festival, ci sono anche la storica Libreria Popolare di via Tadino, il Frida Cafè, l’Ostello Bello e la Fnac.

Il Festival ospiterà più di cento scrittori, musicisti, attori e artisti di fama internazionale, tra cui Milton Fernández, attore, scrittore e regista uruguaiano che da tempo vive in Italia e che ha partecipato all’organizzazione di questa nuova e importante manifestazione.
Numerosi i nomi importanti che parteciperanno, tra cui: Lorenzo ArrugaRamona Parenzan, Fiamma Petrovich e Vittorio Agnoletto.

Il cartellone del Festival, prevede un ricco calendario articolato in quattro direttrici principali, divise per tema: Letteratura, Teatro, Cinema ed Eventi Paralleli

Per la sezione Letteratura sono più di 50 gli eventi in programma, divisi in tre gruppi: incontri e dibattiti con autori e professionisti del mondo editoriale; presentazioni e reading che spaziano dalla lettura dell’autore, a rivisitazioni teatrali e reading musicali, dove la musica e la letteratura si fondono.

Saranno nove gli incontri per la sezione Cinema nel corso del Festival. Saranno proiettati film/documentari e cortometraggi a carattere interculturale, che permetteranno di soffermarsi su temi importanti come l’immigrazione.

Inoltre, cinque gli incontri previsti per il Teatro, che fondono letteratura, danza e recitazione in un unico grande spettacolo, come accadrà per Interferenze (background noise), pillola di teatro danza a cura di Barbara Palumbo (giovedì 7, ore 20.30, @Comuna Baires).

Mercoledì 6 e giovedì 7, gli incontri inizieranno nel pomeriggio, alle 17.00 e con cadenza oraria si protrarranno fino a tarda sera; mentre, venerdì 8, sabato 9 e domenica 10, il Festival aprirà i battenti già in tarda mattinata.

Mercoledì 6 giugno si parte, con l'incontro dal titolo “Parole per un anno”, alle 17.00 presso la Fnac di Via Torino.
L’evento, a cura della Società Dante Alighieri, coinvolgerà poeti, intellettuali, traduttori e scrittori a caccia di parole. A ognuno verrà chiesto di scegliere una parola, e di spiegarne il motivo. La parola dovrà essere associata a un giorno dell’anno, e con essa bisognerà costruire una frase, ricavandola da testi propri o altrui. Da queste parole prenderà le mosse un dibattito che avrà lo scopo di coinvolgere i presenti, i quali, a loro volta, dovranno indicare delle proprie parole e costruirvi sopra nuove frasi.
Un progetto lungo 365 giorni, che proseguirà in rete dopo la chiusura del Festival, e premierà i selezionatori e i migliori commenti.

Ancora mercoledì 6, (ore 17.00, @Biblioteca Gallaratese) parte il programma dedicato ai bambini, incontro nel quale Luisa Pecchi, traduttrice, presenta il libro L’uccellino bianco  di J. M. Barrie  (Nobel Edizioni).

La giornata è, comunque, ricchissima di eventi (vedi il calendario completo sul sito della manifestazione), segnaliamo tra i tanti Eventi Paralleli, che saranno giochi e spettacoli di strada, mostre e concerti che si svolgeranno contemporaneamente in vari punti della città; come la Mostra Regine ed Eroine d’Africa, organizzata in collaborazione con la Associazione Solidarità Nord/Sud ONLUS (inaugurazione mercoledì 6, ore 18.00, @Centro Asteria). Il reading di poesie e musica palestinese: lettura di poesie in arabo e italiano del poeta siriano-palestinese Khaled Soliman Al-Nassiry, (alle 19.00 @Libreria Don Durito, Via Monterosa, 84 - MM Lotto) e “L’isola delle donne” (alle 20.00 @Biblioteca Fra’ Cristoforo - Via Fra’ Cristoforo 6 - MM Famagosta): nell'incontro, le scrittrici Sabrina Minetti (“L’isola dei Voli Arcobaleno”) e Pervinca Paccini (“Viola”) prendono spunto dai rispettivi libri per confrontarsi sul tema “Comunità e partecipazione”. Dai gruppi femministi e l’impegno politico dei primi Anni Settanta a Milano, alle lotte degli abitanti di una piccola isola contro lo sfruttamento del loro territorio e in favore dell’asilo politico per i migranti.
E, ancora, la “Milonga in parole” (21.00 @Biblioteca Chiesa Rossa - Via San Domenico Savio 3 - MM Abbiategrasso), serata milonguera sotto le stelle, che tra un tango e l’altro, vedrà la presentazione di “Storie dell’Era del Tango” (Rayuela Edizioni) di Marcelo Caracoche. Alla stessa ora (@Biblioteca Venezia - Via Paolo Frisi 2/4 - MM P.ta Venezia) “Rap... sodie migranti” di Viorel Boldis: la migrazione e l’amore come costanti di una vita. Lo stesso autore che leggerà alcune delle sue poesie.

Anche giovedì 7 giugno la manifestazione prenderà avvio alle 17.00 con la presentazione del libro “A Milano con Verdi” di Giancarla Moscatelli (Curci Libri) guidata da Lorenzo Arruga e l’accompagnamento del soprano Ivanna Speranza e il mezzosoprano Altea Pivetti (@Casa Verdi, Piazza Buonarroti, 29; MM Buonarroti).

Contemporaneamente un incontro sulle libertà della rete: workshop “Comunic-attivi”, con Dade e Carlessi (@Libreria Don Durito, Via Monterosa, 84 - MM Lotto).

Due interessanti eventi, sempre giovedì 7, si terranno in concomitanza alle 18.00: “Babel Hotel” (Infinito Edizioni), vite migranti nel condominio più controverso d’Italia, progetto di scrittura in cammino sul tema delle città plurali e delle diverse forme di marginalizzazione sociale dovute all’immigrazione (@Ostello Bello, via Medici 4 - MM Duomo, tram 3, 2 ,14) e “Scrittori Italiani d’Altrove - Verso una nuova cittadinanza letteraria”: dibattito sulla cittadinanza della lingua.
Saranno presenti gli scrittori: Maurizio Cucchi, Bijan Zarmandili, Igiaba Scego, Milton Fernàndez, insieme a Ferruccio Capelli (direttore della Casa della Cultura) e Raffaele Taddeo (rivista “El Ghibli”), a cura di Daniela Padoan (@Casa della Cultura, Via Borgogna, 3 - MM S.Babila).

Letture e danza sulle parole della compianta poetessa Alda Merini, con la performance  “La vita facile”, con le musiche di Andrea Bassani e la partecipazione di Elisabetta Cesone e Sabrina Camera (18.30, @Auditorium, Largo Mahler - Tram 3).

Alle 19.00 (@Vinodromo, Via Salasco, 21 - Tram 9) di grande interesse “I libri, in Rete: leggere e scrivere attraverso il web”, incontro nel quale si parlerà, con i book bloggers di Ledita e la partecipazione di GenerAzione Rivista, di come la Rete ha modificato le nostre pratiche di scrittura e di come l’informazione letteraria venga diffusa sempre più frequentemente grazie al web, con un approccio partecipativo e basato sulla condivisione. Così a prendere la parola saranno per illustrare le possibilità aperte da questi cambiamenti.

Scelte molteplici anche alla tipica ora (19.30) dell'“happy-hour” meneghino: al Bistrò del Tempo Ritrovato (Via Foppa 4) le scrittrici Emilia Blanchetti (“Tramonti d’Occidente”) e Fiamma Petrovich (“Lucertola d’autunno”) - entrambe pubblicate da Autodafé edizioni - parlano di “Città visibili”, confrontandosi sui temi del viaggio, della città e del melting pot urbano.
Alla stessa ora: “Milano forte e piano 2” (Happy Hour Edizioni), chiacchierata con gli autori di queste storie vere che sembrano inventate e storie inventate che sembrano vere (@Balubà bar-ristorante, Via Carlo Foldi 1 - tram 12, 27). Mentre al Teatro Ringhiera (Via Boifava 17 - MM Abbiategrasso) Vittorio Agnoletto e Lorenzo Guadagnucci (Feltrinelli) parlano de “L’eclisse della democrazia”, sui delittuosi misfatti avvenuti a Genova, nel luglio 2001: un ragazzo di 23 anni viene ucciso dai carabinieri e 93 persone pestate e arrestate sulla base di prove false alla scuola Diaz, e decine di fermati torturati nella caserma di Bolzaneto.

Ancora al Teatro Ringhiera, di grande interesse, nella serata giovedì 7 (21.30), “Restiamo Umani - The Reading Movie”: proiezione delle letture di alcuni capitoli del libro “Gaza - Restiamo Umani” (Manifestolibri), scritto da Vittorio Arrigoni, attivista per i diritti umani ucciso a Gaza il 15-4-2011.
Leggeranno alcuni personaggi interessati alla questione israelo-palestinese, tra cui: Egidia Beretta Arrigoni, Moni Ovadia, Ilan Pappé, Stéphane Hessel, Mairead Corrigan-Maguire, Roger Waters.

Sono, comunque, tantissimi ancora gli eventi in programma nella stessa giornata (vedi il calendario completo sul sito della manifestazione)

Gli eventi di venerdì 8 giugno prenderanno avvio alle 12.30 con Stefania Bertola in “Pausa pranzo in Libreria” (@Libreria Il Mio Libro, via Sannio 18 - MM Lodi) con la presentazione di “Romanzo Rosa” (Einaudi Edizioni).
Nel pomeriggio, tra i tanti, vi segnaliamo: l'incontro (18.00, @Biblioteca Gallaratese - Via Quarenghi, 21 - MM Uruguay-Bonola) nel quale le due autrici Francesca Battistella (“Re di bastoni”, “In piedi”) e Tiziana Silvestrin (“Le righe nere della vendetta”) presentandosi a vicenda si immergeranno nelle atmosfere a tinte fosche del “Noir e Giallo storico a confronto”. 
Alle 18.30 (ritrovo partenza @Piazza dei Mercanti - MM Duomo) vi sarà la “Camminata con l’autore”: Carla De Bernardi, autrice di “Contare i passi” (Ugo Mursia Editore), accompagnerà i partecipanti a conoscere Milano con i suoi occhi, tra il Duomo e la Triennale.
In contemporanea, alla FNAC (Via Torino - MM Duomo) si parla del variegato microcosmo di docenti precari e pendolari nella presentazione di “Vita IndOcente - storia su due vite precarie”.

Ancora un reading in atmosfere noir, nella presentazione di “Luciano Lutring: la vera storia del solista del mitra”, di Andrea Villani (Ugo Mursia Editore). La vita vera dell’ex criminale Luciano Lutring, detto “il solista del mitra”, considerato negli anni ’60 il “pericolo numero uno” e oggi “uomo redento” e apprezzato artista.
L'incontro (18.30, @Le Trottoir, Piazza XXIV maggio 1 - tram 3, 9) sarà presentato da Andrea Pinketts.

Tanti gli incontri concomitanti alle 19.00, tra cui: l'“Aperitivo rivistarolo” (@La strada-vino letterario, via Carlo Patellani 4), confronto/dibattito sulla realtà delle riviste indipendenti milanesi e italiane come luogo di incontro tra letteratura ed editoria minore.
Mentre, si parlerà di legalità, dibattendo intorno al caso Andreotti, con Giulio Cavalli che presenterà il suo “L’innocenza di Giulio” (Chiarelettere; vedi nostra presentazione sul libro). A seguire lo spettacolo teatrale tratto dal libro (@Teatro della Cooperativa - Via privata Hermada 8 - Passante Ferroviario S4; tram 4, 5).

Atmosfere romanzesche, ma anche una riflessione profonda e originale sulla vecchiaia, con “I demoni del deserto” di Bijan Zarmandili (Nottetempo). L'autore ci racconta di una moderna Odissea: “È il 26 dicembre del 2003 quando la storica città di Bam, in Iran, viene devastata da un tremendo terremoto: soli superstiti di un’intera famiglia, l’anziano maestro Agha Soltani e sua nipote Hakimé, bambina splendida e misteriosa, spesso taciturna e incantata da visioni incomprensibili, scappano dalla città in macerie diretti a Sud, verso il mare.” (19.00, @Vinodromo - Via Salasco 21).

Presentazione di grande interesse con Carmelo Musumeci, con “Storie di uomini cattivi per uomini buoni” (21.00, @Libreria popolare di via Tadino), cui seguirà un dibattito sul tema dell’ergastolo ostativo (ovvero l’ergastolo senza benefici). Con la partecipazione del magistrato di sorveglianza Roberta Cossia.

Nella serata di venerdì 8 sono tanti gli eventi collaterali, tra musica (“Compositori italiani del XX secolo” - 20.30, @Spazio Sirin, Via Vincenzo Vela 15 - MM Lima; “Jazz in school Big Band” - 21.00, @Biblioteca Chiesa Rossa), cinema (“18 Ius Soli”, per la la rassegna “Film e Migrazione” - 21.00, @Centro Asteria, Piazzale Carrara, 17) e reading teatrali (“La fabbrica dei fantasmi” - 20.30, @Vanghe - Ambulatorio d’arte, Via Bastia 15 - tram 24; “Il Bardo Psichedelico di Neal” - 21.00, @Vinodromo).

L’ultimo appuntamento della giornata sarà con la nuova edizione di “Milano in bionda”: ventitrè birre e ventitrè scrittori di Noir milanesi racconteranno il proprio libro in cinque minuti davanti a una birra (21.30 @Henry’s Café, Via Col di Lana 4).

Per l'elenco completo degli eventi di giornata consultate il calendario sul sito ufficiale.

Sabato 9 giugno, il Festival propone diversi appuntamenti “in poesia”: nel pomeriggio (16.00, @Loggia degli Osii, Piazza dei Mercanti), con “Poesie stese o La poesia stesa distende?” di Alberto Figliolia e Clirim Muça (Albalibri). Le poesie dei due autori verranno stese su fili e potranno essere prese, lette e gradite dai passanti. Ancora poesia con il reading “com/posizioni” di Juan Gelman (19.30 @Vinodromo).
La poesia sarà protagonista anche in serata (20.00 @Colonne di San Lorenzo), con “Opera Poesia”, una tribuna metropolitana di lettura delle poesie create nell’ambito del Laboratorio di Scrittura del Carcere di Opera.

Altri appuntamenti di interesse della giornata saranno: alle 18.00 si terrà “Lo Sguardo di Lalla Romano”, visita guidata alla “Casa-Centro Studi Lalla Romano”, in cui sarà raccontata la vita della poetessa attraverso letture, aneddoti, testimonianze, nel luogo del suo straordinario quotidiano. L'evento è a posti limitati, con prenotazione obbligatoria (tel. 0286463326/3485601217 antonioria@libero.it; @Casa Lalla Romano/Centro Studi - Via Brera 17 - MM Lanza).

Alle 19.00 (@Gogol&Company - Via Savona 101), segnaliamo “Latinoamerica: donne e rivoluzione”. Un incontro tra letteratura e musica intorno alle culture che hanno cambiato la storia: i Mapuches. Memoria, sapienza e resistenza del popolo della terra, con la partecipazione di Marisela Pilquiman, del popolo Mapuche.
L’evento è a cura di AlpiAndes e Associazione Proficua, Lucy Rojas e Margarita Clement, performance con Felisa Alvear, Alessandra di Consoli e Angel Luis Galzerano.
Tema analogo, ma con altri protagonisti, in “Racconti da Ciudad Dorada” (21.30 @Vinodromo - via Salasco, 21): “Vivere a Las Claritas (Venezuela) è come vivere in una realtà clandestina, un posto di minatori, nella foresta Amazzonica, che racchiude all’interno di sé esperienze di vita che provengono da tutta l’America Latina”. Presentazione e reading musicale con l’autore Paolo Romagnosi (G.A.M. Editrice), Andrea Corsini alla chitarra acustica e la voce di Federica Baldussi.

Chiuderà la giornata un significativo esempio di film documentario: “Be Ye Ka Ye”, di Cleophas Adrien Dioma e Alessandro Ceci, che parte dall’incontro di un africano parmigiano e un parmigiano cittadino del mondo (21.30, @Biblioteca Tibaldi).

Per il calendario completo degli eventi di giornata, vi rimandiamo al programma ufficiale.

 

La giornata conclusiva del Festival, domenica 10 giugno, parte con una bella “passeggiata haiku” (particolare tipo di componimento poetico -della lunghezza di sole 17 sillabe- nato in Giappone nel XVII secolo), sulla sponda del Naviglio Grande.
I partecipanti, camminando in silenzio, scriveranno Haiku che saranno letti una volta tornati al luogo di partenza (ritrovo, alle 11.00, @ Naviglio Grande vicino all’imbarco per la gita sui Navigli - MM Porta Genova).

Partirà nel pomeriggio (16.00, ritrovo @Piazza dei Mercanti - MM Duomo) la “Carovana dei versi - poesia in azione”, performance “ad invasione” che percorrerà la Via Dante fino al Castello Sforzesco, a cura di Abrigliasciolta (http://www.abrigliasciolta.it/).

Appuntamento anche per i più piccoli con “Il gioco del mondo, dalla Terra al Cielo”, laboratorio creativo d’arte e parole per bambini dai sei agli undici anni, in cui Rayuela Edizioni e Teatri Resistenti giocano al Gioco del Mondo, semplicemente con “un sassolino, la punta di una scarpa e un gessetto preferibilmente a colori”. A cura di Francesca Stolfi e Cristiana Zamparo (ore 17.00, @Biblioteca Chiesa Rossa - Via San Domenico Savio 3)

In concomitanza, invece, un appuntamento sull’Italia del Po: “Memorie dell’acqua - Storie e immaginari per le anime in piena della pianura del Po” (Rayuela Edizioni), conversazione con l’autore Fabio Veneri (ore 17.00, @Fnac Via Torino - MM Duomo).

La chiusura del Primo Festival della Letteratura di Milano - domenica 10 giugno - sarà in musica e parole con la Bar Boon Band (ore 20.00, @Biblioteca Chiesa Rossa), un ritrovo per tutti, partecipanti, organizzatori, associazioni, volontari e autori per tirare le somme del lavoro svolto e gettare le basi dell’edizione 2013.

Seguirà un reading che coinvolgerà tutti gli autori presenti, nel corso del quale verranno raccolti i libri presentati durante il Festival e quelli portati dal pubblico, per essere donati alla Biblioteca del carcere di San Vittore.

Per il calendario completo degli eventi di giornata, vi rimandiamo al programma ufficiale.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito.

Per consultare il programma completo: http://festivaletteraturamilano.wordpress.com/

laMau

© 2012 imieilibri.it



Donald Fagen - “New Frontier”

 

 


Evento organizzato da Associazione Milano Festival della Letteratura e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...