“Il lungo respiro del verso…” alla Casa della Poesia di Milano

Sonia I. Postato da Sonia I. in Eventi > gruppi di letture/reading > incontri letterari > incontro con autori
Questo evento si è tenuto il 17 maggio 2012 presso la Palazzina Liberty, Largo Marinai d'Italia 1 (Milano), alle 21:00.
L'evento...

“Il lungo respiro del verso...”

Una serata all’insegna della poesia italiana e in particolare del poemetto italiano contemporaneo è quella alla quale vi consigliamo di partecipare: giovedì 17 maggio, alle ore 21.00, si terrà all’interno della Palazzina Liberty di Milano, sede della Casa della Poesia, l’ultimo dei quattro incontri del ciclo “Il lungo respiro del verso...”, dedicato ai versi di Giancarlo Majorino e Stefano Raimondi.

I testi che verranno letti sono tratti da “La capitale del Nord” di Giancarlo Majorino e da “La città dell’orto” di Stefano Raimondi.

“Custodiremo, insieme, tutte le ombre
tutte le solitarie guerre dei respiri.
Ci metteremo vicini come
in un’acqua di riso ad intonare
le seti e le carezze lunghe dei perdoni.
Gli incanti passeranno da qui
come una distesa di ulivi
prima che sia tutta bassamarea
prima che i sogni vengano
a scolpirci le ossa”

(Stefano Raimondi da “La città dell’orto”, p. 110)

Giancarlo Majorino nasce nel 1928 a Milano. Attualmente insegna alla Nuova Accademia di Belle Arti di Milano. è stato uno dei fondatori delle riviste “Il corpo”, “Manocomete” e “Incognita”. è Presidente della Casa della Poesia di Milano. Nel 1959 pubblica a proprie spese il suo poemetto “La capitale del Nord”, un’opera che, nonostante all’inizio non riscosse molto, successo oggi viene considerata come fondamentale lavoro del panorama poetico italiano del dopoguerra. 

Il secondo poemetto è quello di Stefano Raimondi, nato a Milano nel 1964. Dopo aver conseguito la laurea in Filosofia, ha pubblicato “Invernale” (Lietocollelibri, 1999). Collabora a “Poesia” e “Pulp Libri”. Inoltre, è uno dei fondatori della rivista “Materiali di Estetica”. Con “La città dell’orto” (Casagrande, 2002) ci ha regalato un piccolo gioiello in versi, un continuo dialogo con il padre sullo sfondo della Milano dei nostri giorni. 

A presenziare la serata e introdurre la lettura dei versi poetici sarà un personaggio di eccezione: Milo De Angelis.

Milo De Angelis nasce a Milano nel 1951. Inizia a pubblicare versi nel 1976 con la prima raccolta poetica intitolata “Somiglianze” (Guanda). Segue “Millimetri” (Einaudi 1983), “Terra del viso” (Mondadori 1985), “Distante un padre” (Mondadori 1989), “Biografia sommaria” (Mondadori 1999), “Tema dell'addio” (Mondadori 2005) e l'antologia poetica “Dove eravamo già stati 1970-1999” ( Donzelli 2001).
I suoi saggi sull’arte poetica sono invece raccolti in “Poesia e destino” (Cappelli 1982). Notevoli le sue traduzioni dal latino e dal francese di Blanchot, Baudelaire, Lucrezio e Virgilio. Inoltre, ha diretto la rivista di poesia “Niebo” ed attualmente dirige la collana “Niebo”,  della casa editrice La vita Felice. 

A declamare i poemetti la voce della milanese Viviana Nicodemo che dopo essersi diplomata alla Civica scuola d’Arte Drammatica Piccolo Teatro di Milano, ha lavorato con  molte compagnie e teatri stabili confrontandosi con i testi di Cechov, Strindberg, Ibsen e altri contemporanei tedeschi.
Dal 1995 si occupa di Arti visive partecipando a mostre fotografiche e d'arte contemporanea. Inoltre è lettrice di numerosi poeti come Dante, Rilke e Bachmann.


 

 


Evento organizzato da La casa della Poesia e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...