Controcorrente di Joris-Karl Huysman

Il commento...
Non ero pronto alla lettura di questo libro, non perché mi sia capitato improvvisamente tra le mani, ma perché in quanto emblema del pensiero decadentistico di fine '800, in tutto il suo apparato scrittorio, manieristico, ricercato e cervellotico, non può essere preso alla leggera, salvo abbandonarlo dopo le prime lente cento pagine.

E' un libro completo, corredato non solo da una squisita prefazione di De Maupassant, ma anche da una postfazione scritta dall'autore, e da pagine e pagine che ampliano lo stile narrativo, dando voce e limpidezza a citazioni che diversamente apparirebbero inconsistenti, sconosciute o incomprensibili, salvo la dotazione di uno studio e di una memoria enciclopedici.

Controcorrente, come la voglia di squarciare l'ondata lirica, il trasporto emotivo del Romanticismo, in favore di un'accidia corrosiva, patologica e descrittiva. Un diletto di pensatori, che lascia il resto al popolo, qualcosa che suona più o meno come "una rosa è il mio amore".

Buona lettura e a presto.

 

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...