Giornata Mondiale del Libro 2012

L'evento...

Giornata Mondiale del Libro 2012

Come ogni anno dal 1996 si celebrerà il 23 aprile la  Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore proclamata dall’UNESCO,  che in questo modo rende tributo mondiale a libri e autori, incoraggiando tutti, a scoprire il piacere della lettura e mostrare un rinnovato rispetto per il contributo insostituibile di quelle persone che hanno promosso il progresso sociale e culturale dell’Umanità.

L’obiettivo dell’iniziativa è la valorizzazione dei libri e della lettura come ricchezza culturale e sociale dell’umanità.

Il libro è in grado di creare contatti tra uomini di epoche e orizzonti differenti e si pone come strumento di libera espressione, contribuendo a costruire e consolidare la comunità umana mondiale e a favorire la causa dei diritti umani. 

Lo scopo dell’iniziativa è di testimoniare l’importanza del libro come strumento insostituibile, capace di unire popolazioni e generazioni diverse e permettere la circolazione del pensiero e delle idee, contribuendo all’avvicinamento delle culture e a formare una società globale orientata alla reciproca conoscenza, tolleranza e all’interculturalità.

L’Unesco ha pensato a questa giornata per rendere omaggio al libro come formidabile strumento d’educazione, confronto, cultura ma anche per riflettere sugli autori e l’editoria ed evidenziare prospettive e problemi.

La data prescelta, il 23 aprile, ha un significato simbolico, rappresenta un omaggio a tre dei i più grandi autori della letteratura mondiale William Shakespeare, Miguel de Cervantes e “El Inca” Garcilaso de la Vega la cui vita si spense per una singolare coincidenza proprio quel giorno, nello stesso anno, il 1616.

Ogni anno in tutto il mondo vengono organizzate iniziative che vogliono celebrare questa data e ricordare il valore della lettura e della letteratura.

L’idea di questa celebrazione è nata in Spagna, dove il 23 aprile si celebra San Giorgio - Sant Jordi, patrono della Catalogna, ma anche il Giorno del Libro e delle Rose.

Infatti, in questa giornata gli uomini regalano rose rosse alle donne, che contraccambiano l'omaggio donando un libro. 

Questa tradizione riprende la leggenda, diffusasi nel XIII secolo grazie alla Legenda aurea di Jacopo da Varagine, che narra come il sangue versato dal drago ucciso da San Giorgio per difendere una principessa imprigionata dal mostro, avesse poi fecondato la terra facendo germogliare rose color vermiglio, raccolte dal cavaliere per farne dono alla fanciulla liberata. La principessa, come segno di profonda gratitudine, omaggiò il suo paladino con un libro.

In questa ricorrenza le strade di Barcellona, a partire dalle Ramblas e dai cortili dei palazzi attorno alla Cattedrale, si riempiono di rose e di libri in un tripudio di colori e profumi;  scrittori e poeti invadono librerie, piazze, parchi, dove si succedono reading, presentazioni di libri e recital di poesie con accompagnamenti musicali.

Inoltre, il 23 aprile costituisce il giorno del passaggio di testimone tra le capitali mondiali del libro, nominate dall'UNESCO. A Buenos Aires, succederà Yerevan, come capitale mondiale del libro 2012.

La selezione intende premiare Yerevan per l’impegno maturato nei confronti della cultura. Nonostante il grande deficit tra alfabetizzazione e lettura, infatti, la città armena si è impegnata a organizzare eventi e dibattiti che hanno costituito un sincero incentivo alla lettura e all’apprendimento, migliorando, in sostanza, la condizione culturale del paese. (fonte: http://cultura.notizie.it/23-aprile-giornata-mondiale-del-libro/)

Per concludere partirà proprio il 23 aprile, “Il Maggio dei libri”, campagna nazionale di promozione della lettura  sostenuta dal Centro per il libro e la lettura

La campagna, attraverso il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati, vuole favorire e stimolare l’abitudine alla lettura, considerata elemento chiave della crescita personale, culturale e sociale. Tutte le iniziative in programma avranno l’obiettivo di sottolineare il valore sociale del libro, di portarlo tra la gente per distribuirlo, per farlo conoscere, per esaltarne tutte le potenzialità, perché venga identificato nell’immaginario collettivo come un autentico compagno di vita.

 

 


Evento organizzato da Unesco e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...