“Per legge superiore”

Francesca M Postato da Francesca M in Eventi > incontro con autori > presentazioni
Questo evento si è tenuto il 18 febbraio 2012 presso Galleria d'arte Tedofra (Bologna), alle 18:00.
L'evento...

“Per legge superiore”

Sabato 18 febbraio alla galleria d'arte Tedofra di Bologna (accanto alla Pinacoteca Comunale e all'Accademia di Belle Arti) Giorgio Fontana incontra i lettori per presentare il romanzo “Per legge superiore” (edito da Sellerio).

L'incontro avrà inizio alle ore 18 e sarà presentato da Luca Martini.


Molte regole e pochi dubbi nella vita di Roberto Doni, sessantenne sostituto procuratore a Milano. Pratiche, incartamenti, formule di rito, tutto estremamente chiaro, schematico, ordinato, sul lavoro e in famiglia. A Milano -perlomeno, in questa Milano- non c'è tempo e neppure necessità di interrogarsi, di guardarsi indietro, di soffermarsi troppo a lungo sulle cose.

Un giorno in ufficio arriva una pratica, una delle tante. Routine. Si tratta di sostenere in appello l'accusa contro un muratore tunisino, un povero Cristo già in galera per un'aggressione di cui si è scritto e parlato molto, sui giornali e fra la gente. Che possa essere assolto non ci crede davvero nessuno, neppure lo stesso imputato.
Nessuno tranne Elena, che fa la sua comparsa portandosi dietro tutto il coraggio, l'entusiasmo e l'irruenza di chi è giovane e pensa di poter cambiare il mondo, magari come fa lei, raccontando i fatti: sì, perché Elena è una giornalista. Una giornalista free lance.

Per Roberto Doni l'incontro con la ragazza sarà come viaggiare su una macchina del tempo che dal passato ripesca le parti migliori: gli anni in cui gli ideali, il rischio e la fame di verità non erano piegati alla noia del quotidiano, che rende tutto istituzionale e uniforme, mettendo a tacere i dubbi, finché ci si convince di non averne più, di poter far senza.

La richiesta di Elena sembra folle: proporre l'assoluzione del tunisino, perché -lei ne è convinta- è innocente e le prove per dimostrarlo ci sono, si tratta solo di trovarle, anzi, di saperle leggere, immergendosi nel mondo di quell'uomo, un mondo altro rispetto alla Milano rigorosa e un po' impomatata in cui vive il procuratore. Una dimensione che implica una nuova prospettiva di osservazione del reale. Soprattutto, una diversa idea di giustizia.

Doni accetterà questa sfida, che significa mettere in discussione se stesso, il suo sistema di certezze, il solido e fragilissimo mondo che si è costruito negli anni. Tornerà a sentire su di sé il peso della “legge superiore”, il giudizio di un uomo su un altro uomo, la responsabilità di una scelta che il magistrato si ritrova a compiere sempre da solo. Rischiando tutto.

Un po' thriller giudiziario un po' riflessione sulla presunta (e poco concreta) stabilità di ciò in cui crediamo, “Per legge superiore” mette in scena il contrasto fra dilemma morale e convenzioni sociali, tra la fragilità dei singoli e il rigore delle leggi imposte.

L'autore
Nato a Saronno nel 1981, Giorgio Fontana vive e lavora a Milano. Oltre a “Per legge superiore”, è autore dei romanzi “Buoni propositi per l'anno nuovo” (Mondadori, 2007) e “Novalis” (Marsilio, 2008); del reportage narrativo “Babele 56” (Terre di Mezzo, 2008) e del saggio “La velocità del buio” (Zona 2011). Inoltre, scrive su diverse testate e collabora con la pagina di cultura de Ilsole24ore.com e con Terre di Mezzo

 

 


L'evento è pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...