“Uomini e topi”

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > gruppi di letture/reading
Questo evento si è tenuto il 14 febbraio 2012 presso Biblioteca Salaborsa, sala multimediale (Bologna), alle 17:30.
L'evento...

“Uomini e topi”

Nel nuovo appuntamento del gruppo di lettura “Un libro in borsa”

Martedì 14 febbraio, alla Biblioteca Salaborsa di Bologna (ore 17:30, Sala multimediale) un pomeriggio dedicato alla lettura del romanzo “Uomini e topi”, dello scrittore americano John Steinbeck.

L'evento rientra nell'iniziativa “Un libro in borsa, gruppo di lettura che -partito a gennaio 2011- una volta al mese propone in biblioteca un incontro nel corso del quale si discute del libro scelto dal gruppo nel mese precedente e, inoltre, si programma il testo su cui confrontarsi nel successivo appuntamento.  

La partecipazione al gruppo è libera, gratuita, volontaria e aperta a tutti gli appassionati di lettura.


Il Libro “in lettura”  
La California negli anni che vanno dalla Grande crisi del 1929 al New Deal roosveltiano fornisce le coordinate spazio-temporali in cui collocare “Uomini e topi”, seppur le tematiche affrontate da Steinbeck nel romanzo potrebbero essere definite “universali”, dal momento che riguardano l'amicizia, il rapporto fra sogno e realtà, l'innocenza e l'ingiustizia.

Protagonisti sono George e Lennie, due contadini californiani -i cosiddetti “paisanos”- che, come tanti in quegli anni, vivono una vita di assoluta precarietà e di continua incertezza, vagando da una fattoria all'altra, alla ricerca di lavori che durano solo lo spazio di qualche mese. In quel mondo fatto di solitudine e di rapporti affettivi inesistenti (non c'è né tempo né voglia per farli nascere) George e Lennie si muovono in due, e già questo rappresenta un elemento di diversità, qualcosa che li distingue dagli altri. E poi George e Lennie sognano: quasi nessuno, in quei ranch, si permette più farlo. Sognano una fattoria di proprietà, senza padroni, in cui saranno liberi di fare e di essere ciò che vogliono.

La realtà, però, è ben altra, e parla di fughe, di posti da lasciare di corsa per scampare alle conseguenze dei comportamenti di Lennie, un gigante buono con un ritardo mentale e un'inappagabile voglia di tenerezza che lo spinge a toccare tutto ciò che è morbido (uomini, animali, oggetti): la gente fraintende le sue intenzioni e, anche a causa della sua mole, vede nelle carezze di Lennie altrettanti tentativi di aggressione. George lo protegge, scappa insieme a lui, George gli è sempre accanto. Anche quando, nella nuova fattoria di cui sono ospiti, Lennie ucciderà, senza volerlo, la moglie di Curley, il figlio del padrone. A quel punto, per George arriverà il momento della scelta più difficile, forse incomprensibile. La morte diventa un atto d'amore: il colpo di pistola con cui l'amico uccide Lennie è l'unico modo per sottrarlo alla furia dei contadini, l'unico modo per consegnargli un sogno di libertà impossibile da concretizzare.

Dal romanzo di Steinbeck sono state tratte le omonime pellicole cinematografiche uscite nel 1939 per la regia di Lewis Milestone, e nel 1992 con la regia di Gary Sinise (che è presente anche nel cast, nel ruolo di George); mentre al 1981 risale un omonimo film per la tv, diretto da Reza Badiyi e inedito in Italia.


L'autore
Premio Nobel per la letteratura nel 1962, teinbeck è uno dei maggiori autori statunitensi del XX secolo. L'esordio come romanziere risale all'agosto del 1929, con “Cup of Gold” (tradotto in italiano con il titolo “La santa Rossa”), cui seguiranno “The Pastures of Heaven” (“I pascoli del cielo”) e “To a God Unknown” (“Al dio sconosciuto”). Il successo arriva però nel 1935 con “Tortilla Flat” (“Pian della Tortilla”), una violenta satira della rispettabilità borghese da cui il regista Victor Fleming ha tratto il film “Gente allegra”; e si ripete con “The Grapes of Wrath” (“Furore”), vincitore del Premio Pulitzer nel 1940. Fra le altre opere ricordiamo “The Moon is Down” (“La luna è tramontata”), “The Wayward Bus” (“La corriera stravagante”), “East of Eaden” (“La valle dell'Eden”) e “The Winter of Our Discontent” (“L'inverno del nostro scontento”).


Per essere sempre aggiornati sulle attività del gruppo di lettura “Un libro in borsa” e per scambiarsi pareri sui libri, seguite il gruppo facebook dedicato.

 

 


Evento organizzato da Biblioteca Salaborsa e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...