“Dieci buoni motivi per andare in biblioteca”

Francesca M Postato da Francesca M in Eventi > gruppi di letture/reading > incontro con autori > presentazioni
Questo evento si è tenuto il 10 febbraio 2012 presso Forlimpopoli, Biblioteca Comunale Pellegrino Artusi (Forlì e Cesena), alle 18:30.
L'evento...

“Dieci buoni motivi per andare in biblioteca”

Venerdì 10 febbraio, presso la Biblioteca Comunale Pellegrino Artusi di Forlimpopoli (Forlì-Cesena), un incontro tutto dedicato al mondo del libro, in compagnia di Stefano Parise, che alle ore 18:30 presenta il volume “Dieci buoni motivi per andare in biblioteca”  (Editrice Bibliografica).

Introduce l'incontro l'assessore alla cultura Mauro Grandini, mentre la conduzione della serata è affidata ad Antonio Tolo.


Rilanciare il ruolo delle biblioteche, penalizzate -come tutto il settore culturale- dai sempre più esigui investimenti da parte delle Pubbliche Amministrazioni e dalla pigrizia intellettuale di molti italiani, non è certo compito facile.

Inutili i libri, inutili i luoghi che li contengono: potrebbe essere questa la sintesi amara di un variegato universo di luoghi comuni e superficialità che ha come conseguenza quella di non investire più nella cultura, anzi, di mortificarla, accostandole aggettivi quali “noiosa”, “superflua”, “improduttiva”.

Al di fuori di singole realtà virtuose localizzate nelle grandi città, le tante piccole biblioteche Comunali disseminate nella nostra penisola denunciano un grave stato di abbandono, che spesso ne mette in crisi anche l'apertura, il più delle volte affidata al lavoro di volontari o di impiegati Comunali che s' improvvisano bibliotecari nei ritagli di tempo.

Eppure, c'è chi nella funzione delle biblioteche come strumenti di crescita per l'individuo e la collettività ancora ci crede: si tratta di quel mondo silenzioso e tenace fatto di lettori e operatori culturali che ogni giorno si battono per diffondere e far conoscere i libri e le loro storie, facendo i conti con risorse economiche ridotte all'osso.

In “Dieci buoni motivi per andare in biblioteca” Stefano Parise offre dieci racconti che descrivono le biblioteche pubbliche attraverso le voci di chi le frequenta, e conosce, dunque, il potenziale nascosto di questi luoghi, dove si offre gratuitamente un immenso patrimonio di storia, arte, letteratura, informazioni di vario genere e anche -perchè no- divertimento.

Il volume di Parise rientra nella più ampia collana “Conoscere la biblioteca”, lanciata da Editrice Bibliografica con il preciso scopo di avvicinare ai libri e alle biblioteche un pubblico più ampio di quanto non sia quello dei lettori accaniti, degli studenti o dei bibliotecari e addetti ai lavori.
Rispondendo a queste necessità, alcuni fra i maggiori esperti del settore firmano volumi scritti con un linguaggio semplice e facilmente comprensibile anche per i non specialisti, in modo da far riscoprire la lettura come esperienza piacevole. Oltre a quello di Stefano Parise, fra i titoli già pubblicati nella collana figurano: “Le biblioteche raccontate a mia figlia”, di Fernando Venturini; “La biblioteca per ragazzi raccontata agli adulti”, di Caterina Ramonda“La lettura spiegata a chi non legge”, di Luca Ferrieri; e “Caro sindaco, parliamo di biblioteche”, di Antonella Agnoli.

L'autore
Nato a Milano nel 1964, già direttore generale dellaFondazione per Leggere - Biblioteche Sud Ovest Milano -una rete di biblioteche pubbliche che opera per promuovere la lettura e incentivare l'accesso ai sistemi bibliotecari nei 54 Comuni che ne fanno parte-, dal 2011 Stefano Parise è anche presidente dell'AIB, Associazione Italiana Biblioteche. Fra le pubblicazioni al suo attivo ricordiamo “La formazione delle racolte nelle biblioteche pubbliche. Dall'analisi dei bisogni allo sviluppo delle collezioni”.

 

 


L'evento è pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...