“La vergogna e la fortuna”

Francesca M Postato da Francesca M in Eventi > gruppi di letture/reading > incontro con autori > presentazioni
Questo evento si è tenuto il 3 febbraio 2012 presso Libreria Do Rode (Vicenza), alle 19:00.
L'evento...

“La vergogna e la fortuna”

Storie di rom

Nell'ambito delle iniziative organizzate nel Comune di Vicenza in occasione della Giornata della memoria, con riferimento non solo alla Shoah ma anche al ricordo delle persecuzioni di altri gruppi etnici, venerdì 3 febbraio presso la Libreria Do Rode, alle ore 19, Bianca Stancanelli presenta il volume “La vergogna e la fortuna. Storie di rom”  (Marsilio Editore).


Mentre il multiculturalismo ormai non è più una sfida ma una realtà, non è scontato chiedersi: siamo pronti? O, peggio, lo saremo mai?

Perchè il pregiudizio nei confronti dell'altro -il diverso, se così si vuol dire- pare sia un carattere genetico dell'uomo, una sorta di ancestrale paura -ereditata dall'alba dei tempi- verso l'estraneo, colui che arriva da lontano e minaccia di sconvolgere i delicati equilibri della nostra quotidianità.

Fra le varie minoranze etniche presenti in Italia, probabilmente è quella dei rom a essere rivestita più delle altre, nell'immaginario collettivo, da connotazioni ben poco positive: in un miscuglio di luoghi comuni, i rom sono identificati come delinquenti, senza fissa dimora, mendicanti, perfino “sporchi”. Ma chi è davvero questo popolo? In “La vergogna e la fortuna” Bianca Stancanelli prova a raccontarlo, con il linguaggio e lo stile asciutto della testimonianza.

Nelle pagine di questo libro non mancano le storie di miseria, come quelle delle bambine costrette a chiedere l'elemosina, o delle ladre rinchiuse nel carcere romano di Rebibbia; ma, accanto a queste, ci sono anche vicende insospettabili, sconosciute, passate sotto silenzio dalla cronaca, perchè i fatti positivi non fanno mai notizia (soprattutto, non la fanno nel caso dei rom).

Fra le voci raccolte da Bianca Stancanelli, c'è Laura Halilovic, giovanissima regista superpremiata, nata a Torino nel '89 ma considerata una rom bosniaca per l'Italia, che non le concede la cittadinanza; e, ancora, la ragazza rom assunta in una banca di Verona (senza che nessuno dei clienti lo sappia); l'artista che ha scolpito un monumento in onore del Porrajmos, il poco ricordato Olocausto rom; l'ex maestro che si rifiutò di insegnare nelle classi speciali per i rom, e ora si batte contro il degrado dei campi nomadi; i rumeni sgombrati dalle baraccopoli abusive di Milano e oggi residenti in dignitosi appartamenti.

Insomma, se il pregiudizio tende ad appiattire la realtà e a semplificarla, la narrazione e le testimonianze dirette la restituiscono invece in tutta la sua complessità caledoscopica. Per scoprirla basta poco: basta mettersi in ascolto, con la mente aperta.

L'autrice
Inviata speciale del settimanale Panorama, Bianca Stancanelli si occupa di scrittura e giornalismo.

Oltre a “La vergogna e la fortuna”, è autrice delle raccolte di racconti “Cruderie” (1996) e “Morte di un servo” (2000), entrambe edite da Marsilio; e del volume “A testa alta” (2003, Einaudi), che racconta la storia del parroco siciliano Pino Puglisi, vittima della mafia.


L'evento è promosso dall'assessorato alla Cultura del Comune di Vicenza e curato da La Piccionaia - I Carrara Teatro Stabile di Innovazione.


 

 


Evento organizzato da Comune di Vicenza e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...