“BUK”. Festival della piccola e media editoria

L'evento...

“BUK”

Festival della piccola e media editoria

V Edizione

COMUNICAZIONE IMPORTANTE :

“BUK - Festival della piccola e media Editoria” è posticipato per causa di forza maggiore … ossia neve e forti gelate.

LE NUOVE DATE DI BUK SONO: SABATO 3 E DOMENICA 4 MARZO 2012

Vi terremo aggiornati su ulteriori variazioni del calendario eventi

Sabato 4 e domenica 5 febbraio, a Modena si rinnova l'appuntamento con “BUK”, Festival della piccola e media editoria giunto quest'anno alla sua V edizione.

Negli spazi del Foro Boario (aperti al pubblico dalle 9:30 alle 19:30, con ingresso gratuito), l'area stand ospiterà oltre cento case editrici provenienti da tutta Italia, ciascuna con la propria offerta culturale. Il calendario della manifestazione prevede, inoltre, conferenze e dibattiti, reading e incontri con gli autori, presentazioni letterarie, ma anche eventi musicali e spettacoli dal vivo.

Per quanto riguarda i temi, particolare attenzione sarà riservata all'attualità -fra cronaca, economia, prospettive per i giovani, ambiente-, e al variegato mondo della scrittura, che riflette su se stesso e sulla magia creativa della parola. Da segnalare anche gli appuntamenti dal taglio poetico (con l'amore in primo piano) o fantasy, e i saggi dedicati a grandi firme della nostra letteratura (come Pierpaolo Pasolini).

La quinta edizione di “BUK” sarà inaugurata sabato 4 febbraio, alle ore 10 in Sala Grazia Deledda: dopo i saluti ufficiali si partirà con un seminario sulla pertinenza e autorevolezza delle fonti, dal titolo “Cinguettii e Rumori. La verità viaggia su Internet?”.

Si prosegue parlando di scrittura e delle varie forme espressive cui si offre la parola: in Sala Giosuè Carducci alle 13 laboratorio “Il mestiere del fumetto” con la Scuola Internazionale Comics di Reggio Emilia e, a seguire (ore 14), premiazione del concorso letterario “Parole digitali 3”; ancora, alle 14:30 arriva la sfida creativa degli “Erotic Drabbles”, racconti di sole cento parole, questa volta declinati sul genere erotico.

Sempre alle 14:30, ma in Sala Luigi Pirandello, dialogo a più voci fra sei scrittori che cercano di dare una risposta alla domanda “perchè si scrive?”: protagonisti dell'incontro -intitolato “Generazione libri. Tra vanity press e book generation”- saranno Stefano Carnicelli (“Il cielo capovolto”), Ivo Degiovannini (“Storia di una fuga ancora da definire”), Fabio Arduini (“Scorie”), Maria Isabella Sauro (“Viaggio nel mondo attraverso miti e leggende”) e Luciana Quattrini (“Adriatico (gli occhi del puma)”), che presenteranno al pubblico le loro opere.

Il coraggio di Mauro Rostagno e la sua sfida per costruire un mondo libero dalla mafia ritorna nelle pagine de “Il suono di una sola mano”, libro che Maddalena Rostagno scrive a quattro mani con Andrea Gentile: il pubblico di BUK avrà l'occasione di conoscere questa storia alle ore 15 in Sala Deledda.

Tornando in Sala Pirandello, alle 15:30 c'è il dibattito “Dagli AEDI alle applicazioni. Millenni di racconto in continua evoluzione”, con Cristiana Giacometti, Simone Bedetti e Fabio Bezzi, che rifletteranno su come l'avvento di Internet, delle tecnologie a banda larga e dei nuovi formati audio compressi abbia rivoluzionato la diffusione della cultura per quanto riguarda il settore dei contenuti audio.

Di stretta attualità, con un occhio rivolto all'economia e un altro alle nuove generazioni, gli incontri con Stefano Feltri, che nel suo “Il giorno che morì l'euro” ripercorre le tappe della crisi e l'origine del dominio “Mekozy” in Europa (ore 16:30, Sala Pirandello); e con Claudia Cucchiarato, che inVivo altrove. Giovani e senza radici: gli emigranti italiani di oggi raccoglie alcune testimonianze di giovani che hanno deciso di lasciare l'Italia alla ricerca di un futuro migliore (ore 17, Sala Deledda).

Dedicato ai più piccoli e al mondo della fantasia l'appuntamento con Andrea Satta -musicista, pediatra e scrittore-, che in “Ci sarà una volta” racconta una meravigliosa esperienza multiculturale intrecciando favole provenienti da ogni parte del mondo (ore 17:30, Sala Pirandello).

Fra gli altri eventi di sabato 4 segnaliamo inoltre le presentazioni dei libri “Sapessi Sebastiano... La migrazione raccontata a mio figlio”, di Milton Fernàndez (ore 18:30, Sala Carducci); e “Infinitamente meno” di Michele Baccarini, racconto di una lunga estate nel Salento (ore 19:30, Sala Pirandello).

Nella seconda giornata di “BUK” -domenica 5 febbraio-, Daniela Francese indaga un mondo fatto di sprechi, politici corrotti e medici compiacenti nel libro-inchiesta “Sanità SPA”, sui mali del sistema sanitario italiano (ore 11, Sala Carducci).  

Ancora in Sala Carducci (alle 14), nel saggio “Pasolini profeta” Felicia Buonomo riflette sulla straordinaria attualità delle tematiche pasoliniane, capaci di svelare con largo anticipo sui tempi alcune contraddizioni che segnano il nostro presente (sulla figura di Pier Paolo Pasolini, vi ricordiamo un nostro precedente speciale -“Il mistero Pasolini: due libri, due verità?”-, relativo al mistero del suo omicidio, mai del tutto chiarito. -n.d.r.).

C'è spazio anche per i sentimenti e la poesia, con le “Voci di donna” di Laura Polato e Luisa Zaccarelli, che raccontano l'amore attraverso un linguaggio evocativo e femminile (ore 15, Sala Pirandello); e con la raccolta poetica “Parole desti-nate” di Marzia Schenetti (ore 15:30, Sala Deledda).

Alle 17 (in Sala Pirandello) ospite d'onore sarà poi l'ex comandante dei RIS di Parma Luciano Garofano, che nel volume “Uomini che uccidono le donne” ripercorre i crimini italiani più celebri e controversi, risolti grazie ad avanzate indagini di laboratorio. Alle 18, invece, (ancora in Sala Pirandello) la parola passa a Bartolomeo Sciannimanica con “L'Italia che frana”, volume nel quale si parla della poca attenzione verso il territorio, vedendo nel degrado ambientale la metafora di una pericolosa condizione di instabilità che interessa il nostro Paese.

Chiudiamo con un tocco di fantasy: alle 18 in Sala Carducci, Silvia Marchesini presenta “Prima del solstizio d'inverno”, storia ambientata in un mondo magico, tra creature fatate, popoli dimenticati e antiche leggende.


“BUK”, Festival della piccola e media editoria, è organizzato dall'Associazione Culturale Progettarte, con la collaborazione del Comune di Modena, il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, e il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Emilia Romagna e della Provincia di Modena.

Il pdf con il programma completo del festival è scaricabile qui.

 

 


Evento organizzato da Associazione culturale Progettarte e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...