“I mille a Recanati”

Sonia I. Postato da Sonia I. in Eventi > gruppi di letture/reading > incontro con autori > presentazioni
Questo evento si è tenuto il 15 dicembre 2011 presso Milano (Milano), alle 20:30.
L'evento...

“I mille a Recanati”

Dopo la tappa romana, quella marchigiana e quella varesina, la “Carovana di versi” voluta dal Comune di Recanati, dal Centro mondiale della poesia e della cultura, dal Centro nazionale di studi leopardiani, da Gli eroici Furori – Arte Contemporanea di Silvia Agliotti e da Arcipelago edizioni e curata da Tomaso Kemeny approda finalmente a Milano.

In occasione del 150° anniversario della proclamazione dell’Italia unita nel primo Parlamento nazionale a Torino, alla Casa della Poesia di Milano,  giovedì 15 dicembre, dalle ore 20.30, si celebrerà la  conquista del “colle dell’infinito” a Recanati, attraverso la scoperta della bellezza  poetica che ha dato forza ai Mille. 

“Nessun pugna per te? non ti difende
Nessun de' tuoi? L'armi, qua l'armi: io solo
Combatterò, procomberò sol io.
Dammi, o ciel, che sia foco
Agl'italici petti il sangue mio.”

Durante la serata verrà presentato il volume “L’Italia unita nella bellezza; Recanati 17 marzo 1861 – 2011”, (Arcipelago Edizioni), un libro che aprendosi con i versi eterni della canzone “All'Italia” del Leopardi ci permetterà di ritrovare l’amor patrio che ha guidato le penne degli autori italici e non. 

Molti sono i nomi che sono intervenuti nella creazione del volume, come ad esempio il poeta visivo Ugo Carrega, genovese di nascita e milanese d’adozione che dopo l’uscita nel 1958 del suo primo volume di poesia sperimentale e visuale “èini” elabora il concetto di “scrittura simbiotica”, grazie all’esperienza di “TOOL: quaderni di scrittura simbiotica”.

Della scuola milanese saranno presenti i poeti Giuseppe Conte, Gianni D’Elia, Flavio Ermini, Franco Buffoni, Mariella Bettarini, Gabriella Sica, Gabriela Fantato, Dante Marianacci che declineranno in versi, ognuno secondo il proprio stile, il motto “fight for beauty”.

Dalla romania il poeta Gèza Szocs, arrestato nel 1982 come oppositore politico, co-fondatore,  insieme a Mircea Dinescu, della Repubblica dei poeti e vincitore  nel 2009 del premio internazionale della Accademia Europea di Vienna. 

Da Budapest Endre Szkàrosi è professore di Letteratura italiana presso la Eötvös Loránd Tudományegyetem (Università ELTE) di Budapest e ha pubblicato saggi in Ungheria e all’estero. Inoltre tiene lezioni, seminari e conferenze all’Università di Pavia, Torino, Firenze e Roma ‘La Sapienza’.Sul piano creativo si autodefinisce operatore di poesia, in particolare della poesia sonora.

Inoltre filosofi come Stefano Zecchi e Remo Bodei, pittori come Roberto Floreani, William Ketridge e Bruno Ritter, narratori come Marosia Castaldi, psicoterapeuti come Adele Succetti, intellettuali come Arturo Schwarz, Alessandro Serpieri e Antonio Prete.

Puoi trovare ulteriori informazioni qui.

 

 


Evento organizzato da La casa della Poesia e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...