Presentazione di “Olympos. Vizi, amori e avventure degli antichi Dei”

Postato da Bea in Eventi > incontro con autori > presentazioni
Questo evento si è tenuto il 14 dicembre 2011 presso Via Foppa 4 (Milano), alle 18:30.
L'evento...

“Olympos. Vizi, amori e avventure degli antichi Dei”

Avrà luogo mercoledì 14 dicembre 2011 presso il vivacissimo Bistrò del tempo ritrovato di Via Foppa 4 (Milano, zona parco Solari) la presentazione dell'ultimo libro di Giorgio Ieranò, Olympos. Vizi, amori e avventure degli antichi dei” (editore Sonzogno).

Un libro che va a scavare in una regione molto importante dell'immaginario collettivo occidentale: quella della mitologia greca, e del grande fascino che ha esercitato e ancora esercita su molti aspetti dell'arte e della scienza.

  

Giorgio Ieranò è un nome nel campo degli studi sul mondo greco (insegna letteratura greca e storia del teatro antico all'Università di Trento), e non è la prima volta che si cimenta con un'opera divulgativa sulla mitologia greca o su qualche personaggio che ne ha fatto la storia (ricordo a questo proposito “Il mito di Arianna”, uscito per i tipi di Carocci, che è un gradevolissimo excursus tra varie interpretazioni della figura della celeberrima figlia di Minosse e sposa di Teseo).

In questo lavoro, Ieranò traspone attraverso varie "biografie non autorizzate" quelle che sono le caratteristiche topiche dei più famosi abitanti del Monte Olimpo.

Ad aprire le danze abbiamo Zeus, il padre degli dei. Zeus, forse il più famoso consorte fedigrafo della storia. E appunto "Zeus, il marito infedele" è il titolo di questa prima parte del libro, che, con tono ironico e leggero, presenta le avventure amorose del re dell'Olimpo, e tutti i suoi mirabolanti stratagemmi per conquistare dee, ninfe e principesse umane.

In un crescendo di irriverente divertimento si sviluppano le storie degli altri dei, e il lettore viene catapultato in un orizzonte dove, alcune delle vicende che sono alla base della nostra struttura culturale, diventano man mano più immediate, perchè osservate con la fantastica lente dell'ironia e con un po' di gusto per il gossip.

Proprio l'immediatezza, assieme alla genuinità, rappresenta una caratteristica forte di questo libro, che si inserisce perfettamente in un filone che, a mio avviso, rende perfettamente quella che è la definizione "letteratura divulgativa": portare chi magari è un po' arrugginito dagli anni o dal fatto di essersi occupato di altri argomenti la grande forza culturale che hanno i racconti dell'antica Grecia, le storie che erano le "favole" dei bambini di allora, così da riuscire, facendosi guidare dalla leggerezza e dall'allegria, a lasciarsi un po' andare, sorridendo dei vizi dei personaggi del pantheon greco, vizi che, dopotutto, sono ricchi di squisitissima umanità.

 

 


Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...