“Il libro possibile”

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > manifestazioni a tema
Questo evento si è tenuto dal 6 luglio 2011 al 9 luglio 2011 presso Polignano a Mare (Bari) (tutta la giornata).
L'evento...

 “Il libro possibile”

Festival letterario a Polignano a Mare

Il profumo dell'Adriatico e le stelle del cielo di Puglia, pagine di letteratura per sognare e riflettere, per conoscere meglio il mondo in cui viviamo e per costruire tutti i possibili universi paralleli a quello: semplici e di grande richiamo gli ingredienti di cui si compone il festival “Il libro possibile” di Polignano a Mare, in programma dal 6 al 9 luglio tra vicoli, piazzette e romantiche terrazze del centro storico della cittadina barese.

Giunta quest'anno alla sua X edizione, la manifestazione si propone come uno dei massimi appuntamenti culturali e letterari della Puglia, grazie all'alto livello degli autori ospiti e alla profondità dei temi trattati, che spaziano dall'attualità alla letteratura, da sempre cuore pulsante dell'evento. Un occhio di riguardo sarà riservato all'anniversario dei 150 anni dell'unità d'Italia -inteso non solo come momento di celebrazioni, ma anche come occasione di analisi di vizi e virtù del nostro Paese-, alle nuove sfide lanciate dall'ambiente -ecomafie, nucleare e risorse idriche-, ai problemi della giustizia e alla lotta alla mafia, fino al cinema e allo spettacolo.


In una breve e certo non esaustiva carrellata sui tantissimi eventi in programma, vi segnaliamo alcuni appuntamenti, legati a particolari tracce tematiche.

Diversi aspetti della giustizia saranno toccati negli incontri di mercoledì 6 con Monsignor Francesco Cacucci (“Etica e diritto”), Remo Danovi“Processo al buio”) e Umberto Ambrosoli (“Qualunque cosa succeda”), tutti ospiti alle ore 21 in piazza San Benedetto; mentre nella stessa serata, alle ore 21:45 (ancora in piazza San Benedetto) c'è Piero Luigi Vigna con “In difesa della giustizia”, e alle 22:15 arriva il magistrato Armando Spataro conNe valeva la pena (piazza dell'orologio). Ancora, sabato 9 (ore 23:15, piazza San Benedetto), Nicola Gratteri ci ricorda che “La giustizia è una cosa seria” e giovedì 7 la lotta per la legalità diventa lotta alla criminalità organizzata con Pietro Grasso (“Per non morire di mafia”, ore 22:15 piazza San Benedetto) e Don Aniello Manganiello (“Gesù è più forte della camorra”, ore 22:45 piazza Carime).

Diversi i volumi di taglio storico, che guardano a importanti figure e momenti del passato spesso trovando una connessione con il presente. Mercoledì 6 -ore 21:25- Pasquale Pelligrini con “Cattolici dal potere al silenzio” (piazza dell'orologio) fa il punto sulla presenza dei cattolici italiani in politica, dall'unità ai giorni nostri; mentre alle 22 (piazza Carime) con Emilio Gentile (“Né stato né nazione”), Lino Patruno (“Fuoco del Sud”) e Federico Pirro (“Uniti per forza”) vengono al pettine tutti i nodi di un'identità di patria in cui molti italiani non si riconoscono. Sabato 9 Mario Prignano traccia il ritratto di Papa “Urbano VI” (ore 21, piazza dell'orologio), e Angelo Panarese (ore 21, balconata Santo Stefano) con il saggio “I tre poteri” indaga le origini della disputa sulla legittimità del potere in epoca medievale, soffermandosi sulle figure chiave del Papa, dell'Imperatore e del Popolo. 

C'è anche tanta politica: quella fatta di slogan a effetto e di pochissimi contenuti, che Giulia Innocenzi denuncia in “Meglio fottere (che farsi governare da questi)” (mercoledì 6 ore 21:45, piazza dell'orologio); “La politica del dialogo” di Eugenio Scagliusi (giovedì 7 ore 21, piazza San Benedetto); e poi la politica -e non solo quella- che cerca di manipolare il linguaggio -come spiega Gianrico Carofiglio neLa manomissione delle parole (venerdì 8 ore 21, piazza San Benedetto)- e la politica che intreccia i suoi scenari a quelli dell'economia e dello scontro militare, come fa osservare Innocenzo Cipolletta nel saggio “Banchieri, politici e militari” (8 luglio ore 22:30, piazza Carime).

Territorio e risorse idriche sono i temi che ricorrono nei volumi “La Puglia e il suo acquedotto” di Fabiano Amati (ore 21, piazza Carime) e “Acqua” di Patrizio Lippolis (ore 22, balconata Santo Stefano), entrambi presentati mercoledì 6 luglio. Ma si discute anche di nucleare -e rischi annessi- con Roberto Rossi e il suo “Bidone nucleare” (giovedì 7 ore 21:30, piazza Carime), tracciando poi possibili strade alternative, come fa Mario Tozzi ne “La nuova era dell'energia naturale” (venerdì 8 ore 22, piazza Carime).

Di stretta attualità anche “Menti digitali” di Tommaso Montefusco e Francesco Damiani (ore 21:30, vico porto raguseo) e “Videosofia” di Valentina De Carlo (ore 23:30, piazza Carime), entrambi presentati mercoledì 6 luglio; mentre venerdì 8 (ore 22:45, piazza San Benedetto) Vittorio Sgarbi ci guida in un “Viaggio sentimentale nell'Italia dei desideri”.

Sul versante letteratura tantissimi i romanzi presentati, fra i quali -solo per citarne alcuni- ricordiamo quelli dei pugliesi Mariapia Romano (“L'anello inutile”, mercoledì 6 ore 22:30,balconata Santo Stefano), Livio Romano (“Il mare perché corre”, venerdì 8 ore 21, vico porto raguseo) e Francesca Palumbo (Il tempo che ci vuole, sabato 9 ore 23, vico porto raguseo); i sentimenti precari di Lucilla Noviello conL'amore in nero (ore 22:45, piazza dell'orologio) e le Famiglie di Francesca Comencini (ore 23:30, piazza san Benedetto), entrambi presentati mercoledì 6;La libraia di Orvieto. L'ultima eredità, seguito del bestseller di Valentina Pattavina (ore 23, vico porto raguseo) e l'esordio letterario -tra il manuale e la biografia- di Serena Dandini con Dai diamanti non nasce niente (ore 23:30, piazza San Benedetto), entrambi presentati giovedì 7 luglio





Sempre sul fronte letterario interessanti gli incontri di giovedì 7 (ore 21:30, balconata Santo Stefano) con la presentazione di “Scrivoanch'io.it 2011 " Antologia di giovani scrittori in... rete”; venerdì 8 (ore 23:30, piazza San Benedetto) con i cinque finalisti del Premio Strega 2011, di cui a seguire Dario Vergassola intervisterà il vincitore; e, per finire, sabato 9 (ore 22, vico porto raguseo) si parla di un “meridione d'inchiostro”, in un'analisi delle scritture di Puglia con alcuni dei suoi principali protagonisti.

Per quanto riguarda le “interviste impossibili” di Dario Vergassola, oltre al vincitore del Premio Strega gli altri protagonisti saranno Ennio Fantastichini (giovedì 7 ore 24) ed Emanuele Filiberto di Savoia (sabato 9 ore 23:45) entrambi ospitati in piazza San Benedetto.

Dedicati ai bambini saranno poi gli incontri -tutti con inizio alle ore 20:15 e tutti in piazza dell'orologio- con Paolo Comentale (“L'avvoltoio Giovanni va a scuola”, giovedì 7), Chiara Luzzi (“Questo strano strano mondo”, venerdì 8) e Liliana Carone (“L'insalata nell'orto”, sabato 9).


Per il programma completo de “Il libro possibile” visitate il sito ufficiale http://www.libropossibile.com/

Il Festival “Il libro possibile” è organizzato dalle associazioni culturali Artes e Cartesio, sotto la direzione artistica di Rosella Santoro.

 
 

 


Evento organizzato da Associazioni culturali Artes e Cartesio e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...