“101 storie di mafia che non ti hanno mai raccontato”

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > presentazioni
Questo evento si è tenuto il 28 giugno 2011 presso la spiaggia della borgata Valdesi di Mondello (Palermo), alle 18:30.
L'evento...

 “101 storie di mafia che non ti hanno mai raccontato”

Augusto Cavadi ospite di “Libri liberi”

Alla spiaggia della borgata Valdesi di Mondello (frazione del Comune di Palermo) si continua a parlare di lotta all'illegalità: martedì 28 giugno ospite del nuovo appuntamento della rassegna Libri liberi sarà Augusto Cavadi, che alle ore 18:30 presenterà il volume “101 storie di mafia che non ti hanno mai raccontato”, edito da Newton Compton.


Un potere tentacolare che abbraccia la criminalità e chi cerca di combatterla. Mafiosi ed eroi dell'antimafia, entrambi nella stretta della Piovra. Personaggi noti, quasi leggendari (di una leggenda nera o bianca) e poi vittime comuni, senza nome, cadute solo per caso nella morsa fatale. Morti per coraggio e morti “perché se la sono cercata”, morti per sbaglio, che non hanno nemmeno capito perché sia toccata proprio a loro.
Fra stragi e delitti, processi e attentati, i mille rivoli della criminalità assumono sfumature diverse e coinvolgono gli attori più disparati, costretti a scegliere, senza mezzi termini, da che parte stare. Il bene o il male, perché certi mondi sono mondi in bianco e nero.

Quella che Cavadi ricostruisce in questo volume è una storia diversa della mafia, o meglio, sono 101 storie sconosciute, soffocate nell'omertà o nella retorica mediatica, nel luogo comune che appiattisce e uniforma tutto dietro uno schermo di coppole e lupare, facendo credere che certe malepiante crescano solo in terra siciliana e portano addosso un costume regionale che le rende riconoscibili, quasi come le tuniche dei santi protettori. La mafia, invece, supera lo stretto e lo fa in silenzio, senza indossare colori sgargianti o copricapi tradizionali: la mafia, spesso, è nuda e banale. Terribilmente banale, come solo il male sa essere.

“Che faccia hanno i mafiosi? Come vestono solitamente? Quando se ne incontra una cricca si prova paura? Domande ingenue come queste vengono rivolte spesso a un siciliano. E non sai se riderne o scoraggiarti. Rivelano un'immagine della mafia totalmente estranea alla realtà effettiva: adatta a costruire pregiudizi folkloristici, non certo a decodificare […] il fenomeno. La verità infatti è meno romanzesca e più preoccupante: esteriormente i mafiosi non differiscono in nulla dal resto della popolazione. I loro volti sono noiosamente ordinari. I loro delitti contrassegnati dalla stessa «banalità» di tanti altri crimini”
(riportato in http://i52.tinypic.com/33u5p8l.jpg)

L'autore
Fondatore della Scuola di formazione eticopolitica “Giovanni Falcone” di Palermo, nella stessa città Augusto Cavadi insegna materie storico-filosofiche nei licei e collabora stabilmente con l’edizione regionale dela Repubblica. Tra le sue pubblicazioni dedicate all'universo della mafia ricordiamo “Liberarsi dal dominio mafioso”, “Il vangelo e la lupara”, “Strappare una generazione alla mafia”, “A scuola di antimafia”, “La mafia spiegata ai turisti” (volume tradotto in francese, spagnolo, tedesco, inglese, russo, giapponese, esperanto) e “Il Dio dei mafiosi”.

 

 


Evento organizzato da Associazione Libera Palermo e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...