Narrazioni 2011 Libera tutti

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > manifestazioni a tema
Questo evento si è tenuto dal 23 giugno 2011 al 25 giugno 2011 presso Poggibonsi (Siena) (tutta la giornata).
L'evento...

“Narrazioni 2011”:

Libera tutti

Libertà e contaminazioni espressive dal 23 al 25 giugno a Poggibonsi (Siena) per la VI edizione del festival Narrazioni, che quest'anno sceglie come filo conduttore lo slogan “Libera tutti”. Fra il centro storico e Fonte delle Fate, un affascinante percorso intrecciato di musica e parole, storia d'Italia e vicende private, in un ricco calendario di concerti, incontri e reading.

Da giovedì a sabato, tre giornate per raccontare tre sfaccettature della libertà, operanti su piani diversi eppur strettamente connesse fra loro. C'è la libertà di un popolo che lotta per essere uno solo, compatto, in una patria unita e sottratta alla dominazione straniera; la libertà di chi ha il coraggio di rivendicare le proprie differenze, unica strada per costruire un'identità consapevole, un io maturo e resistente a condizionamenti esterni; e, infine, la libertà in rosa, sfida sempre rinnovata che coinvolge le donne di ieri e quelle di oggi nella ribellione a schiavitù esplicite e ad altre spesso edulcorate e coperte di lustrini, stereotipi mediatici dalle mille illusorie promesse.  

Si parte giovedì 23 con una giornata tricolore sul tema “Libera l'Italia e gli italiani...”. In piazza Imre Nagy -dopo l'inaugurazione del festival prevista per le ore 17:30- spazio al dialogo tra Franco Arminio e Giorgio Boatti (ore 18) su “Italia: Paese di paesi, Paese spaesato”, e all'intervento dello storico Simone Duranti che -alle ore 19- rifletterà su “Patria e patriottismo. Dall’Unità d’Italia ai Referendum di giugno 2011”, accompagnato dalle letture di Francesco Botti.

Alle 20 sarà il momento de “L’altro mondo del generale. Garibaldi a cento anni dallo scoglio di Quarto”, una lezione di storia cantata tenuta da Emilio Franzina, Luca Bassanese, Stefano Florio e Mirco Maistro: sarà l'occasione per leggere attraverso altri media la storia d'Italia, sostituendo ai documenti scritti i documenti sonori, che sfruttano l'immediatezza della musica per  comunicare non soltanto la cronaca, ma anche le atmosfere e l'immaginario collettivo di anni cruciali per la nostra patria.

In serata, due appuntamenti in musica alla Fonte delle Fate, con i concerti di Kekko Fornarelli (ore 21:30) e del Quartetto Euphoria (ore 23).

La seconda giornata del festival (con eventi che avranno luogo presso Fonte delle Fate) si declina sul tema “Libera le differenze” e alle ore 18 ospita il filosofo e psicanalista Umberto Galimberti, che presenta il volume “I miti del nostro tempo”, esplorando e denunciando la natura ingannevole di tante “idee malate” che ci vengono trasmesse dalla pubblicità e dai mezzi di comunicazione di massa: culto della bellezza, idolatria dell'intelligenza, ossessione della crescita economica e tirannia della moda sono solo alcune delle schiavitù che ci dominano, capaci di entrare in contatto non con la nostra mente razionale, ma con l'inconscio e l'emotività.

Alle 19:15 arrivano poi Francesco Botti con l'esordio narrativo “Di corsa, di nascosto” -serie di racconti che hanno per protagonisti maschi omosessuali senza lustrini e fuori dagli stereotipi-, e Viola Di Grado con gli affascinanti linguaggi in cui comunicano i protagonisti di “Settanta acrilico trenta lana”, fra manuali di istruzioni per lavatrici e ideogrammi cinesi.

La serata sarà ancora in musica con i concerti degli HyperGroovers (ore 21) e di Bobo Rondelli (ore 22).

Si resta alla Fonte delle Fate per la giornata di chiusura di “Narrazioni”, con incontri sul tema “Libera il femminile, libera dagli stereotipi”. Alle 17:45 c'è Massimiliano Pieraccini con il thriller “L'anomalia”, che colloca un intrigo internazionale in un piccolo borgo medievale, raccontando la magia di una conoscenza che vive di enigmi e grandi passioni; mentre alle 18:15 Giulio Giorello -autore del volumeSenza Dio- offre una guida al “buon ateismo”, per recuperare una dimensione umana dell'agire, al di fuori di gerarchie oppressive, rassicurazioni, reverenze, sottomissioni e burocrazie di Stato e di Chiesa.

Ancora, alle 19:30 con “Il male naturale” Giulio Mozzi scende nei corpi, nella carne e nel sesso per mostrarci come tutto ciò che sta alla radice della gioia umana sia abitato dal male, non un male morale e imputabile a colpe del singolo, ma -appunto- un male naturale, connesso alla genetica della nostra specie.

A seguire, il reading concerto “Palle da tennis” dei Regina Mab (ore 20:30) e poi chiusura con il concerto al femminile di Ruso Sala, Petrina e Denise (ore 22).


Tutti gli eventi in programma a “Narrazioni 2011” sono a ingresso gratuito.

Il festival è organizzato dall’associazione Nausika in collaborazione con l'Amministrazione comunale di Poggibonsi, Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Gruppo MPS, Sienambiente, Provincia di Siena e associazione Traparentesi.

 

 


Evento organizzato da Associazione culturale Nausika, in collaborazione con partner istituzionali e privati e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...