VIII edizione di “Libri da scoprire” a Latina

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > gruppi di letture/reading > incontri letterari > incontro con autori > manifestazioni a tema > presentazioni
Questo evento si è tenuto dal 10 giugno 2011 al 12 giugno 2011 presso Piazza del Popolo (Latina) (tutta la giornata).
L'evento...

VIII edizione di  “Libri da scoprire”

Anche quest'anno a Latina si rinnova l'appuntamento con Libri da scoprire: la tradizionale rassegna dell'editoria -giunta ormai alla sua VIII edizione- dal 10 al 12 giugno animerà la centralissima Piazza del Popolo con un programma che si articola in una serie di presentazioni di testi, incontri con autori della scena locale e nazionale, festival letterari, performance teatrali e degustazioni gastronomiche, in linea con lo slogan “Tutto il sapore del sapere”.

Organizzata da Assoeditori e dalla Provincia di Latina, la rassegna punta a creare un contesto culturale stimolante, che sappia attirare l'attenzione di esperti, appassionati o semplici curiosi del mondo libro, e si offra come una vetrina per le piccole e medie case editrici, che qui avranno la possibilità di esporre e far conoscere le proprie pubblicazioni.


Tra gli appuntamenti in programma nella giornata di apertura -venerdì 10 giugno- ci sono testi che ripropongono in maniera originale grandi personaggi e opere capitali della letteratura di sempre, classica e moderna. E non mancherà neppure una nota di poesia.

Alle ore 17:30 Barbara Alberti presenta “Sonata a Tolstoj”, che vede come protagonista il fedele servo Gheràsim, intento a difendere la memoria del suo illustre e ormai defunto padrone da imprevedibili attacchi sferrati da scolaresche in gita alla casa-museo, guide turistiche poco informate e voraci roditori che non risparmiano neppure le pagine di un testo “sacro” come il manoscritto di “Guerra e pace”.

Ancora più indietro, nell'età classica, si spinge Marcello Veneziani che -alle ore 18:30- nel libro “Vivere non basta” riprende le celebri lettere di Seneca a Lucilio per continuare da un'inedita prospettiva le riflessioni contenute in quel carteggio: l'autore decide infatti di dar voce a Lucilio, di far ascoltare -con duemila anni di ritardo- le sue risposte a quanto detto dal filosofo latino, perché temi quali la felicità, la bellezza, la morte e la distinzione fra vita e sopravvivenza non sono certo passati di moda.

In serata, alle ore 20:30, diversi autori saranno i protagonisti dei reading che compongono il Festival della poesia.

Nella mattinata di sabato 11 giugno -alle ore 11- ancora “riscoperte” letterarie con Antonio Polselli e il libro “Aldo Manuzio. L'àncora e il delfino”, dedicato a un uomo che fu non solo un raffinato filologo e un profondo conoscitore della cultura classica, ma anche uno straordinario interprete del suo tempo, capace di comprendere prima di altri le potenzialità di quella rivoluzione epocale che fu l'invenzione della stampa.

In compagnia di Luisa Gorlani e del suo volume “Roma e Lazio: letteratura e civiltà”, alle ore 11:30 si tenta di recuperare l'identità culturale di un popolo attraverso le ricchezze di un patrimonio artistico e letterario spesso ingiustamente dimenticato, sfidando e combattendo la distruttività che la globalizzazione rappresenta per la dimensione dell'umano.

Si prosegue con gli esordi letterari di Paolo Rigo e le poesie di “Anima piange” (ore 12:00), e Daniela Rindi con l'antologia di racconti dal titolo “Almeno mi racconto” (ore 12:30).

In serata, invece, arrivano alcune tra le più note penne del panorama letterario attuale: Francesca Lancini con Senza tacchi (ore 19:30), spietato racconto del mondo della moda attraverso la voce di una modella che odia il suo lavoro; Andrea De Carlo con l'incontro-scontro d'amore che lega i protagonisti di Leielui (ore 21); e il giornalista Oliviero Beha nei panni di poeta con la raccoltaMeteko, che intreccia canti di barcaioli con riferimenti a Proust, Ruzante e perfino Bob Dylan (ore 22).

 

Nella giornata conclusiva di “Libri da scoprire” -domenica 12 giugno- note di tricolore e di storia nazionale alle ore 10:30, con la raccolta “1861. 16 autori celebrano l'unità d'Italia”, che mette insieme short story (della lunghezza massima di 1861 battute, per ricordare appunto l'anno in cui nacque la patria) ad opera di vari autori; mentre alle 18:30 arriva Giordano Bruno Guerri con Il sangue del Sud, rilettura delle vicende risorgimentali osservate dalla prospettiva del popolo meridionale, che in nome di una guerra di “civilizzazione” si vide brutalmente privato della propria cultura e della propria identità.
Ancora Italia e territorio con un viaggio nelle bellezze del Lazio -tra simbologie templari e antichi monasteri-, in cui a guidarci -alle ore 17- sarà Giancarlo Pavat con il volume “Nel segno di Valcento”.

 

Sotto il segno della letteratura, invece, l'incontro delle 17:30 con Dario Franceschini e il suo romanzo “Daccapo”, storia d'amore che intreccia un arcipelago nascosto di citazioni che vanno dalla pittura alla fotografia, dal cinema alla musica; e l'appuntamento delle 19:30 con il ritmo del “Charleston” di Cinzia Tani, nelle cui pagine scorrono vite dorate fatte a pezzi, cadute e risalite sullo sfondo di un passato dalle tessere rimesse insieme minuziosamente, tra musiche e luoghi.
In chiusura, alle 20:30, performance teatrale di Rosalba Panzieri.


Tutti gli incontri di “Libri da scoprire” sono a ingresso gratuito.

 

 


Evento organizzato da Assoeditori e Provincia di Latina e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...