“Le corde dell’anima”. Parole e musica si incontrano a Cremona

L'evento...

“Le corde dell'anima”

Parole e musica si incontrano a Cremona

Città di Stradivari e della storica Scuola di Liuteria, per il secondo anno consecutivo Cremona si conferma capitale della letteratura e della musica rinnovando l'appuntamento con il Festival Le corde dell'anima, in programma dal 3 al 5 giugno in alcune delle più suggestive cornici del centro storico.

Parole e note s'incontrano e s'intrecciano in tre giornate dense di eventi -ben quaranta-, tra spettacoli, reading musicali, incontri con gli autori, presentazione in anteprima di novità editoriali e laboratori creativi per i più piccoli. Il tutto condito dalla presenza di un centinaio di ospiti, scelti tra i massimi esponenti della scena culturale italiana e straniera.

Sperimentazione e contaminazione sono le parole d'ordine. Ne vengono fuori pentagrammi di immagini sonore e verbali, paesaggi di parole e di musiche, coppie inscindibilmente fuse in un continuum che si travasa creativamente da un medium all'altro.


La manifestazione è organizzata da “PubliAEventi” e promossa dal Comune di Cremona, con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Lombardia e Provincia di Cremona.

Ad aprire il Festival, venerdì 3 giugno alle ore 17:30 (Piazza Duomo), c'è il cantautore Eugenio Finardi, che presenta il suo esordio letterario “Spostare l'orizzonte” dialogando con Vittorio Cosma. Un libro autobiografico, il suo, per ripercorre una vita dedicata alla musica, segnata da punti di svolta nella carriera, ma anche da vicende personali spesso dolorose. 

Ancora la cornice del Duomo protagonista di vari incontri con gli autori, fino a sera inoltrata.
Alle ore 18:30 anteprime letterarie internazionali e suoni dall'India con la scrittrice e musicista Namita Devidayal, che presenta il suo nuovo libro “Dolceamaro a Bombay”, alternando alla conversazione con Enrico Reggiani intermezzi musicali che avranno il ritmo del tanpura, tipico strumento indiano.

Narrazioni musicate anche per Andrea De Carlo, che -alle ore 19:30- si esibisce con chitarra, pianoforte e mandolino, accompagnato da contrabbasso, violino, percussioni e ukulele; e Marco Malvaldi, che -alle 21- si fa accompagnare da Max Gazzè  nella presentazione del suoOdore di chiuso, giallo ambientato nella Maremma toscana dell'Ottocento. 

Nelle strade di Cremona, alle ore 22, si parte alla scoperta dei mondi paralleli che vivono non nell'altrove, ma nelle pieghe nascoste della nostra quotidianità: le parole di Chicca Gagliardo e le immagini di Massimiliano Tappari -autori del libro Gli occhi degli alberi- si intrecciano alla musica di Alessandro Liberatore, Stefano Cattaneo e Lorenzo Gavanna per condurci in una passeggiata letteraria che apre squarci metafisici e surreali nella notte cittadina. 

Allo scoccare della mezzanotte, al Cortile Federico II arriva lo scrittore e critico Roberto Cotroneo con il suo ultimo libro “E nemmeno un rimpianto. Il segreto di Chet Baker”, viaggio nella vita tormentata di un genio inconsapevole e fragile.

Nella giornata di sabato 4 giugno dalle ore 10 alle 22 -a Palazzo Calciati- lunghissima maratona di poesia, narrativa e saggistica con le migliori penne di Cremona e provincia, che presentano le loro opere (tutte pubblicate in un arco di tempo che va dal gennaio 2009 ad oggi, e tematicamente attinenti al binomio musica e letteratura) con l'accompagnamento musicale di artisti del cremonese. “Le corde di Cremona” è il titolo di questo percorso che rappresenta un'assoluta novità della seconda edizione del Festival. 
In mattinata, a Palazzo Affaitati, altri incontri fra musica e parole hanno per protagonisti Jan Brokken, che presenta in anteprima in Italia il libro “Nella casa del pianista” (ore 10:30); Ettore Mo e Luigi Alfieri con il loro “Dune, balene e microchip. Dal deserto egiziano alla baia di Samanà” (ore 12); e Antonio Oleari in viaggio con “Destinazione Isola di Wight” (ore 13).

Al Cortile Federico II si intrecciano poi le “Strade bianche” di Enrico Remmert (ore 15) e a seguire (ore 16) una lezione-concerto su Schubert, tra poesia, arte e musica, con il pianoforte di Emanuele Ferrari.

La passione dell'amore segna i due incontri che -al Cortile Federico II- hanno per protagonisti Romana Petri, che presenta il romanzo Tutta la vita con le musiche argentine di Javier Girotto e Gianni Iorio (ore 17); e Luigi Guarnieri, che ne “Una strana storia d'amore” racconta la passione e l'amicizia nel triangolo sentimentale tra Robert Schumann, Clara Wieck Schumann e Johannes Brahms, mentre lo accompagna al piano Monica Cattarossi (ore 18).

Dai sentimenti al mistero, ci si sposta a Piazza del Duomo, dove alle ore 19 Andrea Vitali, Alessia Gazzola e Victor Gischler animeranno un vero e proprio “angolo del giallo”, per parlare di come si costruisce la suspence, tra parole e suoni.
Evento speciale quello delle ore 20 al Cortile Federico II: in un “Omaggio a Lelio Luttazzi” verranno presentati in anteprima assoluta due scritti inediti, di prossima pubblicazione, che testimoniano le doti di scrittore di questo celebre musicista. All'incontro prendono parte la moglie dell'artista Rossana Luttazzi, Anna Folli, gli scrittori Camilla Baresani e Dario Salvatori, e Stefano Bollani, che accompagna al pianoforte.

Pentagrammi tricolori a Piazza del Duomo, dove alle ore 21 parte una lunga una cavalcata tra le canzoni che hanno fatto l'Italia: 150 anni di musica classica e pop rivisitata al pianoforte da Morgan. Inoltre, Paolo Prato presenta “La musica italiana”Luca Bianchini “Siamo solo amici”.

Fra i tanti eventi che scandiscono la giornata di chiusura, domenica 5 giugno, segnaliamo gli incontri con Beatrice Colin, che presenta il romanzo “New York 1916” (ore 11), e Giuseppe  Cederna, autore di “Piano americano” (ore 12), entrambi ospitati al Cortile Federico II.
Stessa location anche per “Vento dell'est: parole e musica in dialogo, dalla Russia alla Bulgaria”, appuntamento di respiro internazionale che nasce dalla collaborazione tra “Le corde dell'anima” e il Concorso Lingua Madre, e quest'anno permetterà al pubblico di incontrare -alle ore 14:30- la vincitrice Guergana Radeva e due finaliste del concorso, le scrittrici Tetyana Gordiyenko e Alexandra Petrova, con il sottofondo musicale della fisarmonica di Vladimir Denissenkov.

Ospiti -tra gli altri- anche la finalista al Premio Strega Mariapia Veladiano, con “La vita accanto” (ore16:30, Cortile Federico II); il leader dei Baustelle Francesco Bianconi, protagonista di un reading spettacolo per presentare il suo romanzo d'esordio “Il Regno animale” (ore 18:30, Cortile Federico II); e Paolo Nori con i discorsi tratti da La meravigliosa utilità del filo a piombo  (ore 19:30, Piazza del Duomo).

 

Particolare attenzione ai più piccoli, che potranno giocare e sperimentare varie forme di espressione, nei tanti laboratori creativi in programma: sabato 4 giugno alle ore 11 (Libreria Timpetill) è il momento di “Per scrivere basta una carota”, laboratorio nel corso del quale si imparerà a realizzare immagini fantastiche con pennarelli e pastelli, ma anche con spazzolini da denti o bastoncini per le orecchie o piccoli pezzi di ortaggi; con “Le parole animate” (domenica 5 giugno ore 11, Libreria Timpetill) ci si continua a muovere e a camminare nel mondo della scrittura; si passa alle immagini con “Le fotografie dell'anima” (3, 4 e 5 giugno); un salto dallo scatto all'illustrazione nel laboratorio “Il fumetto dell'anima” (sabato 4 giugno dalle ore 10 alle 12, Cortile Liceo Scienze Umane S. Anguissola); e, infine, gambe in spalla per “Sottosopra percorsi da brivido” (venerdì 3 giugno, ore 18) per scoprire, accompagnati dai genitori, luoghi, storie e personaggi storici o leggendari della città di Cremona.

Il programma completo del Festival è scaricabile qui in formato pdf.

 

 


Evento organizzato da PubliAEventi,Comune di Cremona e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...