XI Edizione della Fiera del Libro “Gutemberg” in Calabria

L'evento...

XI Edizione della Fiera del Libro "Gutemberg"

in Calabria

Anche quest'anno ritorna l'appuntamento con la Fiera del libro “Gutemberg”, promossa dal Liceo Galluppi di Catanzaro e giunta alla sua nona edizione.

Dal 24 al 28 maggio numerose librerie e istituti scolastici che fanno parte della Rete Gutemberg di Calabria ospiteranno dibattiti, incontri con gli autori, presentazioni di libri, mostre pittoriche e fotografiche, concerti e spettacoli teatrali tutti volti a cogliere le diverse sfaccettature del tema guida di questa stagione: “L'uno e i molti”, storie e personaggi di un'Italia unita osservata attraverso prospettive di ordine storico, letterario, linguistico e sociologico, in uno spettro d'analisi che si allarga dal locale al nazionale (senza dimenticare il percorso inverso), e presta particolare attenzione alle modalità attraverso cui rendere fruibile la storia e i valori della Costituzione anche ad un pubblico di bambini e ragazzi.

I Comuni che fanno parte della Rete Gutemberg di Calabria e che, dunque, saranno teatro dei numerosi eventi in programma sono: Catanzaro, Lamezia Terme, Decollatura, Taverna, Zagarise, Borgia, Sersale, Guardavalle (tutti in provincia di Catanzaro); Cosenza, Rende, Cariati (nella provincia di Cosenza); Crotone, San Severina, Isola Caporizzuto (in provincia di Crotone); Reggio Calabria, Palmi, Motta San Giovanni, Roccella Jonica (per la provincia di Reggio Calabria); Vibo Valentia, Pizzo Calabro, Serra San Bruno, Soriano (provincia di Vibo Valentia).


Per quanto riguarda i temi affrontati nel corso degli incontri con gli autori e delle presentazioni di libri, si può individuare una prima macro-area di carattere storico, rivolta ad un'analisi panitaliana dei processi di unificazione o, di contro, maggiormente concentrata sulle condizioni del Sud e, ancor più in particolare, su quelle del territorio calabro.

In questo filone rientrano i volumi “Brandelli d'Italia” di Romano Bracalini; “La forza del destino. Storia dell'Italia dal 1796 a oggi”, dello storico anglosassone Christopher  Duggan; “Breve storia dell'Italia meridionale dall'Ottocento a oggi” di Piero Bevilacqua; “Guardie e ladri. L'unità d'Italia e la lotta al brigantaggio” di Massimo Lunardelli; e l'intervento del Tenente-Colonnello del Comando militare dell'Esercito di Calabria Antonio Quintieri, che si soffermerà sui temi dell'idealità e dell'azione militare nel periodo risorgimentale in Calabria.

La storia è anche il volto dei suoi protagonisti, e tante sono le figure del Risorgimento o, più in generale, della storia d'Italia che emergono negli incontri in programma a “Gutemberg”: Mario Isnenghi ripercorre le vicende dell'eroe dei due mondi in “Garibaldi fu ferito”, e osserva come questo sia un mito capace di riproporsi in forme sempre diverse, in base all'epoca storica e al sentimento politico dominante; di Calamandrei e della Costituzione parlano Guido Neppi Modona e Alberto Scerbo, mentre Carmine Donzelli osserva la figura di Gramsci.

Di taglio politico anche l'intervento di Nico Perrone, che presenta il saggio “L'inventore del trasformismo. Liborio Romano, strumento di Cavour per la conquista di Napoli”; si spostano invece sul versante della scienza  l'intervento di Roberto Zingales, che parla di Piria e Cannizzaro -due chimici meridionali nell'Italia risorgimentale e post-unitaria-, e quello di Angelo Guerraggio, che presenta il libro (scritto a quattro mani con Pietro Nastasi) “L'Italia degli scienziati”.

Rileggono la storia della Calabria e i problemi che la attraversano -dal periodo post-unitario agli anni Cinquanta, fino ai giorni nostri- usando una chiave narrativa e poetica Santo Gioffrè con “La terra rossa”, storia di una terra difficile, in cui chi sfida le caste della malavita (la 'ndrangheta) ha solo due possibilità davanti a sé: farsi ammazzare o diventare assassino; Saro Ingenuo con “Malapasqua”, racconto di una Settimana Santa (a Pizzo Calabro, nel 1953) interrotta dal fiume rosso di una terribile serie di omicidi; e la poesia di Giusi Verbaro, che nei versi de “La casa sulla scogliera” mostra come in Calabria, nei paesaggi naturali e in quelli interiori, ci sia anche qualcosa di diverso dal sangue e dalla violenza, qualcosa di buono e di bello.

Nel filone letterario si collocano anche gli interventi di Giulio Ferroni, che parlerà della posizione di  Foscolo, Leopardi e Manzoni di fronte alla Restaurazione; di Margherita Ganeri, che osserverà il Mezzogiorno d'Italia così come emerge dai romanzi storici di Pirandello, De Roberto e Tomasi Di Lampedusa; la presentazione del libro di Mimmo Gangemi “La signora di Ellis Island”, che attraversa l'Italia del fascismo e delle colonie, delle guerre mondiali, della 'ndrangheta e del passaggio epocale verso il progresso; e l'intervento di Goffredo Fofi, che presenterà la ristampa del romanzo di Francesco Jovine “Signora Ava”, di cui firma la prefazione.

Ma c'è anche uno sguardo sul mondo classico, con le letture virgiliane di Gian Biagio Conte, e sulla filosofia, con Maurizio Ferraris e il suo “Ricostruire la decostruzione”.

Individualità che si costruiscono e che vengono messe alla prova dall'intervento di agenti esterni sono i temi si cui verteranno gli interventi del linguista Luca Serianni, autore del saggio “Lingua e identità. Una storia sociale dell'italiano”, e di Umberto Curi, che nel saggio “Straniero” propone una riflessione filosofica sui sentimenti suscitati dal contatto -e dalla convivenza- con la diversità.

Tra gli appuntamenti in programma nella sezione “Gutemberg ragazzi”, interessanti gli incontri con Anna Sarfatti e Annalisa Strada, che proveranno a spiegare la Costituzione anche ai più piccoli, mentre Lia Levi -con “La scala dorata”- e Anselmo Roveda -con “Una partigiana di nome Tina”- affronteranno tematiche storiche piuttosto complesse con la levità e la piacevolezza di cui è capace certa narrativa.

Il programma completo del Festival “Gutemberg” 2011 (con indicazioni precise su date, luoghi e orari degli eventi) è consultabile qui in formato pdf.

 

 


Evento organizzato da Liceo Galluppi di Catanzaro e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...