“Gli scritti e le parole” di Mies van der Rohe

Silvia P Postato da Silvia P in Eventi > presentazioni
Questo evento si è tenuto il 24 maggio 2011 presso Università dell'Architettura della Svizzera Italiana, Largo Bernasconi n.2, Mendrisio (Svizzera), alle 18:00.
L'evento...

“Gli scritti e le parole”

di Mies van der Rohe

Martedì 24 Maggio alle ore 18.00, presso l'Accademia di Architettura dell'Università della Svizzera Italiana di Mendrisio (Svizzera), Vittorio Pizzigoni presenta il libro di “Ludwig Mies van der Rohe. Gli scritti e le parole”.


Mies van der Rohe, Casa Tugendhat, Brno, 1931

Ludwig Mies van der Rohe. Gli scritti e le parole. Gli scritti di Ludwig Mies van der Rohe sono apparsi fin dal 1947 in antologie critiche, ma questa raccolta riporta la totalità pressoché esaustiva dei suoi scritti e dei suoi interventi, quale finora non era mai stata pubblicata né in Italia né all'estero.
La sproporzione fra i pochi scritti di Mies e i molti studi di cui sono stati oggetto, conferma che il suo noto aforisma «less is more» non vale solo per le sue architetture. Celebre per la bellezza dei suoi edifici con struttura a telaio, per la monumentalità delle sale prive di sostegni interni e per l'eleganza degli arredi, la personalità di Mies emerge da questa raccolta attraverso la forza e la chiarezza comunicativa delle sue parole. A fianco di testi già noti, questo volume propone un gran numero di scritti inediti o mai tradotti in italiano che mostrano in una nuova complessità l'insieme della sua produzione teorica

 

Ludwig Mies van der Rohe è nato a Aquisgrana nel 1886, è stato uno dei più grandi architetti del Novecento. Formatosi a Berlino nei primi decenni del secolo nello studio di Peter Behrens, architetto di fama internazionale. Nel 1907 Mies van der Rohe entrò a far parte del Deutscher Werkbund, associazione di artisti, architetti ed artigiani tra i cui soci fondatori figurano anche Peter Berehns e Bruno Taut. Negli  anni Venti formulò quei progetti d'avanguardia che lo consacrano tra i protagonisti dell'architettura moderna.Dal 1930 fino alla sua chiusura fu direttore della Bauhaus nota scuola di architettura, arte e design tedesca.
Nel 1938 lasciò la Germania per Chicago dove per vent'anni diresse la scuola di architettura dell'Illinois Institute of Technology. Qui, nel 1948, realizza l'860/880 Lake Shore Drive Apartments Building, modello di innumerevoli costruzioni in vetro diffuse in tutte le città del mondo. Morì a Chicago nel 1969.

 

 


L'evento è pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...