V edizione del Festival Internazionale di Poesia “Parola nel mondo”

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > gruppi di letture/reading > incontri letterari > incontro con autori > manifestazioni a tema
Questo evento si è tenuto dal 19 maggio 2011 al 24 maggio 2011 in tutta Italia (tutta la giornata).
L'evento...

V edizione del Festival Internazionale di Poesia

“Parola nel mondo”

Facciamo poesia!

Facciamola tutti!

In ogni parte del mondo!

L'invito viene dalla V edizione del Festival Internazionale di Poesia “Parola nel mondo, in programma dal 19 al 24 maggio. Si tratta di un festival atipico, che si costruisce dal basso e si sviluppa in una serie di iniziative che coinvolgono 30 nazioni, per un totale di oltre 1000 luoghi di poesia sparsi su tutto il Pianeta. Si superano le distanze geografiche e ci si unisce idealmente a formare le maglie di una rete pacifica, con un solo, fondamentale obiettivo: dar vita a un movimento di dimensioni mondiali che moltiplichi a dismisura i luoghi -e i momenti- della poesia.

Più letture poetiche che basi militari. Il suono del verso che deve dare un'altra impronta a quel mondo terribile -di violenza, di crimini, di disastri, di guerre- che la televisione e la stampa ci gettano quotidianamente addosso. Leggere poesia, scriverla, raccontarla, ascoltarla, farla proliferare significa diventare portatori ed emittenti di un messaggio di pace. Significa scegliere il gesto che costruisce, in una società che distrugge qualsiasi cosa e perfino se stessa.

Il Festival “Parola nel Mondo” fa parte della Rete Festival Internazionali di Poesia “Nuestra America” e nasce da un’idea del Proyecto Cultural SUR Internacional”, della “Revista Isla Negra” e del “Festival Internazionale di Poesia di La Habana”.

I Paesi che quest'anno hanno raccolto l'invito a diventare pacifici focolari di pace e di poesia sono Germania, Argentina, Austria, Belgio, Bolivia, Brasile, Bulgaria, Canada, Cile, Colombia, Costa Rica, Cuba, Ecuador, El Salvador, Stati Uniti, Spagna, Francia, Guatemala, Honduras, Olanda, Italia, Marocco, Messico, Nicaragua , Palestina, Panama, Perù, Portogallo, Porto Rico, Repubblica Bolivariana del Venezuela, Repubblica Dominicana, Romania, Svezia, Uruguay.

Il Festival si sviluppa in una dimensione di pluralità, garantendo la più ampia libertà nella partecipazione e nell'organizzazione delle iniziative: non esiste una struttura gerarchica o un centro che imponga direttive dall'alto, ma tutti i luoghi e tutti i promotori culturali possono diventare essi stessi, di volta in volta, centro del progetto. Nelle grandi città e nei piccoli comuni, in luoghi tradizionalmente adibiti alla fruizione culturale -come biblioteche, scuole, associazioni culturali, teatri, università- e in altri che invece hanno una vocazione più “pratica” -dai centri commerciali alle piazze, dai ristoranti ai caffè-, ovunque è possibile raccogliere il messaggio di “Parola nel mondo” e impegnarsi a concretizzarlo in attività di promozione della poesia.

Incontri con autori, seminari, colloqui, laboratori, serate di letture pubbliche cui associare, magari, performance di danza, musica e spettacolo; sui media, reading in diretta radiofonica, interviste televisive a poeti e protagonisti del mondo culturale, iniziative promosse attraverso blog e social network, pagine dedicate alla poesia su quotidiani o riviste specializzate: le iniziative possibili sono tantissime, senza limiti alla fantasia e alla creatività.
Ancora, in parchi, giardini botanici e campus universitari, si potrà, ad esempio, organizzare una serata di letture al termine della quale verranno piantati uno o più alberi dedicati alla poesia o a un poeta, nella prospettiva di creare, col tempo, un piccolo “Bosco della Poesia” o della “Parola Poetica nel Mondo”.

Chi volesse promuovere un'iniziativa da far rientrare nel programma del Festival “Parola nel mondo” dovrà fornire i seguenti dati relativi all'evento, che verranno inclusi nel programma generale del Festival e diffusi nel mondo: nazione, città o paese in cui si svolgerà; 
location scelta (es. Scuola, caffè letterario Pasolini, etc.); giorno (è possibile realizzare un’iniziativa al giorno per tutti i giorni di “Parola nel Mondo”); generalità dell'organizzatore; generalità dei poeti partecipanti; e-mail di riferimento; eventuale enti patrocinanti. Per le scuole, inoltre, si richiede l'indicazione dei gradi che partecipano, dei docenti coinvolti e di altri dati istituzionali ritenuti opportuni.

Per i programmi radiofonici e televisivi, è necessario l'invio di un modulo in cui andranno indicati emittente, programma, conduttori e, nel caso in cui l’emissione sia via web, il link.

Ogni organizzatore riceverà il materiale promozionale di “Parola nel mondo” -affinché possa essere stampato e distribuito- e una certificazione di partecipazione al progetto. Concluso l'evento, inoltre, gli organizzatori forniranno un sunto dell'esperienza, che verrà divulgato nei canali internazionali di competenza del Festival.

Per le iniziative promosse in Italia, la referente è Giovanna Mulas e i moduli di adesione (o la richiesta di eventuali altre informazioni) vanno inoltrati agli indirizzi di posta elettronica
mulasgiovanna@yahoo.it 
direzioneisolanera@yahoo.it 

Pagine ufficiali del Festival “Parola nel mondo”  (in lingua spagnola) sono http://palabraenelmundo.blogspot.com e
http://festivalpalabraenelmundo.spaces.live.com

 

 


Evento organizzato da Proyecto Cultural SUR Internacional,Revista Isla Negra e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...