Andrea De Carlo presenta “Leielui”

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > incontro con autori
Questo evento, inserito nell'ambito di "Un libro, una storia" III Edizione, si è tenuto il 19 aprile 2011 presso Musei di strada nuova (Genova), alle 20:30.
L'evento...

Andrea De Carlo presenta “Leielui”

Nell'ambito della rassegna Un libro, una storia Andrea De Carlo presenta “Leielui” (edito da Bompiani) martedì 19 aprile alle 20:30 presso i Musei di strada nuova - galleria di palazzo rosso - auditorium musei di strada nuova (Genova). Con Maria Grazia Branca (contrabbasso) e Eilis Cranitch (violino).

“Leielui” racconta dell'amore tra Clare Moletto, un'americana che vive in Italia, e Daniel Deserti, un romanziere di fama internazionale in profonda crisi creativa e personale. Ambientata a Milano, sulla costa della Liguria, nel sud della Francia e a Vancouver, la vicenda si svolge tutta nel corso di una caldissima estate. In un giorno di pioggia torrenziale, lui, con la sua macchina si scontra con la macchina in cui viaggia lei  con il suo fidanzato. Da questo evento potenzialmente catastrofico, nasce un rapporto che passa dall'ostilità alla diffidenza alla curiosità, all'attrazione incontrollabile. La storia procede a capitoli alterni: due sono i punti di vista, due sono le percezioni della storia, due i modi di raccontarla.
Come ha affermato lo stesso De Carlo a proposito del suo ultimo romanzo:

volevo raccontare le ragioni, i dubbi, le contraddizioni profonde che una donna e un uomo di oggi si trovano a fronteggiare quando gli capita di innamorarsi davvero. La scommessa era parlarne nel modo più onesto possibile, e dare ai due protagonisti, donna e uomo, lo stesso peso. Così a capitoli alterni la storia è raccontata dal punto di vista di lei e di lui: la prospettiva cambia, e cambiano le percezioni, i sentimenti in gioco, i pensieri, le domande senza risposta. Credo che per una lettrice o un lettore sia quasi inevitabile identificarsi in uno dei due personaggi, e che questo possa suscitare in certi casi una strana alternanza di partecipazione e rabbia. A me è successo, con lei e con lui.”

Andrea De Carlo, nasce a Milano, figlio del noto architetto Giancarlo De Carlo, amico di Elio Vittorini e di altri intellettuali milanesi. Laureato in Lettere moderne con una tesi in Storia contemporanea, si occupa anche di fotografia dedicandosi a ritratti e reportage. Numerosi sono i viaggi che l’hanno portato in giro per il mondo, tra gli Stati Uniti e l’Australia.
Nel 1981 l'editore Einaudi pubblica “Treno di panna”, già scritto in inglese con il titolo “Cream Train”. Italo Calvino ne cura la quarta di copertina. Treno di panna diventerà anni più tardi un film diretto da De Carlo (con protagonista Sergio Rubini), la cui trama riporta solo qualche somiglianza con il libro.
Ha collaborato con due delle più grandi figure del cinema italiano come Federico Fellini, nel film “E la nave va” (al termine del quale ha girato un film/documentario: “Le facce di Fellini”), e Michelangelo Antonioni.
E’ ideatore di una interessante iniziativa che vede l’autore anche delle musiche da ascoltare durante la sua lettura, ha composto ed eseguito le musiche di due cd per Alcuni nomi e Dentro Giro di vento, il primo insieme ad Arup Kanti Das, grande percussionista bengalese. Inoltre ha collaborato con Daniel Ezralov, gli ISO e Ludovico Einaudi per i balletti Time Out e Salgari.
Il suo secondo romanzo è “Uccelli da gabbia e da voliera”, pubblicato nel 1982.
Il suo romanzo più noto è “Due di due”, una storia di amicizia dai risvolti autobiografici: la figura di De Carlo è divisa tra le anime contrastanti dell'anarchico, insofferente, creativo Guido Laremi e quella del più tranquillo e concreto Mario, la voce narrante della storia. Nel 2006 esce “Mare delle verità”, un romanzo avventuroso nel quale De Carlo propone la sua personale visione di problemi sociali, politici e religiosi ancora aperti. Il 2008 è l’anno di “Durante”, romanzo che ruota intorno alla figura di una sorta di sciamano contemporaneo.

L’autore artecipa alla campagna di Greenpeace “Scrittori per le foreste”, i suoi libri sono stampati su carta riciclata senza uso di cloro o su carta certificata FSC (che unisce fibre riciclate post-consumo e fibre vergini provenienti da buona gestione forestale e da fonti controllate).

 

 


Evento organizzato da http://www.agenda-eventi.comune.genova.it/rassegne.asp?eventoID=33023&action=detailrass e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...