In viaggio con Erodoto di Ryszard Kapuscinsky

Postato da Pino in Commenti Libri > Diario > Viaggi
Il commento...
Un po' squilibrato e scritto male, poco centrato. Lo consiglio perche' il punto che tiene fermo il libro è la figura del reporter. Come Kapuscinski apprende ad essere reporter - e verso la fine del libro lo seguiremo addirittura dietro ad uno scoop grazie alla soffiata di un ambasciatore ribelle - così Erodoto è riletto, a mio parere in modo convincente, come reporter dell'antichità.

Ne andrebbero letti stralci in classe.

 

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...
  • domenicoasaro dice,

    Salve Pino, il reporter polacco è un autore controverso. Per conto dell’agenzia di stampa di Stato polacca, Pap, negli anni ha seguito molte sanguinose vicende africane. Come però spesso capita a molti reporter non tutte le vicende narrate sono state vissute in presa diretta, anche in alcuni casi per oggettive difficoltà logistiche. Kapuscinski ha, tuttavia, un grande merito: è un reporter vero, che conosce i luoghi raccontati e conosce uomini e cose descritti nei suoi romanzi. I suoi libri non sono mai banali: possono piacere oppure no, ma non risultano mai insipidi. Al giornalista polacco, a mio modesto parere, va riconosciuto anche l’indubbio merito di aver saputo raccontare l’Africa profonda con le sue tante contraddizioni e le sue molte speculazioni. Concordo con la tua proposta di far conoscere agli studenti l’autore.


Scrivi la tua opinione su questo post...