Bologna Children’s Book Fair

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > manifestazioni a tema > news mondo editoriale > scuole, corsi e laboratori
Questo evento si è tenuto dal 28 marzo 2011 al 31 marzo 2011 presso Quartiere Fieristico (Bologna) (tutta la giornata).
L'evento...

Bologna Children's Book Fair

Da lunedì 28 a giovedì 31 marzo al quartiere fieristico di Bologna (ingresso da Piazza Costituzione) torna “Bologna Children's book fair”, Fiera del libro per ragazzi riconosciuta a livello internazionale come evento da non perdere per coloro che si occupano di contenuti editoriali rivolti all'infanzia e alla gioventù.

“Bologna Children's book fair” è un appuntamento riservato esclusivamente a operatori del settore -editori, autori, illustratori, traduttori, agenti letterari, business developer, licensor e licensee, packager, stampatori, distributori, librai, bibliotecari, insegnanti, fornitori di servizi editoriali-, che avranno qui la possibilità di confrontarsi sullo sviluppo di strategie operative e linee di tendenza del settore, ampliando la propria rete di contatti professionali e scoprendo nuove opportunità di business.

Un'area espositiva di 20 mila metri quadrati, incontri, dibattiti, presentazioni, per un evento seguito ogni anno da oltre 600 testate giornalistiche rappresentative di 70 Paesi.

La Fiera sarà aperta lunedì, martedì e mercoledì dalle ore 9 alle 18:30 e giovedì dalle 9 alle 15.


I professionisti di copyright per ragazzi avranno a disposizione nel “Centro agenti letterari” uno spazio appositamente pensato per offrire loro assistenza qualificata e personalizzata, e potranno usufruire di postazioni con tavoli di trattative, due linee telefoniche (per le chiamate in entrata e in uscita) e computer dotati di accesso alla rete  (informazioni su modalità di partecipazione e quote d'iscrizione sul sito ufficiale).

Tra gli eventi di maggior rilievo segnaliamo la Mostra degli illustratori, che propone una panoramica globale delle tendenze più innovative nell'ambito dell'illustrazione per ragazzi, con la presenza di disegnatori affermati e di altri emergenti che daranno prova del loro talento davanti a una giuria composta da editori, artisti e direttori di musei. Una straordinaria vetrina internazionale, se si pensa che le opere esposte verranno pubblicate nell’Annual della mostra -il che garantisce una facile consultazione e reperibilità delle stesse da parte degli editori anche a manifestazione conclusa- e messe al centro di un circuito di mostre itineranti allestite dal Japan Board on Books for Young People in numerosi musei giapponesi e in altre sedi ancora da definire.

Per i giovani disegnatori di età inferiore ai 35 anni e già selezionati per la Mostra del “Bologna Children's Book Fair” un'ulteriore possibilità di affermazione è rappresentata dal “Premio Internazionale di Illustrazione, il cui vincitore, di cui conosceremo il nome nel corso della manifestazione, riceverà un premio di 30.000 dollari e l'incarico di illustrare un albo che sarà poi pubblicato a cura del Gruppo SM.

Nell'edizione di quest'anno della mostra, Paese ospite d'onore è la Lituania, che presenta un percorso espositivo dal titolo “Illustrarium”, strutturato in tre sezioni dedicate ad altrettante generazioni di illustratori: si parte dagli anni ottanta, con personalità del calibro di Stasys Eidrigevicius, Kestutis Kasparavicius, Rimvydas Kepežinskas, Mikalojus Povilas Vilutis, Leonardas Gutausk; si prosegue con la “generazione di mezzo”, che annovera artisti quali Rimantas Rolia, Rolandas Rimkunas, Laisvyde šalciute, Egle Kuckaité, Edvardas Jazgevicius, impegnati a individuare uno stile personale, coniugando tradizione e nuove sperimentazioni; si termina con la generazione più giovane, quella di Siguté Chlebinskaité, Rasa Joni, Lina Dudaité, Jurga šarmaviciuté, Ieva Juknyté. Finalità della mostra è ripercorre e presentare al pubblico europeo un excursus storico-artistico che osservi l'evoluzione della creatività all'ombra delle vicende che nel corso degli anni hanno portato alla costruzione di una nuova identità, finalmente libera, per lo Stato lituano.

Negli spazi del “Caffè degli autori” e del “Caffè degli illustratori” -ma anche in altri padiglioni- si avrà poi un vero e proprio salotto letterario, dedicato agli incontri con gli autori, alla presentazione di libri, e a dibattiti e seminari che si propongono di indagare aspetti relativi al rapporto tra scrittura e illustrazione, analizzando le tendenze del panorama letterario visto attraverso lo sguardo di critici e editor.

Tra le presentazioni segnaliamo quella dei libri “Ecrire et traduire pour les enfants. Voix, images et mots” (lunedì 28, ore 10:30), “L'isola del tempo” (lunedì 28, ore 11), “Fables” (lunedì 28, ore 14), vincitore della sezione fiction all'edizione 2010 del  “Bologna Ragazzi Awards”, “L'ornitorinco” (martedì 29, ore 11:30), "La giornata di Sida e Karisi" (martedì 29, ore 14).                                                                         

Al centro dell'attenzione mediatica riservata alla Fiera, anche quest'anno troviamo il Premio “Bologna Ragazzi Award”, che premia i libri migliori dal punto di vista del progetto grafico editoriale. Quattro le sezioni previste per quest'anno, con le tradizionali “Fiction”(riservata a favole e opere di fantasia), “Non fiction” (dedicata a pubblicazioni di carattere informativo concernenti aree quali scienza, storia, arte, musica, biografie e attualità) e “New Horizons” (con uno sguardo all'editoria dei Paesi Arabi, dell'America Latina, dell'Asia e dell'Africa) cui si aggiunge la sezione “Opera Prima”, dedicata ad autori esordienti.

Il programma completo di Bologna Children's Book Fair è consultabile qui.

 

 


Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...