Alessia Gazzola presenta “L’allieva”

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > incontro con autori > presentazioni
Questo evento si è tenuto il 25 marzo 2011 presso Libreria Ubik (Foggia), alle 18:30.
L'evento...

Alessia Gazzola presenta

“L'allieva”

Venerdì 25 marzo alla libreria Ubik di Foggia appuntamento con Alessia Gazzola, che alle ore 18:30 presenterà il suo romanzo d'esordio "L'allieva" (Longanesi), un medical thriller tutto al femminile. Nella giornata di sabato 26 l'autrice sarà ancora a Foggia per un incontro presso il Caffè letterario e il Liceo cittadino.  


“Sapevo già che lei è distratta. Un po’ dormiente. Ha commesso errori irripetibili. Ha sbagliato a compilare documenti, ha letteralmente frantumato dei reperti, si è tirata indietro di fronte a esumazioni. Ma che fosse capace di smarrire una salma, non l’avrei mai creduto possibile. Lei è riuscita in qualcosa di unico, Allevi: nessuno che io conosca, anzi, forse nessuno al mondo ha mai raggiunto tali vette di inettitudine. Perdere un cadavere…”

Messinese, classe 1982, Alessia Gazzola è un medico legale e ne “L'allieva” racconta un mondo che ben conosce dall'interno e la storia di un personaggio che un po' le assomiglia: Alice Allevi, specializzanda in medicina legale, giovane, entusiasta, ancora inesperta, piuttosto pasticciona.

Alice riesce a incidersi un pollice mentre sta sezionando un bulbo oculare, perde un cadavere che deve trasportare da un'ala all'altra dell'istituto, s'innamora, non ricambiata, del suo collega e superiore Claudio, tombeur de femme “bello come James Franco nella pubblicità del profumo Gucci by Gucci” (fonte: http://www.allieva.it/i_personaggi.html), vive con una coinquilina giapponese che pare uscita da un manga. La circondano l'ironia dei colleghi e le ramanzine dei superiori, piccole e grandi umiliazioni quotidiane cui fa fronte grazie all'unico punto fermo che le resta: la passione per quel lavoro, la certezza di voler diventare un medico legale, nonostante chi la circonda mostri scetticismo sulle sue doti.


Poi una telefonata durante una serata di festa tra colleghi, un'emergenza, il sopralluogo in una villa dell'alta borghesia romana, un cadavere in una pozza di sangue, ferite lacero contuse: la vittima è Giulia Valenti, giovane ricchissima e bellissima, schiava della tossicodipendenza e di un'infelicità cronica. Sembrerebbe ordinaria amministrazione, un caso come tutti gli altri, ma per Alice sarà la prova più difficile cui possa sottoporsi un medico legale: la salma da sezionare questa volta non è solo un corpo, un cadavere, ma una persona che Alice conosce. è la sconosciuta che ha incontrato proprio la sera prima della festa, la sera prima di quella morte violenta, in un negozio d'abbigliamento. è Giulia, che le aveva consigliato di comprare quel vestito nero, perché le stava bene e alla festa con i medici avrebbe fatto un figurone.

“Purtroppo sono i dettagli a colpirmi e in genere sono sempre i dettagli a commuovermi. Così, in Giulia, i piedi scalzi un po' piatti mi inteneriscono fino alle lacrime. E il bracciale sottile, colorato e usurato comprato in chissà quale bancarella, mi ricorda che dentro quel cadavere c'era una vita tutta da vivere"

La professionalità e il coinvolgimento emotivo. La freddezza di un cadavere in un obitorio, le regole da seguire, le procedure, e poi l'intuizione, la passione, il coraggio. Un caso difficile da risolvere, estraneo a ogni cliché e dagli esiti imprevedibili. Per risolverlo, ci vuole la freschezza e il coraggio di rischiare di un medico legale alle prime armi...

 

 

 

 

 

 


 

 


Evento organizzato da Libreria Ubik

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...