Ariel Toaff presenta il suo nuovo libro sulla storia ebraica dimenticata: “Il prestigiatore di Dio”

Postato da Luisa in Eventi > incontri letterari > incontro con autori > presentazioni
Questo evento si è tenuto dal 18 marzo 2011 al 19 marzo 2011 presso Gavardo e Salò (Brescia), alle 20:30.
L'evento...

Ariel Toaff presenta “Il Prestigiatore di Dio”

Venerdì 18 marzo a Gavardo (Bs) presso l'auditorium C. Zane e sabato 19 a Salò (Bs) presso la Libreria Ubik sono previsti due incontri con Ariel Toaff che presenta il suo nuovo libro Il Prestigiatore di Dio”.

Ariel Toaff, figlio dell'ex Rabbino capo di Roma, Elio Toaff, è uno scrittore e storico divenuto famoso con la pubblicazione di “Pasque di sangue”, libro in cui analizzava il mondo degli ebrei ashkenaziti accusati nel Medioevo di assassinare bambini cristiani durante il periodo della Pasqua. Il saggio è stato ritirato dall'autore a causa delle innumerevoli polemiche suscitate ed è uscito in una seconda edizione rivista nel 2008.

Con “Il prestigiatore di Dio”, Toaff si occupa di un altro capitolo della storia ebraica, non meno importante ma spesso dimenticato. Nel Rinascimento, in Europa, molti degli alchimisti e scienziati al servizio di re e principi erano di religione ebraica ed erano tollerati grazie al loro ingegno che aiutavo lo sviluppo e la prosperità delle corti.

A partire da questo contesto storico, Toaff indaga sulla misteriosa morte di un celebre ingegnere bellico ebreo del tempo: Abramo Colorni.
Grazie al suo multiforme ingegno, che gli ha valso il paragone con Leonardo da Vinci, Colorni fu conteso dalle principali corti europee: fu a Mantova dai Gonzaga, dove scrisse il suo “Chirofisionomia” anticipando le idee di Lombroso, poi a Ferrara dagli Este dove lavorò all'Euthimetria, ma ciò che lo rese famoso fu la sua capacità di sfuggire a qualsiasi prigione, come una sorta di Houdini ante-litteram. Grazie a queste doti Colorni arrivò alla corte praghese dell'Imperatore.
Questa sua popolarità spinse Colorni al centro di una vera e propria faida nobiliare degna del più fantasioso romanzo storico, fino alla sua morte, in circostanze poco chiare, avvenuta il 18 novembre 1599.

Ariel Toaf ci presenta quindi, in questo nuovo libro in uscita il 24 marzo per Rizzoli, un altro aspetto della storia ebraica vissuta al di là del ghetto all'interno dei maggiori centri culturali dell'Europa rinascimentale.

 

 


Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...