“L’Italia disunita”

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > incontro con autori > presentazioni
Questo evento si è tenuto dal 17 marzo 2011 al 30 marzo 2011 a Milano, alle (vedi dettagli).
L'evento...

L'Italia disunita”

In giro per la Lombardia viene presentato il volume L'Italia disunita”, un dialogo-confronto tra Sergio Romano e Marc Lazar, intervistati da Michele Canonica.

Il volume (pubblicato da Longanesi) sarà nelle librerie a partire dal 16 marzo, in concomitanza con l'anniversario dei 150 anni dell'Unità nazionale.

Questo mini-tour lombardo comincia giovedì 17 marzo al Teatro Dal Verme di Milano, dove Sergio Romano incontra il pubblico in un evento che avrà inizio alle ore 18.

Nella mattinata di sabato 19 si passa poi alla Camera di Commercio di Cremona, per un incontro con Sergio Romano, alle ore 11.

Si torna a Milano, mercoledì 30 marzo, per l'ultima tappa: appuntamento alle ore 18:30 presso la sede dell'ISPI, Istituto per gli studi di politica internazionale, in via Clerici 5.


 

Buon compleanno! Sì, però...
Mentre fra poco dai balconi di ogni casa verranno calati drappi tricolore, mentre si preparano cortei a ritmo di fanfara e ci si appunta sul petto coccarde o si riscopre un qualsiasi accessorio di moda che ci faccia sentire, almeno per un giorno, almeno da calendario, italiani, c'è chi nello spirito dei festeggiamenti non riesce a entrare.

Chi vede l'Italia di oggi più disunita e conflittuale del pre-Garibaldi e pre-Cavour, l'Italia della crisi e degli scandali, della politica debole e della tv forte, l'Italia in cui ognuno vuole andarsene per conto suo, il Nord al nord e il Sud al sud. Ma il tempo fa il suo corso, passa sopra i singoli e ci dice che, tra polemiche esasperate, sentimentalismo retorico, amor di patria a orologeria e differenze che rischiano di scoppiare, siamo insieme da 150 anni. Qualcosa, al di là di tutto, vorrà pur dire.

“L'Unità d'Italia non ha mai fatto il pieno dei consensi. Dal 1861 in poi, vi sono sempre stati, in agguato, i nostalgici del passato, quelli che proclamavano la loro estraneità al processo unitario o addirittura si dichiaravano traditi dall'unità nazionale. In particolare, vi sono ancora settori del mondo cattolico che vivono la presa di Roma nel 1870 come un'intollerabile sopraffazione ai danni del papato.

Sarebbe dunque assurdo e falso credere nell'esistenza di un'età dell'oro risorgimentale, in cui l'unità nazionale sarebbe stata oggetto di un sentimento unanimemente condiviso. è tuttavia innegabile che il cinquantenario e il centenario furono celebrati nel quadro di una pedagogia nazionale che imponeva una certa ortodossia risorgimentale, contro la quale il dissenso esisteva ma era taciuto o appena bisbigliato”


“L'Italia disunita” mette a confronto Marc Lazar e Sergio Romano che, incalzati dalle domande del giornalista Michele Canonica, ricostruiscono il contesto storico in cui è nata la nostra Nazione, fornendo anche e soprattutto uno squarcio sulla psicologia collettiva degli italiani, sul modo di considerare il proprio Paese e la sua unità da parte di chi lo abita.

Non solo guerre e grandi eroi, ma anche memorie condivise che si creano e si sedimentano nel quotidiano, comportamenti e stili di vita che permettono di capire il rapporto tra i cittadini e l'identità nazionale. Turismo, cucina, abbigliamento, scuola, sistema sanitario, pubblica amministrazione: tanti tasselli dell'Italia e degli italiani di ieri e di oggi.

Gli autori

Sergio Romano ha iniziato la carriera diplomatica nel 1954.
Dopo essere stato ambasciatore della NATO e ambasciatore a Mosca, si è dimesso. Come storico si è occupato prevalentemente di storia italiana e francese tra Otto e Novecento. Ha insegnato a Firenze, Sassari, Berkeley, Harvard, Pavia e, per alcuni anni, all'Università Bocconi di Milano. è editorialista del Corriere della Sera e di Panorama. Tra i suoi ultimi libri Guida alla politica estera italiana. Da Badoglio a Berlusconi (2004) e I giudizi della storia (2006), entrambi pubblicati da Rizzoli.

 

Marc Lazar è docente di storia e sociologia politica a Sciences Po, l'Istituto di studi politici di Parigi, nonché direttore del Dipartimento di storia e del Gruppo di ricerche e studi interdisciplinari sull'Italia contemporanea. Insegna anche all'Università Luiss di Roma. Editorialista di Repubblica e autore di varie opere, tra cui Democrazia alla prova (Laterza, 2007) e L'Italia sul filo del rasoio (Rizzoli, 2009), è considerato il miglior specialista francese della politica italiana contemporanea.

 

Michele Canonica è Presidente del Comitato di Parigi della Società Dante Alighieri e vive da vent'anni nella capitale francese. è stato inviato speciale e editorialista di molti importanti giornali italiani, conduttore di fortunate trasmissioni radiofoniche e direttore della rivista France Italie. è coautore, con Gilles Martinet e Sergio Romano, del libro Un'amicizia difficile. Conversazioni su due secoli di relazioni italo-francesi (Ponte alle grazie, 2001).

 

 


Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...