Cartoomics. Salone del Fumetto

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > concorsi e premi letterari > fiere e mercati di libri > manifestazioni a tema > mostre tematiche
Questo evento si è tenuto dal 11 marzo 2011 al 13 marzo 2011 presso Fieramilanocity, Padiglione 4 (Milano) (tutta la giornata).
L'evento...

Cartoomics

Salone del Fumetto a Milano

Dall'11 al 13 marzo a Milano la diciottesima edizione di "Cartoomics" , salone del fumetto, dei cartoons, del collezionismo e dei videogiochi, diventato ormai un appuntamento di culto per appassionati del genere, grandi e piccini.

Gli stand espositivi e le numerose iniziative che compongono il calendario della rassegna (presentazioni, mostre, tavole rotonde, incontri con autori) saranno ospitati nel padiglione 4 di Fieramilanocity, ingresso da Porta Colleoni, in via Scarampo.

Quest'anno Cartoomics si terrà in contemporanea con altri due importanti eventi legati al mondo del tempo libero e del divertimento, che saranno accessibili al visitatore con l'acquisto di un unico biglietto d'ingresso: "Hobby show. Salone delle Belle Arti e della Creatività Manuale" e "Weekend donna", evento tutto al femminile tra shopping, percorsi benessere, letture e riflessioni.


Nell'edizione 2011 Cartoomics sceglie come filo conduttore quello del rapporto tra il mondo del fumetto e la moda, in un omaggio a Milano capitale del glamour: evento cardine della fiera sarà la mostra -a cura della Fondazione Fossati- "Milano VesteFumetto", un viaggio lungo più di cent'anni tra pagine illustrate che ci raccontano l'evoluzione del costume, il susseguirsi delle mode e i personaggi che hanno plasmato l'immaginario delle diverse generazioni, tutti fortemente caratterizzati sul piano dell'abbigliamento. Pensiamo a zio Paperone, diventato famoso e riconoscibile grazie alle sue ghette, o, ancora, alla divisa alla marinara di Paperino e poi delle guerriere sailor, agli abiti degli eroi manga, al maglione di Charlie Brown, alla mise elegante di 007 o ai travestimenti di Spiderman (calzamaglia aderente e mantellina rossa) e di Diabolik (total black).

E come dimenticare gli abiti delle sexy protagoniste femminili, quali Betty Boop, Valentina ed Eva Kant, che ci offrono il ponte per passare ad un'altra importante mostra della tre giorni milanese: "Les dessous de femme", rigorosamente vietata ai minori, raccoglie un centinaio di tavole realizzate da autori del calibro di Guido Crepax, Leone Frollo, Roberto Baldazzini, Giovanna Casotto, Nik Guerra, e dedicate alla lingerie femminile.

Ai limiti del lecito si muove anche la mostra "Dipingere oltre la censura", che quest'anno ricorda Sandro Simeoni, uno dei più grandi pittori cartellonisti del
dopoguerra, esponendo una cinquantina delle sue locandine originali più rare e significative, scelte fra quelle che maggiormente si sono scontrate con le restrizioni della censura (pensiamo ai pasoliniani "Accattone" e "I racconti di Canterbury", al "Tango a Parigi" di Bertolucci, ai polizieschi "Italia a mano armata" e "Milano violenta", solo per citarne alcune).

Dal proibito al mistero il passo è breve: le torbide atmosfere metropolitane sono protagoniste della rassegna -organizzata da "ilCerchiogiallo" a "Cartoomics 2011"- "Giallo alla Milanese", che attraverso libri, fotografie, locandine, albi a fumetti, tavole, illustrazioni e trailer ci porta alla scoperta di delitti, indagini e personaggi sospetti che si aggirano tra le strade di una città letteraria e di fiction. All'interno della rassegna, segnaliamo la mostra tutta da leggere "Milano calibro 99", con una rassegna dei 99 migliori libri gialli di sempre (quelli, insomma, che vale la pena leggere prima di morire) selezionati e analizzati da scrittori che si occupano di letteratura del genere.

Fra i molti eventi d'interesse, a calamitare l'attenzione sarà soprattutto la  sezione speciale dedicata a Giorgio Scerbanenco , autore simbolo del genere giallo, che ha contribuito a rinnovare profondamente con romanzi quali "Venere Privata", "Traditori di tutti", "I ragazzi del massacro", "I milanesi ammazzano al sabato", e gli innumerevoli racconti gialli pubblicati su  La Stampa e la Domenica del Corriere. Padre letterario dell'ispettore di polizia Duca Lamberti -il protagonista di quattro dei romanzi ambientati a Milano e scritti tra il 1966 e il 1969.

Scerbanenco verrà ricordato con un'esposizione di libri e riviste, manifesti dei film ispirati alle sue storie, illustrazioni originali e alcune chicche, tra le quali una rara copia del volume della "Colección Amarilla" de la Editorial Maucci di Barcellona, serie che, decisamente simile ai Gialli Mondadori, pubblicò nel corso di 256 numeri, molti classici (da Rohmer a Wallace e a Queen), ma anche molti italiani, come per esempio Spagnol e questo di Scerbanenco.


Nella giornata di venerdì, dedicata alle scuole, bambini e ragazzi avranno l'occasione di mettere alla prova la propria creatività partecipando ai laboratori curati da insegnanti della Scuola del fumetto di Milano e del Corso di fumetto della Scuola d'Arte Applicata del Castello Sforzesco di Milano. I più piccoli si trasformeranno, così, non solo in disegnatori, ma anche in sceneggiatori di storie illustrate. Un lavoro di gruppo, dunque, per creare un fumetto collettivo legato al tema della moda e del vestire, che sarà illustrato su tavole di grande formato poi esposte sulle pareti dell'area appositamente dedicata alle scuole.

Uno sguardo, poi, ai premi assegnati ad autori storici o a grandi promesse di oggi che si sono distinte per la capacità di innovare o contribuire alla diffusione della nona arte sfruttando i più diversi canali mediatici: premio "Oltre il fumetto" (assegnato quest'anno al Lanificio Cerreti di Biella), "Eroe del Fumetto" (a Carlo Peroni, premio alla carriera), "Premio fumetto online" (a Balloons il blog delle comic strip), e il "Premio Carlo Jacono", giunto alla sua quarta edizione e quest'anno riservato ad autori che si sono occupati di genere western.


 
Il premio Jacono nasce nel 2008, grazie alla collaborazione tra il Cerchiogiallo e l'Archivio Carlo Jacono con lo scopo di segnalare gli autori che, come il grande illustratore scomparso più di un decennio fa, si sono dedicati all'illustrazione "di genere" (tra le realizzazioni western di Jacono ricordiamo le copertine per la serie di Luois Lamour di Mondadori, per il sexy western di Renzo Barbieri Wallala, scritto da Mario Gomboli, e per i romanzi tedeschi della serie Barner).


Per maggiori informazioni su questi e su molti altri eventi e attrattive di cui si comporrà la tre giorni di "Coomics 2011" (le presentazioni di libri e gli incontri con gli autori nell'area agorà, gli stand espositivi con antiquari provenienti da tutta Italia, l'area ludica in cui i giochi virtuali della modernità s'incontrano con i cari vecchi e suggestivi "giochi da bar", dalle freccette al calcio balilla, dal bigliardino al flipper), visitate il sito http://cartoomics.eu/.

Orari apertura fiera
Venerdì e sabato ore 9:30-19:30
Domenica ore 9:30- 19

Biglietti
Intero: 12 euro
Ridotto con coupon cartaceo e ondine: 8 euro


Ridotto per gruppi superiori a 20 persone: 7 euro
Ridotto over 60: 6 euro
Gratuito per bambini al di sotto dei 5 anni e per portatori di handicap e loro accompagnatori.

 


Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...