analfabetismi “culturali”…

L'approfondimento...
Può essere una condizione dell’anima quando si rinuncia alla propria coscienza e al proprio intelletto in nome dell’omologazione e della passività. 

Sì, anche l’analfabetismo può essere una condizione dell’anima.
E lo è sempre di più quando donne e uomini giovani e pieni di energie, soprattutto intellettuali, delegano a falsi simboli e icone la loro educazione, sopravvivono emulando le gesta viste in tv, aspirano a ruoli e carriere che nulla hanno a che fare con il cuore, l’anima, il cervello.
Sì, l’analfabetismo può essere, ed è, una condizione dell’anima.
Che dobbiamo fortemente combattere.

Inutile sprecare parole per ricordare quanto sia importante leggere, quanta gioia e soddisfazione possa dare appassionarsi a una storia, desiderare di conoscerne la conclusione, amare quella particolare costruzione di una frase, l’espressione di un concetto, la descrizione di un personaggio o di un luogo. Inutile cercare di convincere chi non vuole ascoltare né essere convinto.

Allora, forse, i libri su internet possono percorrere una strada nuova e diversa verso la divulgazione letteraria, possono raggiungere persone mai raggiunte, colpire al cuore neofiti e scettici.

Questo sito, che si ripresenta oggi, per una precisa scelta editoriale, nella giornata mondiale per la lotta all’analfabetismo voluta dall’Unesco, può aiutare a scoprire un mondo nuovo a chi non lo conosce e allargare gli orizzonti mentali di chi è già appassionato di libri.
Allora, non rimane che augurare buoni libri a tutti.

Francesca Mandese 

(8 settembre 2010)

 

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...
  • admin

    Pino Romanelli dice,

    “E la letteratura che mi fa capire che il mondo
    non bisogna capirlo ma interpretare”
    P. Romanelli.


Scrivi la tua opinione su questo post...