Non pensavo che la vita fosse così lunga. Gloria e tragedia di Tiberio Mitri

Valentina I Postato da Valentina I in Eventi > incontro con autori > presentazioni
Questo evento si è tenuto il 7 marzo 2011 presso Libreria Rinascita, via Savoia, 30 (Roma), alle 18:00.
L'evento...

In concomitanza con la miniserie di Rai 1 Il campione e la Miss  dedicata alla vita di Tiberio Mitri viene presentato presso la Libreria Rinascita di via Savoia a Roma il libro "Non pensavo che la vita fosse così lunga. Gloria e tragedia di Tiberio Mitri" di Aureliano Amadei, Alessandro Falcone e  Gian Piero Palombini. Con una prefazione di Nino Benvenuti, ex campione di pugilato.

Viene ripercorsa la vita burrascosa di Tiberio Mitri, uno dei più grandi pugili italiani, attraverso le tappe che l’hanno segnata: l’infanzia difficile, la scoperta della boxe, la guerra, il matrimonio da sogno con la Miss Italia Fulvia Franco e la popolarità in Europa e negli Usa, il crollo con la sconfitta per il titolo mondiale nel “match della vita” al Madison Square Garden contro Jack La Motta, la rinascita nel mondo dello spettacolo con la carriera di attore tra cinema, fotoromanzi e televisione nel dopoguerra, ma anche il dramma della droga, il carcere e i drammi familiari tra cui la morte precoce di due figli.

Nel 1957, con 101 match disputati — 88 vittorie, 7 spareggi e 6 sconfitte, abbandona definitivamente la carriera da pugile. Il suo esordio nel cinema era avvenuto nel 1952, nel film I tre corsari. Nel 1959 fu nel cast de La grande guerra, al fianco di Vittorio Gassman e Alberto Sordi. Muore tragicamente travolto da un treno locale sulla linea Roma-Civitavecchia mentre cammina sui binari, presumibilmente in stato confusionale.

Aureliano Amadei, Alessandro Falcone e  Gian Piero Palombini hanno scritto e diretto il documentario Tiberio Mitri – Non pensavo che la vita fosse così lunga, prodotto in collaborazione con Rai Educational e Cinecittà Luce, che ha ricevuto la Mention d’honneur “Sport movies & TV” 2010 – 28° Milano International Ficts Fest 2010. Dal documentario è stato derivato il libro, pubblicato da Iacobelli.


Aureliano Amadei, regista e produttore, dopo gli studi in drammaturgia che lo hanno portato a rappresentare spettacoli di successo in teatri italiani e inglesi, si dedica ai documentari e ai lungometraggi collaborando coi maggiori maestri del cinema italiano. Nel 2003, durante la preparazione di un film in Iraq, viene ferito nell’attentato di Nassirya. Su quella drammatica esperienza pubblica un romanzo Venti sigarette a Nassirya, da cui nasce il film 20 Sigarette, film vincitore della sezione Controcampo italiano alla Mostra del cinema di Venezia 2010.

Alessandro Falcone, laureato in Sociologia. Producer, operatore, montatore e videomaker a tutto campo, autore di documentari storici e di costume alterna l’attività di ricerca con la professione di giornalista sportivo e di costume. Questo è il suo esordio nella narrativa.

Gian Piero Palombini, producer e documentarista, dopo la laurea si specializza nell’ambito dello sviluppo dei contenuti; ha lavorato per canali televisivi e società di produzione. è autore di diversi documentari storici per la Rai e altri broadcaster.



 


Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...