“Lo sguardo del leone”: Incontro con Maaza Mengiste

Valentina I Postato da Valentina I in Eventi > incontri letterari > incontro con autori > presentazioni
Questo evento, inserito nell'ambito di LibrInTerra, si è tenuto il 5 marzo 2011 presso TEATRO COMUNALE, via Verdi 7, Valperga (TO) (Torino), alle 17:00.
L'evento...

“Lo sguardo del leone”: incontro con Maaza Mengiste

Nell’ambito della terza edizione del festival “LibrInTerra” presso il comune di Valperga (TO) -dieci eventi distribuiti nel centro storico del borgo, un susseguirsi di incontri con scrittori internazionali, giornalisti, traduttori e attori- sabato 5 marzo, alle ore 16, presso il Teatro Comunale vi sarà l'eventoi di presentazione de “Lo sguardo del leone” di Maaza Mengiste.
Interviene Michele Usuelli, medico pediatra Emergency. Modera l’incontro Francesca Dighera, giornalista. Interprete Flora Bonetti.


“Lo sguardo del leone” (edito da Neri Pozza) di Maaza Mengiste è un romanzo ambientato nel 1974, la storia di una famiglia si intreccia alla storia dell’Etiopia. 

E' l’anno della ribellione armata verso la monarchia, nata dopo l’occupazione italiana. Nei mesi seguenti l'imperatore Hailè Selassiè, dopo aver firmato l'ordinanza di scioglimento del governo e del consiglio della corona, viene arrestato e trasportato in una modesta casa sulla collina che sovrasta la capitale, nella quale verrà ucciso. Il Derg, il consiglio della rivoluzione, inizia a perseguitare e arrestare intellettuali, notabili, aristocratici e vecchi funzionari imperiali.

Hailu è un medico che, devastato dalla morte della moglie per un male incurabile, non si ribella al nuovo stato di cose. Il figlio più giovane, Dawit, invece non frequenta più i corsi universitari, ma riunioni clandestine della resistenza studentesca contro il Derg. Suo figlio Yonas, il primogenito, dopo la partecipazione ad un complotto fallito 14 anni prima, si è rifugiato nel suo lavoro di professore di storia all'università e nelle preghiere assidue. Un giorno arriva all’ospedale una giovane; il corpo è stato orrendamente torturato, i jeans e la camicetta a fiori letteralmente zuppi di sangue, i piedi che sporgono gonfi dall'estremità della barella. Un'oscenità inaudita, che costringe Hailu a fare i conti con l’orrore della nuova realtà e a prendere inevitabili decisioni. Nessuno può chiamarsi fuori da questi sanguinosi eventi, ma è chiamato a scegliere da che parte stare.

Il New Yorker ha scritto: un romanzo meraviglioso che riesce a evocare emotivamente l'enorme prezzo della rivoluzione
(fonte: http://www.neripozza.it/libri_dett.php?id_coll=2&id_lib=545&segn=novita).

 

Maaza Mengiste è nata ad Addis Abeba in Etiopia, ma è scappata prima in Nigeria e successivamente in Kenya per sfuggire alla rivoluzione. Si è poi trasferita a New York dove si è laureata in Scrittura Creativa e dove attualmente vive e insegna presso l’Università di New York.
Nel 2007 è stata nominata New Literary Idol dal New York Magazine.
Lo sguardo del leone è il suo primo romanzo, tradotto in numerosi paesi.

 

 


Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...