Presentazione de “L’Italia che legge”

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > incontro con autori
Questo evento, inserito nell'ambito di Leggere per non dimenticare XIV edizione, si è tenuto il 15 febbraio 2011 presso la Biblioteca delle Oblate, via dell'Oriuolo 26 (Firenze), alle 17:30.
L'evento...
altri eventi di Leggere per non dimenticare XIV edizione:

“L'Italia che legge”

In occasione della presentazione del libro “L'Italia che legge” di Giovanni Solimine prevista per il 15 febbraio, nell'ambito del ciclo di incontri “leggere per non dimenticare”, la Biblioteca delle Oblate propone un incontro straordinario, destinato ad approfondire la conoscenza dell'autore.

«… Nella società italiana degli ultimi decenni si sono affermati stili di vita e valori – o disvalori, fate voi- che non riconoscono alla cultura e in particolare alla cultura scritta un ruolo di primo piano e che, anzi, tendono a vedere in contrapposizione il pragmatismo, la produttività, l'ostentazione del benessere fisico ed economico e tutto ciò che è funzionale agli ideali del mercato e dei consumi, da una parte, rispetto a tutto ciò che è astrattezza, perdita di tempo, ozio che pochi privilegiati possono permettersi, dall'altra. Verrebbe quasi da usare il termine “culturame”, espressione di triste memoria, che rimanda al disprezzo con cui in uno dei momenti più bui della storia d'Italia si definivano le attività intellettuali e chi le praticava. Auguriamoci che sia inutile precisare che non è così. La lettura è un consumo che crea progresso e benessere e la diffusione della “cultura del libro” può essere una leva formidabile per l'innovazione e lo sviluppo economico e sociale del paese.»
(fonte: L'Italia che legge, Giovanni Solimine. Ediz. Laterza)

Giovanni Solimine è professore ordinario di Biblioteconomia e di Management delle biblioteche presso la Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari dell'Università degli studi di Roma, La Sapienza, dove ha diretto dal 2008 al 2010 il Dipartimento di Scienze del libro e del documento, ora confluito nel Dipartimento di Scienze documentarie, linguistico-filologiche e geografiche. In Ateneo è componente della Commissione per il Sistema delle Biblioteche e componente del Consiglio di Digilab - Mediateca delle Scienze Umanistiche. Rappresenta la Sapienza nel CIBER (Comitato interuniversitario basi dati ed editoria in rete). Su designazione della Conferenza dei Rettori delle Università italiane è componente del Gruppo CARE (Coordinamento per l'Accesso alle Risorse Elettroniche). Assiduo collaboratore di riviste di biblioteconomia, dirige dal 2001 il Bollettino AIB. Rivista italiana di biblioteconomia e scienza dell'informazione ed è componente del Comitato di direzione di Culture del testo e del documento, dell'advisory council di BiD: textos universitaris de biblioteconomia i documentació, del Comitato scientifico di DigItalia: Rivista del digitale nei beni culturali. Dal 2009 è direttore editoriale di Libri e riviste d'Italia, rivista del Centro per il libro e la lettura.

 

 


Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...