La Piccola bottega degli autori. Incontri di gennaio

Francesca M Postato da Francesca M in Eventi > incontri letterari > incontro con autori
Questo evento, inserito nell'ambito di La piccola bottega degli autori, si è tenuto dal 21 gennaio 2011 al 28 gennaio 2011 presso Chiesetta di Santa Maria della Pace (Lecce) (tutta la giornata).
L'evento...

La Piccola bottega degli autori

Incontri di gennaio

 
Proseguono gli incontri della rassegna editoriale “La Piccola bottega degli autori", ospitata presso la Chiesetta di Santa Maria della Pace, a Lecce.

Nel calendario di gennaio due appuntamenti, per un salto dal noir alla filosofia.

 

Venerdì 21 incontro con Salvatore Caracuta, che presenta il suo romanzo d’esordio "Scirocco", edito da "I libri di Icaro".
Nella terra del sole e della Taranta un noir ricco di suspense, colpi di scena e memorie familiari, che ha per protagonista Enzo, un uomo scappato dal suo paese natale quindici anni prima e ora costretto a tornarci per una triste circostanza: in quello che sembra un tentativo di rapina, il padre è stato ridotto in fin di vita, raggiunto da alcune pallottole nel salotto di casa. La ricerca della verità sull’accaduto si trasforma in un percorso accidentato nella memoria, nel passato degli affetti e nelle trasformazioni che il territorio salentino ha accumulato nel corso degli anni.

 


 

Venerdì 28 si passa alla filosofia nell’incontro con Mauro Carparelli, curatore del volume "G.C.Vanini tutte le opere", edito da Bompiani.
Filosofo nato nel 1585 a Taurisano, in provincia di Lecce, Vanini muore di una morte atroce a Tolosa, nel 1619: riconosciuto colpevole di ateismo e bestemmie contro il nome di Dio, gli viene tagliata la lingua, successivamente è strangolato e infine arso sul rogo. Le sue colpe furono l’opposizione al papato, la sconfessione del cattolicesimo e la conversione alla fede anglicana. Contro di lui anche la pubblicazione di  opere messe all’Indice dei libri proibiti, quali l’ “Amphitheatrum Aeternae Providentiae” - una raccolta di 50 esercitazioni che mirano a dimostrare l’esistenza di Dio, a riflettere sulla Provvidenza, e a vagliare o confutare le posizioni di pensatori quali Pitagora, Tommaso D’Aquino, Aristotele, Averroè- e il “De admirandis Naturae Reginae Deaeque mortalium arcanis libri quatuor”, che riprende e sviluppa alcune tesi già espresse nell’opera precedente, proponendosi come la sintesi e il vertice della filosofia vaniniana, una filosofia che fa suoi gli elementi di rottura del pensiero umanistico-rinascimentale rispetto alla tradizione precedente.  

 

 

 


Evento organizzato da Shulùq - Bottega Libraria,Coolclub.it,Associazione Strada d’Arte via Giuseppe Palmieri,enoteca La Lupa

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...