Spinoza. Un libro serissimo

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > incontro con autori
Questo evento si è tenuto il 20 gennaio 2011 presso Coppito, libreria "Il Cercalibro" (Aquila), alle 18:00.
L'evento...

Spinoza

Un libro serissimo

Quei ragazzacci degli Spinoziani giovedì 20 gennaio arrivano a Coppito (AQ): Stefano Andreoli e Alessandro Bonino, curatori di “Spinoza. Un libro serissimo”, presentano il volume alla libreria “Il Cercalibro”, nel centro commerciale Gallucci. Appuntamento alle ore 18.



In origine fu un blog: Spinoza.it, creato nel 2005 dal blogger cuneese Alessandro Bonino e oggi curato da Stefano Andreoli. Uno straordinario successo di pubblico decreta Spinoza.it miglior sito italiano del 2009 e del 2010, mentre le battute irriverenti su politica, attualità, Stato e Chiesa fanno vincere al portale il Premio internazionale di satira politica di Forte dei Marmi, nell’edizione 2010.


Il 2010 è anche l’anno di una nuova svolta, con il cartaceo che si affianca al web: Spinoza.it diventa un libro, edito da Aliberti. Gli autori vengono dalla rete: un collettivo di 700 firme citate nome per nome in 240 pagine di battute, molte delle quali inedite, altre, invece, già apparse sul sito internet, che viene aggiornato quotidianamente. La prefazione al volume è di Marco Travaglio, che scrive


“Appena leggo una battuta della banda di Spinoza.it,
finito di ridere m’incazzo con me stesso
perché avrei voluto inventarla io”


In copertina troviamo Spinoza che fa le corna e abbozza un sorriso sornione. Un libro di filosofia? Un libro di satira? Diciamo entrambi: filosofia satirica della vita quotidiana, con la filosofia -beninteso- che non è quella dei fenomeni o dei noumeni, dell’essere o non essere, quanto, piuttosto, la scienza dell’anti-luogo comune. La scienza del contro-dogma. Il tutto scorre nella forma dell’aforisma, o forse sarebbe meglio dire dell’epigramma -seppur in prosa-, in quella costruzione particolare che proponeva Marziale, con il “fulmen in clausula”, il picco comico nella seconda parte del periodo.


Oggi i moderni, gli Spinoziani, scrivono epigrammi del tipo


“Trovate cimici a casa di Bossi. Dopo averlo ascoltato per giorni si sono consegnate spontaneamente”


“Gay e lesbiche tornano sotto la protezione dell’Onu. Ma non basterà a fermare Ozpetek”


“Wojtyla avrebbe guarito una suora dal Parkinson. Impostandola su suoneria”


è la rivincita della risata che non si consegna all’idiozia. Perché il riso, come ricorda il sottotitolo del volume, è una cosa serissima. A differenza del mondo.


C’è la semplicità di costruzioni perfette, che giocano con i sottili meccanismi del linguaggio


“Il discorso di Napolitano mette d’accordo maggioranza e opposizione. è bastato non dire nulla”


“Gli Usa stanno sperimentando un vaccino antimalaria sui bambini del Kenya. Se avrà successo passeranno agli esseri umani”


Gli autori e i lettori ne sono consapevoli: Spinoza è “il libro più sgradito al governo dopo la Costituzione”.

 


Evento organizzato da Libreria Il Cercalibro, Aliberti

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...