I Trent’anni che sconvolsero il mondo

Silvia P Postato da Silvia P in Eventi > incontri letterari > presentazioni
Questo evento si è tenuto il 14 gennaio 2011 presso Il Caffè Letterario, Via S. Bernardino n.53, Bergamo (Bergamo), alle 20:30.
L'evento...

“I trent’anni che sconvolsero il mondo”

 

Venerdì  14 gennaio presso il Caffè Letterario di Bergamo alle ore 20,45, Maurizio Pallante, saggista e fondatore del Movimento per la Decrescita Felice, presenterà il suo romanzo d’esordio “I trent’anni che sconvolsero il mondo”.

Maurizio Pallante, apprezzato autore di saggi sul tema e padre del movimento per la decrescita felice, ha scritto un romanzo sul periodo che ha determinato il nostro attuale stato sociale di consumismo sfrenato.

“I trent’anni che sconvolsero il mondo”. Alla metà degli anni Cinquanta, con il suo carico di speranza, una famiglia meridionale sbarca a Torino. La sua storia si intreccia - lungo il corso di tre decenni - a quella di tanti altri personaggi: protagonisti e comparse di un periodo che ha portato con sé mutamenti davvero radicali nello stile di vita e nel territorio in cui viviamo.
Pallante ha descritto i flussi migratori della gente del sud verso la città industriale per antonomasia, Torino, i sottili meccanismi che in trent'anni hanno strappato libertà, ideali e verde ai nostri occhi, il perverso gioco che ci ha spinti a rifiutare il lavoro della terra come aberrante arretratezza e le macchinazioni della politica che hanno portato, attraverso un sempre più crescente scambio di favori, allo sfascio del sistema sociale.

 

Maurizio Pallante è nato a Roma nel 1947. Da molti anni si occupa di politica energetica e tecnologie ambientali. E` fondatore del Movimento per la decrescita felice e ne dirige le edizioni. è stato tra i fondatori, con Mario Palazzetti e Tullio Regge del Comitato per l’uso razionale dell’energia (CURE) nel 1988, ha svolto l'attività di assessore all'Ecologia e all'Energia del comune di Rivoli. Dal 1988 svolge attività di ricerca e divulgazione scientifica sui rapporti tra ecologia, tecnologia ed economia, con particolare riferimento alle tecnologie ambientali. Ha pubblicato molti saggi e scrive anche per diverse testate, tra cui Carta, il supplemento settimanale della Stampa, Tuttoscienze, il Manifesto, Il Ponte, Rinascita. Collabora con Caterpillar per la festa della Decrescita felice, di cui è il principale ispiratore. è membro del comitato scientifico della campagna sul risparmio energetico "M'illumino di meno" e della testata online di informazione ecologica "Terranauta".

Il Movimento per la decrescita felice è un movimento italiano nato e cresciuto informalmente dall'inizio degli anni 2000 sui temi della demitizzazione dello sviluppo fine a se stesso, e successivamente sfociato in un'associazione fondata da Maurizio Pallante, esperto di risparmio energetico. Il movimento, chiaramente ispirato alla decrescita teorizzata da Nicholas Georgescu-Roegen, fondatore della bioeconomia, ed in linea con il pensiero di Serge Latouche, parte dal presupposto che la correlazione tra crescita economica e benessere non sia necessariamente positiva, ma che esistano situazioni frequenti in cui ad un aumento del Prodotto interno lordo (PIL) si riscontra una diminuzione della qualità della vita.

 

 


Evento organizzato da Il Caffè Letterario

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...