Colpi di coda. Incontri con Bruno Morchio

Francesca M Postato da Francesca M in Eventi > presentazioni
Questo evento si è tenuto dal 9 gennaio 2011 al 21 gennaio 2011 presso Camogli, Genova Quarto, Chiavari (Genova), alle (vedi dettagli).
L'evento...

Colpi di coda

Incontri con Bruno Morchio

Domenica 9 gennaio appuntamento all’Hotel Cenobio dei Dogi di Camogli (Ge) per l’ultima avventura del detective Bacci Pagano, protagonista della saga creata da Bruno Morchio: alle ore 17 l’autore presenterà il libro “Colpi di coda”, edito da Garzanti. All’incontro prenderà parte anche Silvia Neonato.


Lo scrittore sarà ancora in Liguria per altri due appuntamenti nel mese di gennaio: giovedì 20 a Genova Quarto, per un incontro che avrà inizio alle ore 16:30 presso la Società Operaia di Mutuo Soccorso “La Castagna”, e venerdì 21 presso la Libreria La Zafra di Chiavari (Ge), alle ore 21.



(fonte:
http://genova.mentelocale.it/22006-premio-azzeccagarbugli-per-bacci-pagano/)


L’ “ispettore dei carruggi”, dopo aver condotto in "Rossoamaro" un’indagine “maledetta” che l’ha portato dentro la storia della sua famiglia, faccia a faccia con la verità sul conto di sua madre -informatrice della Resistenza infiltrata presso i nazisti-, ritorna nelle prime pagine di “Colpi di coda” come un uomo che dorme poco e male, mentre fuma e beve molto, svuotato da una verità che gli ha tolto la gioia di vivere. Ogni viaggio è una fuga non risolutiva, che lo lascia più cupo e torbido di prima, desideroso d’essere inghiottito dall’anonimato di Genova, “in un’esistenza densa di memoria e vuota di sussulti e desideri”. Così l’ambiente cittadino visto da Bacci: “Genova appariva ai miei occhi angusta e decrepita e il restyling modaiolo della città vecchia l’aveva trasformata in un ospizio di lusso, tirando a lucido lo scenario del suo orgoglioso declino. Tagliata fuori da tutto, marginalizzata dalle grandi arterie di comunicazione e dai traffici dell’economia globale, il suo destino era consumarsi a poco a poco, come la fiammella di un mozzicone di candela”.

Su questo sfondo, nella notte tra il 4 e il 5 novembre, mentre il mondo segue in tv le tappe del trionfo politico di Barack Obama, in un piccolo appartamento al quarto piano di un palazzo nel cuore di Genova, appena dietro il vecchio porto, si consuma un cruento delitto: quattro giovani dall’identità ignota, probabilmente arabi, vengono uccisi a colpi di  kalashnikov. L’indagine aprirà insospettabili scenari internazionali che vedono i servizi segreti di vari Paesi coinvolti in un colossale traffico d’armi.

Tra le altre opere di Bruno Morchio ricordiamo “Con la morte non si tratta” e “Le cose che non ti ho detto”.


 

 


Evento organizzato da Garzanti e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...