APPUNTI SULLA DECRESCITA di Luca Benvenga

Il commento...

"Un movimento di opposizione  alla lunga è destinato a perire per il semplice fatto di essere ancora  opposizione,  quindi di non essere adeguato alle sue aspirazioni";
la decrescita non è  e non  deve essere un movimento di opposizione,essa è la coscientizzazione  della responsabilità che noi  tutti oggi abbiamo di fronte alla storia; 
partendo dalla loro capacità politica, dal rinnovamento di una solidarietà persa, abitanti e  produttori devono riappropriarsi del loro avvenire, riprendere in mano l'economia, la gestione della città, per definire insieme l'uso del lavoro, l'uso comune dei beni, il fine della produzione,la mutualizzazione dei servizi, la convivialità nel dividere le ricchezze autolimitandosi individualmente e collettivamente i bisogni . Quello che ne consegue, la riduzione delle ore di lavoro, la gestione completa dello spazio -tempo, la gestione muinicipale di ampie zone di territrorio, favoriranno lo sviluppo dell'uomo, ridaranno la sua dignità, la ricchezza relazionale.
L'opera si prefissa lo scopo di ricercare le fondamenta ideologiche che hanno ispirato il movimento della decrescita, ed ecco i riferimenti chiari alla bioeconomia di N.G. Roegen, ad autori e studiosi di tematiche ecologiche e di economia ecologica citati nel testo e nella bibliografia.

 Il presente lavoro, vuole giungere ad una conquista culturale,   approdare  alla  consapevolezza dei limiti della crescita come  maturazione interiore di enorme portata,  ed accettare che ci sono dei limiti risulta  già un punto d'arrivo per " la decolonizzazione dell'immaginario", una presa di cosceinza generale.

Questa è la spina dorsale del libro, articolarlo in questo modo, con questi riferimenti credo che possa rendere al meglio l'idea,  la quale, per non rimanere velleitaria  per il semplice fatto che ancora non dispone di un  riscontro storico globale, necessita di un'analisi tecnico-scientifica dell'attuale condizione planetaria che non può essere scissa dal citare le pratiche di auo-organizzazione espresse con i DES, a testimonianza che la D.  non  è una mera posizione teorica ma una pratica quotidiana presente sul  nostro territorio .

Questo è il libro

 

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...