Ignazio Silone – “L’arte è un fiore selvaggio, ama la libertà”

Valentina I Postato da Valentina I in Eventi > mostre tematiche
Questo evento si è tenuto dal 15 dicembre 2010 al 15 gennaio 2011 presso l'Archivio centrale dello Stato - Piazzale degli Archivi, 27 - EUR (Roma) (tutta la giornata).
L'evento...

Ignazio Silone - “L'arte è un fiore selvaggio, ama la libertà”

L'uomo, lo scrittore, l'intellettuale

Mostra itinerante 15 dicembre -15 gennaio 2011

Inaugurata oggi 15 dicembre 2010, presso l’Archivio centrale dello Stato, in Piazzale degli Archivi a Roma (EUR), la mostra, dedicata a Ignazio Silone, “L'arte è un fiore selvaggio, ama la libertà”.

Questo progetto di esposizione itinerante, teso a rivalutare l'opera e il valore letterario del grande scrittore Ignazio Silone, rappresenta un viaggio ideale che vuole raggiungere i luoghi nei quali l'autore ha dovuto vivere anni di esilio forzato in quanto anti-fascista.

La Mostra è realizzata con ottanta pannelli attraverso i quali vengono illustrati i più rilevanti episodi, la vita e l'attività di Ignazio Silone. Contestualmente, la Mostra è arricchita con la presentazione e divulgazione di un Catalogo a colori di 126 pagine.

L'esposizione, curata dal Centro studi siloniani e dal Comune di Pescina, col supporto dell'Archivio di Stato e della Regione Abruzzo, farà tappa nelle maggiori capitali europee, tra cui Zurigo, Budapest, Varsavia, Mosca e San Pietroburgo e altre città italiane come Assisi. 

Come ha sottolineato l'Assessore alla Cultura della Regione Abruzzo, Mauro Di Dalmazio:
«è incredibile che uno dei maggiori letterati del Novecento italiano sia stato relegato ai margini della politica e della cultura. Ed e' una cosa allucinante perche' l'opera di Silone e' straordinaria e se non ce lo diciamo noi, ce lo dice il Mondo»
(fonte: http://www.agi.it/cronaca/150-anniversario-dellunit-ditalia/elenco-notizie/201012140915-cro-rt10018-italia_150_silone_scrittore_itinerante_in_una_mostra)

Di Dalmazio ha, inoltre, anticipato che Ignazio Silone sarà uno degli autori protagonisti della mostra allestita dalle Regioni per celebrare i 150 anni dell'Unità d'Italia.

Ignazio Silone è lo pseudonimo di Secondo Tranquilli, nato a Pescina il 1 maggio 1900, scrittore e intellettuale tra i più conosciuti e tradotti all'estero. Il suo romanzo più celebre “Fontamara” raccoglie la denuncia dell'oppressione e dell'ingiustizia sociale che i poveri sono costretti a subire.

 

 

 

 


L'evento è pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...