Presentazione de “La merla” e le “Strade Bianche”

Elisa Z Postato da Elisa Z in Eventi > incontro con autori
Questo evento si è tenuto il 14 dicembre 2010 presso Mood - Via Cesare Battisti 3/E - Torino (Torino), alle 18:30.
L'evento...

Presentazione de "La merla" e le "Strade Bianche"

 

Martedì 14 dicembre, alle ore 18.30, Caterina Cavina, autrice del noir fiabesco La Merla (Baldini Castoldi Dalai) ed Enrico Remmert, autore di Strade Bianche (Marsilio) incontreranno i lettori a Torino, presso MOOD. A moderare l'incontro sarà la scrittrice torinese Rosa Mogliasso.


I libri

La merla - A Nuovariva, nella Bassa emiliana, i delitti di prossimità sono una consuetudine, in particolare quelli che hanno come vittime le donne; i loro cadaveri spariscono per sempre nel verde scuro della palude. Ma un giorno accade che il corpo di una ragazzina assassinata nei «giorni della Merla», i giorni più freddi dell’anno, non affondi subito e rimanga fino a primavera sulla superficie ghiacciata dell’acqua. Nessuno si azzarda a raccoglierlo. Molti anni dopo la ragazzina riemerge e, protetta da una suora un po’ bizzarra, Leonìda, e da un simpatico carabiniere, il maresciallo Fringolesi, diventa una specie di «giustiziere» che ammazza i «maiali su due gambe». Per il resto la sua vita riprende dal punto in cui si era interrotta. Dopo un’adolescenza turbolenta, la giovane si inserisce nella sparuta comunità di Nuovariva come giornalista di cronaca nera. Sui suoi colleghi ha però un vantaggio: i cadaveri le raccontano le loro storie. Alternando di continuo i piani temporali, e passando con disinvoltura dal registro gotico a quello comico-picaresco, Caterina Cavina ha scritto un romanzo che, con l’efficacia imbattibile della leggerezza e senza mai cadere nella morbosità, si legge come una fiaba moderna.

 

Strade bianche - Quando gli viene offerto un posto da sostituto orchestrale a Bari, Vittorio, violoncellista in preda ad "astratti furori", decide di partire. Francesca, sua compagna, e Manu, inquieta amica della coppia, si propongono di accompagnarlo, ciascuna con almeno un segreto da rivelare. è l'inizio di un'avventurosa traversata da Torino alla Puglia, sulla vecchia macchina da autoscuola di Manu. Così, lungo le statali di un'Italia magica e invernale, tra fughe improvvise e incontri surreali, notti all'addiaccio e piogge così lievi da sembrare invisibili, il viaggio diventerà per ciascuno dei protagonisti un'occasione per cercarsi e smarrirsi. "Strade bianche" è un romanzo picaresco e intimista a un tempo, pieno di sorprese e cambi di strada inattesi: un viaggio raccontato a tre voci con un quarto passeggero, il lettore, che, in prossimità della meta, si accorgerà del colore indecifrabile di una strada al calare del sole o di un accordo nell'aria a cui non aveva mai prestato attenzione.

 

Gli autori  

Caterina Cavina è nata a Castel San Pietro, in provincia di Bologna. Dopo una breve parentesi cittadina (ha vissuto a Torino per laurearsi in Scienze della Comunicazione) è tornata nella Bassa emiliana. Per B.C.Dalai editore ha pubblicato nel 2008 Le ciccione lo fanno meglio, che ha avuto un grande successo di pubblico e di vendite.

 

Enrico Remmert è nato nel 1966 a Torino, dove vive e lavora. Il suo romanzo d’esordio, Rossenotti, è stato pubblicato da Marsilio nel 1997 e ha vinto nello stesso anno il Premio Chianciano e il Premio Tuscania. Nel 2002 è uscito il suo secondo romanzo La ballata delle canaglie che, come il precedente, è stato tradotto con successo in diversi paesi ed è stato finalista di prestigiosi premi internazionali come l’Indipendent Foreign Fiction Prize e il Dublin IMPAC Literary Award.    

 

 


L'evento è pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

I commenti su questo post sono chiusi!