Presentazione – Se una notte d’inverno un musicista

luSal Postato da luSal in Eventi > presentazioni
Questo evento si è tenuto il 3 dicembre 2010 presso Castello di Galliate (Novara), alle 21:00.
L'evento...

Novara, Castello di Galliate

Venerdì 3 dicembre 2010, ore 21

 

presentazione di

Se una notte d'inverno un musicista. Otto storie rock

di Riccardo Bertoncelli


 

A mezzogiorno del 30 dicembre del 1961, John, Paul, George e il batterista Pete Best (Ringo subentrerà qualche mese più tardi), partirono da Liverpool alla volta di Londra a bordo di uno scassatissimo e freddissimo pullmino. Si persero quasi subito, a causa di una violenta bufera di neve, ed arrivarono a destinazione solo dieci ore dopo. Trascorsero la notte in un alberghetto e la mattina  si presenterano negli studi della Decca, dove erano attesi per un provino. Il loro primo provino importante, quello che li avrebbe potuti portare al tanto agognato contratto discografico, la svolta. Eseguirono 15 canzoni, piuttosto nervosamente, ma il discografico Mike Smith li rassicurò che era andata bene, si sarebbe fatto sentire. Sembrava davvero fatta. Ma Smith ebbe poi un ripensamento, convinto che i gruppi con la chitarra avessero ormai “fatto il loro tempo”. Fu un duro colpo per i giovani Beatles, ma poco male, George Martin e la EMI erano solo dietro l’angolo. Di lì ad un anno, Mike Smith si sarebbe mangiato il cappello.



 

Questa storia a termometro in picchiata dei Beatles, è una delle otto raccontate dal critico Riccardo Bertoncelli nel suo nuovo libro, storie di musicisti sotto le stelle d’inverno. A far compagnia al freddo Capodanno dei futuri Fab Four:  “Dylan a New York” (l’arrivo nel gelo della metropoli, agli inizi di carriera); “Come in from the cold” (infanzia e adolescenza canadese di Joni Mitchell); “Hank Williams muore a Capodanno” (sul padre del country e la sua triste morte a bordo di una Cadillac); “La tragica fine di Johnny Ace il giorno di Natale” (roulette russa sotto l’albero; “Dylan e Sting” (sui recenti dischi natalizi); “Cantico di Natale di Luciano Pavarotti”; “James Brown, la morte alla vigilia di Natale”.

Nella New York del 1961 ma anche a Londra nel 1967 e a Saskatoon, San Francisco, per una mappa vera e fantasticata della musica rock sotto la costellazione di Orione.

 

L’autore - Riccardo Bertoncelli scrive di rock da quando aveva diciassette anni e ha spensieratamente perduto il conto degli articoli, recensioni, interviste, saggi, libri che ha scritto, tradotto o curato. Vive in una grande casa piena di dischi a Novara, dove finalmente ha coronato il sogno di ascoltare musica ad alto volume senza che i vicini protestino.

 


L'evento è pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...