“La donna in Italia e nel mondo”. Giuliana Sgrena alla “Città del Libro”

Francesca M Postato da Francesca M in Eventi > incontro con autori
Questo evento, inserito nell'ambito di “Città del Libro” a Campi Salentina, si è tenuto il 28 novembre 2010 presso Campi Salentina (Lecce), alle 19:00.
L'evento...

  La donna in Italia e nel mondo

Tavola rotonda con Giuliana Sgrena


“La donna in Italia e nel mondo” è il tema della tavola rotonda che domenica 28 novembre, presso l’Auditorium del quartiere fieristico di Campi Salentina (Lecce) vedrà confrontarsi Lucia Castellano, Maria Rosaria Buri, Filomena D’Antini Solero, Milena Carone, Alessandra Schiavone e Ilaria Lia. Ospite d’onore sarà la giornalista de “Il Manifesto” Giuliana Sgrena, che presenterà al pubblico i suoi libri “Il prezzo del velo” e “Il ritorno”. La discussione, con inizio alle ore 19, sarà coordinata da Attilio Pisanò.


L’incontro rientra nel calendario degli appuntamenti di  "Città del Libro", rassegna nazionale degli autori e degli editori ospitata al quartiere fieristico di Campi Salentina, dal 25 al 28 novembre.



Ne “Il prezzo del velo. La guerra dell'Islam contro le donne” (edito da  Feltrinelli) si parla del processo di re-islamizzazione che sta interessando i Paesi arabi e che rappresenta una sorta di ritorno al passato rispetto alla realtà di qualche decennio fa. Il recupero delle tradizioni diventa solo un pretesto nelle mani di gruppi fondamentalisti che hanno interesse a fornire una rilettura della religione strumentalizzata a fini politici. A farne le spese sono le donne, che si vedono imporre un velo che, più che religioso, è ideologico.


Il velo diventa dunque simbolo del tentativo di imporre un controllo alla sessualità della donna, alla libera espressione del suo corpo e, in senso più ampio, della sua personalità. Rispetto a queste tematiche l’Occidente pecca di superficialità, chiudendosi in posizioni dualistiche che da un lato si identificano con il razzismo e il rifiuto del diverso -l’idea di un Islam selvaggio e incivile- e, dall’altro, collassano nel relativismo che, in nome della multiculturalità, tollera passivamente anche “tradizioni” che cozzano  con i più elementari diritti dell’uomo.


“Il ritorno” (edito da Feltrinelli), invece, racconta il viaggio di Giuliana Sgrena a Baghdad dopo il sequestro subito il 4 febbraio 2005, ad opera della Jihad islamica. La Sgrena si dice pronta ad affrontare la città che le ha cambiato la vita per sempre, segnando una spartiacque, delineando un prima e un dopo. Ma passato e presente sono ancora strettamente intrecciati da una rete di ricordi ossessivi, primo fra tutti quello di Nicola Calipari, ufficiale dei servizi segreti ucciso sulla via del ritorno proprio mentre stava riaccompagnando la Sgrena in Italia.


“A Baghdad Nicola resta con me ogni momento, è stato lui a salvarmi, a portarmi via. Io sono partita, lui è rimasto”. E ancora: “E i ricordi più recenti, più dolorosi, emergono improvvisamente, con un soprassalto, al tintinnio della campanella di un venditore d’acqua o allo squillo di un cellulare, suoni memorizzati durante la mia prigionia per non perdere il contatto con l’esterno”.


Un viaggio di ricordi, emozioni e immagini crude alla scoperta di un Paese che vuole tornare a vivere. A vivere libero. 

Il programma completo della manifestazione è consultabile qui

 


Evento organizzato da Fondazione Città del Libro e organi Istituzionali e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...