Feltrinelli Express a Milano (eventi)

Postato da Valentina N. in Eventi > happening > incontri letterari > incontro con autori > news mondo editoriale
Questo evento si è tenuto dal 24 novembre 2010 al 15 dicembre 2010 presso Stazione Centrale (Milano), alle 18:00.
L'evento...
prossimi eventi della "Feltrinelli Express":

la Feltrinelli Express Milano

Una buona notizia per i milanesi, i turisti e i pendolari: mercoledì 24 novembre, alle 18.00, verrà inaugurata la Feltrinelli Express alla Stazione Centrale di Milano.

Aperto sette giorni su sette dalle 7.00 alle 22.00, è il punto vendita Feltrinelli più grande d'Italia: quattro piani, per un totale di 2.500 metri quadrati, che ospiteranno 65.000 titoli tra libri, cd, dvd e videogames, un'edicola italiana e internazionale e uno spazio per gli eventi.

il book-store Barnes & NobleUna struttura di simili dimensioni e provvista di tanti servizi entra a far parte di diritto del novero dei book-stores, che sono una realtà diffusa nei grandi paesi occidentali: basti pensare alle catene americane Barnes & Noble, Books-A-Million e Borders Group. Nella Fift Avenue di New York, ad esempio, si può passare il pomeriggio in un vero e proprio centro commerciale del libro, sorseggiando un caffè di Starbucks mentre si sfogliano libri e riviste; così, anche chi non è ancora un accanito lettore può iniziare a guardare la libreria con altri occhi!

Quest'iniziativa milanese può rivelarsi fruttuosa: innanzitutto perché si sentiva fortemente la mancanza di una libreria fra i tanti negozi che stanno aprendo in una Stazione Centrale piacevolmente rimodernata, ma soprattutto perché un punto vendita così fornito, si spera, non costituirà solo un'occasione per sfogliare distrattamente l'ultimo best seller aspettando il treno, ma potrà avvicinare alla lettura anche i passanti occasionali, facendo loro conoscere nuovi titoli.

La libreria sarà teatro di un mese ricco di eventi.


Lunedì 29 novembre
, Lucio Dalla e Francesco de Gregori presentano dal vivo il loro doppio cd Work in Progress, registrato durante un tour, iniziato a gennaio, che sta per ripartire nei teatri. La collaborazione tra i due artisti ricomincia nel 2010 dopo trent'anni: era nata infatti quasi per caso nel 1978 con il 45 giri Ma come fanno i marinai, al quale segue il tour Banana Republic che riempie gli stadi di tutt'Italia. A introdurre l'incontro è Linus.

top


Hélène GrimaudGiovedì 2 dicembre, Hélène Grimaud presenta al pianoforte Resonances (Deutsche Grammophon), un concept-album con interpretazioni di Mozart, Liszt, Berg e Bartòk. La pianista francese si è anche cimentata con la scrittura di testi autobiografici, editi in italiano da Bollati Boringhieri, che spesso coniugano le sue due grandi passioni: la musica e i lupi.

top


Venerdì 3 dicembre, la sala eventi della libreria viene intitolata a Giorgio Gaber, e lo spazio espositivo viene inaugurato con la mostra di Guido Harari, dal titolo Gaber. L'illogica utopia”, che dura dal 24 novembre al 9 gennaio. La mostra si accompagna ad un libro (pubblicato con Chiarelettere) che, grazie al contributo della Fondazione Gaber, racconta la sua vita tramite più di quattrocento illustrazioni, molte delle quali inedite. Harari, che ha già curato opere dedicate a Fabrizio De Andrè, Mia Martini e Fernanda Pivano, incontra il pubblico e dialoga con Dalia Gaber (figlia dell'artista e ora direttrice di un'agenzia di comunicazione), Paolo Dal Bon (direttore della Fondazione Gaber), il cantautore Roberto Vecchioni e lo psicanalista e scrittore Luigi Zoja.

top


Marco TravaglioMartedì 7 dicembre, a raccontare e commentare l'attualità italiana è Marco Travaglio, da poco vicedirettore de Il fatto quotidiano, opinionista fisso ad Annozero e autore di una trentina di libri d'inchiesta. Il suo stile sarcastico, comprensibile ma spietato nei confronti delle ingiustizie dei potenti gli è valso un'enorme fama e alcuni prestigiosi riconoscimenti (basti pensare al Premio per la libertà di stampa conferitogli nel 2009 dall'Associazione nazionale dei giornalisti tedeschi e al Premiolino ottenuto nel 2010).

top


Toni Servillo in una immagine dal suo ultimo film "Gorbaciof"Giovedì 9 dicembre, Toni Servillo legge e interpreta Tony Pagoda, protagonista di “Hanno tutti ragione”, il primo romanzo di Paolo Sorrentino, che esce in audiolibro. Tony Pagoda deriva proprio da un personaggio interpretato dallo stesso Servillo in L'uomo in più: è un cantante di night che, dopo una vita dedita al facile edonismo, sprofonda nelle difficoltà e decide di stabilirsi in Brasile. L'idillio artistico tra Sorrentino e Servillo nasce nel 2001 e prosegue con magistrali interpretazioni di quest'ultimo in quasi tutti film del regista, da Le conseguenze dell'amore a Il Divo.

top


Venerdì 10 dicembre, Silvio Muccino, regista del film Un Altro mondo” che uscirà a Natale in tutte le sale italiane, incontra il pubblico insieme a Carla Vangelista, autrice del romanzo omonimo. Il protagonista del libro (edito da Feltrinelli) intraprende un viaggio alla riscoperta di se stesso, delle proprie radici e della propria famiglia, arrivando in un'Africa sconosciuta che lo mette alla prova e gli fa conoscere, per l'appunto, un altro mondo. Del cast, tra gli altri, fanno parte Greta Scacchi, Maya Sansa e Isabella Ragonese. Muccino e la Vangelista hanno già collaborato in Parlami d'amore.

top


Domenica 12 dicembre, Vinicio Capossela e il regista Gianfranco Firriolo incontrano il pubblico prima della proiezione di La faccia della Terra”, un “film-racconto” che -secondo le parole del suo stesso autore- “può spiazzare” perché parte dalle immagini della zona della Stazione Centrale dove abita il cantautore, e poi prosegue con la registrazione del suo album, il viaggio a Brooklyn e in Arizona, immagini che “si discostano dalle parole e dai suoni”. A Capossela viene dedicata la retrospettiva dei concerti Live in Volvo, Nel niente sotto il sole, Solo show alive.

top


Dario FoMercoledì 15 dicembre, Dario Fo presenta L'osceno è sacro”, che l'anno prossimo diventerà uno spettacolo teatrale con l'inseparabile Franca Rame. Si tratta di un curioso saggio interamente dedicato al turpiloquio: con l'irriverenza che lo contraddistingue, Fo fin dal titolo si concentra sull'elemento del sacro, su quella religione primordiale che celebrava la fertilità e la sessualità. Questo viaggio nell'osceno è sostenuto da un solido studio teorico che indaga i testi che hanno fatto la storia della nostra letteratura.

top

Tutti gli incontri si svolgono alle 18.30, l'ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti.

 

 


Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...