Giornata di mobilitazionale nazionale in difesa del diritto alla Cultura

Francesca Postato da Francesca in Eventi
Questo evento si è tenuto il 12 novembre 2010 in tutta Italia (tutta la giornata).
L'evento...

Giornata di mobilitazionale nazionale in difesa del diritto alla Cultura

Di seguito si riporta il testo che spiega le motivazioni della manifestazione e ne illustra le modalità:

Contro la manovra finanziaria che avrà effetti dirompenti sulla cultura italiana, la Regione Umbria aderisce alla giornata nazionale in difesa della cultura chiudendo il 12 novembre gli accessi al portale regionale www.regioneumbria.eu: una vera e propria “serrata virtuale” in difesa dei diritti dei cittadini alla cultura.

Non saranno così consultabili tutte le informazioni relative a musei, biblioteche, archivi, teatri, siti archeologici, mounumenti, sedi espositive ed eventi che quotidianamente tramite il portale la Regione Umbria offre.

La Legge 122/2010, contro cui viene realizzata la mobilitazione nazionale, contiene un insieme di norme che colpiranno in maniera indifferenziata le attività culturali e la capacità d’intervento degli enti locali e delle regioni nel settore, mortificando il lavoro delle associazioni e del sistema delle imprese private con effetti finali negativi sui servizi offerti ai cittadini, sull’occupazione, sull’economia dei territori portando alla paralisi totale del sistema cultura e alla chiusura di numerose eccellenze culturali. Federculture e ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani), con il sostegno del FAI (Fondo Ambiente Italiano), promuoveranno così una mobilitazione nazionale senza precedenti.

L’iniziativa consisterà infatti nella chiusura dei luoghi della cultura (musei, biblioteche, siti archeologici, monumenti, sedi espositive) e nella sospensione di eventi e spettacoli. Per gli enti che non potranno procedere alla chiusura delle loro strutture sarà comunque possibile aderire ufficialmente alla manifestazione distribuendo materiale informativo della protesta. Una vera e propria iniziativa nazionale ed internazionale a difesa del futuro della cultura nel nostro Paese.

Per maggiori informazioni e per aderire alla mobilitazione: www.federculture.it

(fonte: http://www.umbrialibri.com/2010/?p=1134)


imieilibri.it sostiene questa iniziativa e invitiamo tutti i nostri lettori a fare altrettanto, contribuendo alla massima diffusione e visibilità!

 


Evento organizzato da Federculture, Anci, Fai e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...
  • Francesca M

    Francesca M dice,

    Chissà se nel piattume in cui ci troviamo qualcuno se ne accorgerà…
    O forse potrebbero pensare che gli operatori culturali non sono mica ferrovieri, e anche se scioperano, poco male: per un giorno ci saranno un po’ meno chiacchiere… Insomma, come a dire: la cultura la fa solo chi ha passione e le passioni non si retribuiscono. Anzi, quando si possono mortificare si mortificano, perchè le passioni fanno perdere tempo e di tempo nessuno ne ha abbastanza…


Scrivi la tua opinione su questo post...