Stazione d’arrivo di Concesion Gioviale

Il commento...
 
Sara Rinaldi è una donna come tante altre, fin quando l'incontro con Valentino Spedicato non le cambia radicalmente la vita. Attraverso la passione del ragazzo, la musica, la donna realizza il suo sogno ottenendo la pubblicazione del romanzo “Prendi e vai”, liberamente ispirato alla band di cui l'uomo ne è il protagonista. Il sogno diventa ancora più grande quando un noto regista decide di farne un film, uscito in tutte le sale cinematografiche d'Italia. La donna si sente realizzata, compra un appartamento al centro di Roma, vive con la sua piccola gatta Maya, lavora nella redazione di un giornale e finalmente può dire di aver realizzato ciò che desiderava, ma qualcosa non va. Tutti definiscono il film quello della band, mettendo in un un angolo il lavoro dell'autrice e questa vive nell'ombra di quei cinque ragazzi che un tempo erano stati per lei il “trampolino” di lancio. Un evento inaspettato però, le cambierà nuovamente la vita, mettendola ancora una volta alla prova, con l'unica differenza che questa volta non ci sarà la band a farle da spalla, dovrà farcela da sola. Saprà affrontare le difficoltà senza l'aiuto di nessuno? Riuscirà a trovare finalmente la serenità voluta?

Lui è la mia "stazione di arrivo": la fermata che stavo aspettando, la città che volevo fosse la mia meta...”

 

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...