Cento giorni di felicità di Fausto Brizzi

Il commento...

“Cento giorni di felicità”
di Fausto Brizzi


Acquista su laFeltrinelli/IBS/inMondadori

“Il terzo giorno da non dimenticare è stata una domenica, il 14 luglio del 2013, una settimana precisa dopo il mio quarantesimo compleanno. Dovevo capire subito che si trattava di un giorno speciale perché non ci furono famosi disastri aerei a rubarmi la scena. Era una domenica inutile e tropicale, durante la quale non successe niente degno di nota. Se escludiamo il fatto che alle 13. 27 circa ho preso un bel respiro e sono morto.”

Cosa si prova quando ti diagnosticano un cancro incurabile? Disperazione, oppure, per una qualche inspiegabile ragione, si colgono davvero gli aspetti importanti della vita e ogni giorno diventa un regalo?

Questa è solo una delle domande che si pone il personaggio del nuovo romanzo di Fausto Brizzi, “Cento giorni di felicità” (edito da Einaudi; disponibile online su laFeltrinelli/IBS/inMondadori), che con leggerezza e semplicità affronta gli ultimi fatidici giorni che lo separano dalla morte.

Ci si potrebbe aspettare un racconto lugubre e pieno di rimpianti, invece spesso in questo romanzo si ride, perché Lucio Battistini, questo è il nome del malato, tutto vuole fare meno che piangersi addosso. Ha una missione importante, in questi ultimi giorni, Lucio: riconquistare la moglie, la sua tutto, la donna che ha tradito. E lasciare ai figli e agli amici tutto l’amore che può.

“Lo so, ho giocato sporco, ma avevo bisogno dell’aiuto di tutte le persone che amo per riconquistarla. In fondo era l’unica cosa davvero importante che dovevo fare in questi cento giorni. Quando Paola allunga il braccio e accetta di essere condotta dal padre all’altare, l’applauso si trasforma in ovazione. Il mio cuore è un fuoco d’artificio…”


fonte: pourfemme.it

Lucio riscoprirà l’importanza di godersi ogni singolo attimo, la bellezza di avere accanto persone fidate, la semplicità di gesti che spesso si compiono senza attribuir loro alcuna importanza. In un crescendo di emozioni, risate e di qualche momento che mette i brividi, Fausto Brizzi riesce a colpire il cuore del lettore, con una storia toccante che non scade nel banale e, nonostante la tematica, diverte.


fonte: cleopa.it

“Non penso a niente. La testa è vuota. Un contenitore senza contenuto. Siamo solo io e la mia ciambella. Chiudo gli occhi. Mi godo il nulla che rimbomba nella mia scatola cranica. Sento anche il mare, come quando ascolti le conchiglie…”

SilviaM

© 2014 imieilibri.it


Fausto Brizzi, “Cento giorni di felicità”; edito da Einaudi - disponibile online su laFeltrinelli/IBS/inMondadori

 

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...