La confessione di Lev Tolstòj

Il commento...

“La Confessione
di Lev Nicolaevic Tolstoj

Lo stesso accadde a me. Io capii che non si trattava di un malessere casuale, bensì di qualcosa di molto serio e che se si ripetevano sempre le stesse domande ad esse bisognava rispondere…”

Un’autobiografia di circa cento pagine, quest’opera di Tolstoj (diverse edizioni disponibili online su laFeltrinelli/IBS/inMondadori), di carattere religioso, scritta tra il 1879 e il 1882, dopo “Anna Karenina” (leggi il commento al libro).

Nonostante il tema centrale sia la conversione dello scrittore e i motivi che l’hanno portato a questa conversione, è inevitabile che le sue riflessioni coinvolgano il lettore in una ricerca più generale del senso della vita, al di là della fede di chi legge.

Tolstoj racconta le proprie vicende in prima persona, con una lucidità e una sincerità spiazzanti, e dopo aver chiuso questo romanzo viene da interrogarsi ancora sulle ragioni dell’esistenza e sull’importanza di arrivare a credere fortemente in qualcosa, per sentire di vivere pienamente.

La verità che traspare da queste pagine non può che lasciare sorpreso chi legge e si percepisce un vago senso di familiarità. Chi, almeno una volta, non si è posto le stesse domande dell’autore, sul significato della propria esistenza? E chi, forse anche più di una sola volta, non ne ha dedotto che, data la nostra mortalità, a cui nessuno scampa, siamo tutti vittime di uno scherzo di cattivo gusto?

Si può vivere soltanto fino a quando si è ubriachi di vita; ma appena passa l’ubriacatura non si può non vedere che tutto questo è soltanto un inganno, uno stupido inganno!”

Una lettura per chi non ha paura di guardare oltre e di trovarvi il nulla e per chi desidera poi essere consolato dalla soluzione che, senza presunzione di verità, alla fine viene proposta.

L’infinito in basso mi respinge e mi atterrisce. L’infinito in alto mi attrae e mi dà forza. Io sto sospeso sopra l’abisso, sulle ultime cinghie che non mi sono ancora scivolate via. So di stare sospeso, ma guardo soltanto in alto e il mio terrore sparisce…”

SilviaM

© 2014 imieilibri.it


Lev Tolstoj, “La Confessione

Disponibile online su:

- laFeltrinelli
- IBS
- inMondadori

 

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...