FestivalStoria – VI edizione

Elisa M Postato da Elisa M in Eventi > manifestazioni a tema
Questo evento si è tenuto dal 14 ottobre 2010 al 17 ottobre 2010 presso Torino, Saluzzo, Savigliano e Monforte d’Alba (Torino) (tutta la giornata).
L'evento...

FestivalStoria - VI edizione

Visita il sito web di "FestivalStoria"

Dal 14 al 17 ottobre le città piemontesi di Torino, Saluzzo, Savigliano e Monforte d’Alba ospitano la 6a edizione del FestivalStoria, la rassegna ideata e diretta da Angelo D’Orsi, che quest’anno si presenta con il titolo di Eroi o canaglie? I protagonisti del passato visti da fronti opposti.

Napoleone BonaparteNel corso della storia, le figure di condottieri, imperatori, conquistatori e leaders politici hanno provocato giudizi opposti, derivati dai loro successi o sconfitte, e dal punto di vista dei loro osservatori, generando interpretazioni che ne hanno esaltata o condannata la persona.

Se esiste una verità storica, essa contiene comunque un ampio margine di soggettività, che talvolta arriva ad apparire sotto forma di giudizi uguali e contrari.

FestivalStoria non intende giustificare tutto, ma comprendere e chiarire le inevitabili differenze tra la storia e l’utilizzo politico di essa, attraverso una serie di incontri, dibattiti, conferenze, lezioni magistrali, recitals e proiezioni.

Prosegue anche la collaborazione tra insegnanti e allievi delle scuole medie di Saluzzo e Savigliano, che ogni anno realizzano un Processo al libro. I volumi giudicati dai tribunali degli studenti, con gli autori presenti in veste di imputati, questa volta sono Un paese troppo lungo di Giorgio Ruffolo e Controstoria dell’Unità d’Italia. Fatti e misfatti del Risorgimento di Giorgio Fiore.

Il feroce Saladino, disegno di A. Bioletto, dall'album Perugina. Museo della figurina Tra gli ospiti presenti alla manifestazione: lo storico britannico Donald Sassoon descriverà gli stereotipi letterari del “cattivo” e ciò che avviene quando esso prende le sue ragioni nella lectio magistralis I buoni e i cattivi nella letteratura popolare; lo specialista di storia romana Andrea Giardina analizzerà genio e malvagità di Nerone nell’incontro Nerone, il difficile mestiere di imperatore; lo storico spagnolo José Enrique Ruiz-Domenec rivelerà l’identità intellettuale del condottiero e sovrano curdo Salah-al-Din nella lezione Il feroce Saladino; l’archeologo e storico dell’arte Paolo Moreno svelerà il mistero dell’affascinante, geniale e crudele Cleopatra nell’incontro Cleopatra, l’ultima regina; Ernesto Ferrero e Luigi Mascilli Migliorini dialogheranno sul tema Mito e realtà di Napoleone; lo storico e filologo Luciano Canfora riprenderà le gesta di Spartaco nella lezione Spartaco, il nemico di Roma; Marina Caffiero e Francesca Cantù illustreranno la controversa figura di Caterina de’ Medici in Caterina de’ Medici: grande statista o Caterina de’ Medicidonna crudele?; i medievisti Renato Bordone, Giancarlo Andenna e Giuseppe Sergi presenteranno la figura di Federico I Barbarossa, imperatore del Sacro Romano Impero trasformato in un mito della politica contemporanea, nella lezione Barbarossa. All’origine dei miti della lega Nord; Domenico Losurdo, Silvio Pons e Gian Mario Bravo analizzeranno le gesta di Iosif Vissarionovic Dzugasili, nome di battaglia Stalin, eroico statista ma anche dittatore crudele, nella lezione Stalin: una leggenda nera?; il biografo di Palmiro Togliatti, Aldo Agosti, chiarirà le ragioni delle contrapposte visioni del leader comunista nella lezione Togliatti: fu o non fu il Migliore?; Giuseppe Monsagrati, Jessica Kraatz Magri e Georges Saro converseranno sugli eroi del Risorgimento Mazzini, Garibaldi, Cavour e Vittorio Emanuele II nell’incontro I Quattro del Risorgimento; Massimo Firpo e Paolo Ricca presenteranno la figura di Lutero, eretico e riformatore, nella lezione Martin Lutero Martin Lutero, incisione di Theodor de Bry (1528-1598) da Bibliotheca chalcographica di Jean-Jacques Boissard - 1669riformatore contestato; lo storico Marco Bellingeri e la giornalista Valeria Palumbo converseranno sulla controversa storia di Evita e Juan Domingo Peròn nell’incontro La coppia argentina: Evita e Juan Peròn; il direttore di FestivalStoria Angelo D’Orsi ripercorrerà il mito e le conseguenze di Garibaldi nella lezione Perché non possiamo dirci garibaldini; la storica Maria Benedetti racconterà la tragica e affascinante storia di Dolcino, Margherita e gli Apostolici nella lezione Dolcino e Margherita, eretici rivoluzionari; Sergio Roda e Maria Cristina La Rocca converseranno sull’identità di Attila, condottiero invincibile e implacabile invasore, nell’incontro Attila, flagello di Dio?; Rosa Maria Parrinello, Marco Rizzi e Matteo Grosso riprendono il dibattito sul ruolo di Giuda, traditore o amico fedele, nell’incontro Il tredicesimo è Giuda; Giovanni Grado Merlo e Pilar Jimenez-Sanchez illustreranno l’eresia dei Catari e la figura di Ariberto d’Intimiano nell’incontro Ariberto d’Intimiano e l’eresia dei Catari: una strage degli innocenti; la sociologa Alessandra Dino e il magistrato Roberto Scarpinato introdurranno il pubblico nel mondo della mafia e delle azioni giudiziarie, ma anche culturali e sociali, per contrastarla, analizzando le figure dei leaders mafiosi e degli eroi che combattono contro di essi nell’incontro Mafia: veri e falsi eroi.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero fino ad ingresso posti.

Dettagli e programma: http://www.festivalstoria.it/festival/

Scarica il pdf del programma qui!

 


L'evento è pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

I commenti su questo post sono chiusi!