Canne. Descrizione di una battaglia di Marco Sartori, Massimo Bocchiola

Il commento...
Non nel titolo "Canne", (battuta da sit com) peraltro equivoco, ma nel sottotitolo "descrizione di una battaglia", è inscritto interamente il valore di questo libro, davvero ben strutturato sotto ogni punto di vista.
Infatti, prima che davanti all'"ovvia" Battaglia di Canne del 216 a.C., che vede confrontarsi i Romani guidati da Gaio Terenzio Varrone e Lucio Emilio Paolo e i Cartaginesi da Annibale Barca, il lettore è proiettato all'interno di una sorta di cronaca di un giorno d'armi. Un giorno d'armi che potrebbe essere uno qualunque del mondo antico, almeno viste le caratteristiche polemologiche (certo riscontrabili altrove), ma cessa di esserlo, proprio perché la Battaglia posta sotto il riflettore è tra le più perfette raffigurazioni di "Quella antica festa crudele", così ben articolata dal Cardini.
Canne è un eccezionale dipinto ritraente il genio (nella fattispecie di Annibale) e la variabilità del "caso". Una spennellata, talmente tanto rara, da quadrare, nel connubio ritratto, il più "giottesco" dei cerchi.

Questo libro è un'imperdibile, tanto quanto abbordabile, anche per i poco avvezzi alle letture storiche, dissertazione su ciò che accadde, in quei giorni d'agosto, in terra di Puglia.
... e anche qualcosa in più.

Buona lettura e a presto.

 

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...