Festival Internazionale di Letteratura “I Luoghi delle Parole”

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > manifestazioni a tema
Questo evento si è tenuto dal 11 ottobre 2010 al 17 ottobre 2010 presso Chivasso e altri comuni (Torino) (tutta la giornata).
L'evento...

Visita il sito web del Festival "I luoghi delle Parole"

Festival Internazionale di Letteratura

VII edizione

I LUOGHI DELLE PAROLE

11-17 ottobre 2010

Chivasso - Settimo Torinese - Brandizzo - Caluso - Casalborgone

Castagneto Po - Cavagnolo - San Benigno Canavese

San Maurizio Canavese - San Sebastiano da Po - Volpiano

 Le parole hanno definitivamente trovato casa: il Festival Internazionale di Letteratura I Luoghi delle Parole giunge alla sua VII edizione e amplia ancora il bacino dove si sviluppano gli incontri, le letture, gli spettacoli e i workshop con grandi autori contemporanei. Quest’anno si uniscono infatti i Comuni di Brandizzo, Caluso e San Sebastiano da Po che, insieme a Chivasso, Settimo Torinese, Casalborgone, Castagneto Po, Cavagnolo, San Benigno, San Maurizio e Volpiano, ospiteranno dall’ 11 al 17 ottobre la grande kermesse della lettura che da 7 anni ormai coinvolge pubblico di tutte le età e con gusti e passioni eterogenei.

Orchestrerà nuovamente questa VII edizione del Festival una direzione artistica “corale” coordinata da Giorgio Vasta, che ci farà “danzare” attorno al tema de la Musica dei libri, celebrare la scrittura di Gianni Rodari e viaggiare in Spagna, dal Don Quijote e il Siglo de oro ai maggiori autori contemporanei. Torna anche quest’anno l’appuntamento, molto gradito dal pubblico, “Una cartolina da…”: racconti di giovani, ma già affermati, scrittori ispirati dall’atmosfera del Comune che li ospita.

Il Maestro Mogol "paroliere per antonomasia"A dialogare intorno alla Musica dei Libri ci sarà, tra gli altri, Mogol “paroliere per antonomasia”, il poliedrico Alessandro Cattelan di cui è appena uscito nelle librerie il secondo libro Zone rigide, che racconterà come si fondono e completano nella sua esperienza la musica e la letteratura, gli spartiti e le parole della sua personale colonna sonora. il poliedrico Alessandro CattelanMentre Matteo Bianchi, prolifico autore letterario e televisivo (Dispenser su Rai 2 e Very Victoria su MTV) -parlerà col pubblico- dei mitici anni ‘80 e ‘90 della musica internazionale e del loro impatto su tutta la cultura pop, Davide Longo - acclamato dalla critica fra i migliori autori italiani degli ultimi anni - racconterà della musica negli anni ’60 e ’70 e Adriano Mazzoletti, conduttore di numerose e fortunate trasmissioni radiofoniche e massimo esperto in materia, ci trasporterà nel mondo del jazz attraverso il volume appena pubblicato Il Jazz in Italia - Dallo swing agli anni Sessanta, il più grande sforzo storico e documentario mai concepito per raccontare gli uomini, i luoghi e le vicende del jazz in Italia.

La Spagna sarà invece rappresentata da autorevoli autori contemporanei tra i quali Javier Calvo, Jordi Virallonga e Fernando Clemot. Calvo è romanziere, traduttore -traduttore di David Foster Wallace, J.M. Coetzee, Chuck Palahniuk e Patrick McGrath - e critico de El País e il suo ultimo libro “Mondo meraviglioso” è stato tradotto in 10 Paesi; in versi ci parlerà invece Virallonga, vincitore del Premio Internacional de Poesía, di cui sono state pubblicate in italiano le ultime tre raccolte poetiche: Il profilo dei pacifici con Le poesie di Torino (Edizioni dell’Orso, 1996), Cronache d’usura (Campanotto, 1999) e la recente Tutto sembra indicare (Edizioni del Leone, 2009) mentre con Clemot, scrittore, critico e giornalista, i cui racconti hanno vinto il Premio Iberoamericano de Cuento Julio Cortázar nel 2006 e il premio Setenil nel 2009, si esploreranno le molteplici declinazioni delle short stories.

 Il festival rinnova poi la sua attenzione ai giovani lettori con un ricco e articolato Progetto Scuole che coinvolge oltre 5.000 studenti delle scuole di ogni ordine e grado dei Comuni che partecipano al Festival. Si terranno incontri, laboratori di scrittura creativa e, per i più piccini, letture animate e spettacoli teatrali che ruotano intorno alla figura di Gianni Rodari, lo scrittore, artista e pedagogista italiano più famoso al mondo e ancora più che attuale a 90 anni dalla sua nascita.

E ancora, tra i nomi attesi dall’11 al 17 ottobre, figurano l’Accademia degli Scrausi, Andrea Bajani, Gabriele Dadati, Fabio Geda, Vincenzo Latronico, Davide Longo, Giusi Marchetta, Giordano Meacci, Paolo Piccirillo, Emiliano Poddi, Gaya Raineri, Gianluigi Ricuperati, Eleonora Sottili, Dario Voltolini e il collettivo Wu Ming.

Un’abbuffata di parole, suoni e ritmi dunque.

Una splendida occasione per il pubblico di incontrare autori che ancora non si conoscono e per riscoprire quelli che si credeva di conoscere.

Il Festival I luoghi delle Parole si conferma crocevia di cultura e di scambio, contaminazione di generi e di espressioni artistiche. Un luogo - anzi 11! - dove per una settimana ci si può sentire a casa ascoltando il proprio scrittore preferito parlare su di uno spartito musicale inaspettato; un’esperienza che resta negli occhi, nelle orecchie, ma soprattutto nel cuore e nutre la passione per la lettura di grandi e piccini.

Per ulteriori info e programma completo: http://www.fondazione900.it/www.fondazione900.it/programma_2010.html

Visita il sito web del Festival "I luoghi delle Parole"

 

 


Evento organizzato da Fondazione Novecento e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

I commenti su questo post sono chiusi!