“Le immagini della fantasia” – Mostra internazionale d’illustrazione per l’infanzia

extra-letture... Postato da extra-letture... in Eventi > mostre tematiche > scuole, corsi e laboratori
Questo evento si è tenuto dal 26 ottobre 2013 al 19 gennaio 2014 presso la Casa della Fantasia di Sàrmede (Treviso) (tutta la giornata).
L'evento...

“Le immagini della fantasia”
Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’infanzia


Illustrazione di Gabriel Pacheco

“La fantasia può aprire la porta dell’eternità” (Romano Battaglia)

Si è inaugurata sabato 26 ottobre, a Sàrmede (Treviso), la trentunesima edizione de “Le immagini della fantasia”, mostra internazionale dedicata al variegato mondo dell’illustrazione per l’infanzia. L’interessantissima esposizione propone, come tradizione, una panoramica sulle espressioni innovative nel campo, sia per veste grafica che per contenuto narrativo.

La Casa della Fantasia accoglierà così centinaia di autori e illustratori, tra i più rappresentativi, al fine di sottolineare l’importanza di questo genere di pubblicazioni non solo per l’intrinseca bellezza, ma anche per la loro capacità di porsi come veicoli di conoscenza. Promuovere la passione per la lettura e l’illustrazione dunque, abbracciando un pubblico sempre più ampio, si pone quindi come obbiettivo primario della manifestazione.

Ulteriori sezioni espositive saranno rivolte -in uno snodarsi di differenti percorsi didattici- a capire “Come nasce un libro”, a saper incontrare un “Ospite d’onore”, a scoprire le “Fiabe del mondo”: attraverso la coniugazione di questi diversi aspetti infatti, ci si augura che il piccolo lettore possa allargare i propri orizzonti e, di libro in libro, approdare a nuovi lidi.

L’ospite d’onore di questa edizione sarà Gabriel Pacheco, nato a Città del Messico nel 1973 e conosciuto, a livello internazionale, per la ricchezza delle sue immagini considerate dall’artista “luoghi di allegorie”; il bambino dunque, osservando le illustrazioni, è spinto a processi logici indispensabili per la sua crescita.

Il Messico sarà protagonista anche della sezione “Fiabe del mondo”: la sua straordinaria civiltà, fiorita nell’incunabolo dell’oceano, garantisce infatti un prezioso patrimonio di figure mitiche, ancora vive nelle fiabe moderne: Madre Terra, ad esempio, feconda generatrice di vita, o il leggendario Serpente Piumato, sintesi tra elementi terreni e celesti.

Considerato uno degli scopi primari del progetto, ossia la diffusione della cultura illustrativa, non stupisce che la mostra viaggi e sia ospitata in diverse sedi; sono itineranti anche le esposizioni collaterali come “Fiabe delle Dolomiti”, dove le meravigliose montagne, sede di numerosissime fiabe tradizionali e patrimonio dell’Unesco, sono illustrate per i bambini.

 
fonte: magicoveneto.it

“Antologica” invece, anch’essa in movimento, raccoglie le migliori illustrazioni scelte nel corso di ventisette anni di attività della mostra ospitata a Sàrmede; “Pinocchio e altri personaggi della fantasia” presenta poi una sintesi delle immagini che traducono il celeberrimo testo di Collodi, tradotto in svariati paesi; “Il magico mondo di Štěpán Zavřel” proporrà invece una retrospettiva sul grande maestro, abile nell’acquarello come nell’affresco; infine, la sezione “Fiabe dal mondo” mostrerà una branca di racconti africani, noti come “Le voci dei tamtam”: i ritmi e i colori degli sterminati paesaggi africani, dal deserto alla savana, saranno sicuramente suggestivi per i bambini di tutto il mondo.

Un ricco programma di incontri -tra letture, spettacoli, laboratori e musica- è previsto da ottobre 2013 sino a gennaio 2014.

Dopo l’inaugurazione, il 26 ottobre (Casa della Fantasia, ore 18.30), dove Gabriel Pacheco guiderà il pubblico alla scoperta del dipinto murale da lui realizzato nella Casa della Fantasia, sarà molto ricca la giornata di domenica 27 ottobre. Due gli appuntamenti mattutini (ore 11.00, Sala Zavřel; ore 11.00, Sala letture): il primo, “Caleidoscopio”, permetterà di conoscere alcune tra le figure di spicco della mostra; il secondo, “E’ una parola”, sarà un incontro-laboratorio gestito dall’illustratrice Arianna Papini. “I sogni del serpente piumato, fiabe e leggende dal Messico” (ore 15.00, Sala Zavřel), introdurrà il pubblico all’affascinante mondo mitico messicano, mentre “W México!” (ore 17.00, Sala Zavřel) proporrà un’antologia di corti d’animazione.

L’1 novembre (ore 14.30/ore 16.30, Sala letture) “Il quaderno degli incubi (Logos) e altre storie” proporrà delle letture animate, mentre “Viaggio su papel amate” (ore 15.00/ore 17.00, Sala laboratori) consentirà ai bambini di giocare con la lingua spagnola e di lanciarsi nella scoperta di nuove parole. Il 2 novembre (ore 15.00/ore 16.30, Sala laboratori) “Andirivieni di viaggiatori eccezionali”, un laboratorio di collage ispirato alle illustrazioni di Bernardo Carvalho, metterà in luce il paradosso tra le migrazioni, spesso silenziose ed impercettibili, di animali come le tartarughe in confronto alle nostre, chiassose e confusionarie. Il 3 novembre sono due gli appuntamenti in programma: le letture animate de “Il grande libro dei pisolini (Topipittori) e altre storie” (ore 10.30/ore 11.30, Sala letture) e “Giochi, fiabe e filastrocche, antichi mestieri, balli e canti popolari” (ore 15.00, piazza Casa della Fantasia).

Il 9 novembre si terrà dapprima il laboratorio di lettura “Dove abitano le storie” (ore 10.00/ore 15.00, Sala laboratori), dove si approfondiranno i legami tra vicende narrative e luoghi; seguiranno le letture animate de “Il cantico delle creature (Else) e altre storie” (ore 14.30/ore 16.00, Sala letture), per concludere con “Farsi un libro” (ore 15.00, Sala laboratori), un percorso dedicato al testo come avventura e spazio concreto, tra copertina e pagine: i bambini, al termine del laboratorio, potranno portare con sé il libro che avranno imparato a prodursi con la tecnica serigrafica. Il 10 novembre proseguiranno le letture animate de “I sogni del serpente piumato (Franco Cosimo Panini)” e “Il giaguaro e altre storie” (ore 10.30/ore 11.30, Sala letture), mentre il laboratorio di acquarello sottomarino “Dipingere la vita del mare” (ore 15.00/ore 16.30, Sala laboratori) aiuterà i bambini ad immergersi nella vita acquatica.

Il 16 novembre si potranno costruire paesaggi e architetture fantastiche, a partire da semplici forme geometriche, nel laboratorio “La poesia delle forme” (ore 15.00/ore 16.30, Sala laboratori); le professioni cadute oggi in disuso saranno invece approfonditi nel corso dell’appuntamento “Antichi mestieri” (ore 19.00, Sala Zavřel). Il 17 novembre il giovane pubblico sarà coinvolto nelle letture de “De steltenloper - Il trampoliere (Lannoo): un viaggio attorno al mondo e altre storie” (ore 10.30/ore 11.30, Sala Zavřel); un viaggio nella magia delle atmosfere indiane sarà poi consentita dal laboratori di disegno e gioco tridimensionale “Teju e Ganesh” (ore 15.00/ore 16.30, Sala laboratori).

Il penultimo week-end del mese si apre con lo spettacolo teatrale della “Compagnia le Cirque du Papillon” il 23 novembre (ore 15.00/ore 16.30, Casa della Fantasia), mentre nell’incontro “Re Fagiolo e altre storie” (ore 19.00, Sala Zavřel) verrà presentato il libro di Elisabetta Tiveron. Il  24 novembre sarà dedicato all’analisi di professioni oggi poco note nel duplice appuntamento “Antichi mestieri (De Bastiani) e altre storie” (ore 10.30/ore 11.30, Sale letture) e “Cosa fa il contadino?” (ore 15.00/ore 16.30, Sala laboratori). Il 30 novembre si terranno dapprima le letture “Il magico mondo di Štěpán Zavřel: Il ponte dei bambini, L’ultimo albero, La città dei fiori, Il pesce magico” (ore 14.30/ore 16.30, Casa della Fantasia); un incontro con gli autori è invece previsto nel corso de “Streghe e maranteghe e Storielle di gusto” (ore 19.00, sala Zavřel).


Illustrazione di Giulia Orecchia

Il 1 dicembre un’antologia di letture animata sarà dedicata ai libri dell’edizione in corso della mostra, nell’appuntamento “A ciascuno la sua storia!” (ore 15.30, Casa della Fantasia). Le attività proseguiranno  il 7 dicembre con la riproposizione de “I sogni del Serpente Piumato (Franco Cosimo Panini)” e de “Il giaguaro e altre storie” (ore 10.00/ore 11.30, Sala letture), mentre la capacità dell’uomo di plasmare meraviglie sarà divulgata nel corso de “L’arte del ferro battuto” (ore 15.00, Piazza Casa della Fantasia); come disegnare i propri pensieri, dalla felicità alla nostalgia, sarà invece spiegato nel laboratorio “A che pensi?” (ore 15.00/ore 16.30 Sala laboratori). L’8 dicembre sarà ancora il Messico a coinvolgere i bambini con le sue stravaganti figure mitologiche nel corso de “I sogni del Serpente Piumato (Franco Cosimo Panini)” e “Le piume del pipistrello e altre storie” (ore 10.00/ore 11.30, Sala letture); nell’incontro-spettacolo “Ragazzi, quante storie!” (ore 15.30, Sala Zavřel) sarà invece Luigi dal Cin a svelare i segreti per prendere un buon voto in italiano e riuscire a svolgere un buon tema anche quando le idee sembrano proprio lontane. Il 14 dicembre si terrà il laboratorio e lettura animata, con teatrino kamishi-bai, “Storia di un Uomo di Neve” (ore 14.30/ore 16.00, Sala laboratori), dove oltre alle curiose vicende dell’Uomo di Neve sarà spiegato anche il ciclo dell’acqua; il 15 dicembre chiuderà l’anno il laboratorio di stampa con il torchio “L’arte della stampa” (ore 15.00/ore 17.00, Sala laboratori).

 
fonte: avid-design.it

Il nuovo anno si apre il 4 gennaio con il laboratorio “L’eco: parole per aria!” (ore 15.00/ore 16.30, Sala letture), mentre il 5 gennaio ritornano le letture animate de “Streghe e maranteghe (Il Gazzettino), e Il re Fagiolo (Kellermann)” (ore 10.00/ore 11.30, Sala letture); la domenica proseguirà con il laboratorio “Gialla, rossa, verde o blu, che casetta sarai tu?” (ore 15.00/ore 16.30, Sala laboratori), dove si potrà imparare, utilizzando dei cartoncini, a migliorare la propria manualità. Il 6 gennaio verranno replicate anche le letture de “Il grande libro dei pisolini (Topipittori) e altre storie” (ore 10.00/ore 11.30, Sala letture), mentre l’11 gennaio i bambini saranno trasportati, ancora una volta, nelle calde atmosfere messicane, tramite “I Sogni del Serpente Piumato (Franco Cosimo Panini)”, “Le piume del pipistrello e altre storie”(ore 14.30/ore 16.30, Sala letture) e “Ninna Nanna messicana” (ore 15.00/ore 16.30, Sala laboratori), un laboratorio ispirato agli odori e sapori di questa meravigliosa terra.


Illustrazione di Anna Castagnoli

Il 12 gennaio tornano anche le letture animate “De steltenloper - Il trampoliere (Lannoo): un viaggio attorno al mondo e altre storie” (ore 10.00/ore 11.30, Sala letture); nel pomeriggio sarà invece possibile navigare nella fantasia, incontrando unicorni e altre creature fantastiche, nel laboratorio “Nelle mie mani” (ore 15.00/ore 16.30, Sala laboratori).

Gli appuntamenti si concluderanno il 18 gennaio con lo spettacolo di narrazione “La poesia attorno a noi” (ore 15.00/ore 16.30, Sala Zavřel), un caleidoscopico gioco di parole, musica e immagini e il 19 gennaio, quando con “I sogni del Serpente Piumato (Franco Cosimo Panini)” e “Il colibrì e altre storie” (ore 10.00/ore 11.30, Sala letture) terminerà anche questo immaginifico viaggio in Messico.

Caterina M

© 2013 imieilibri.it

 


Evento organizzato da Fondazione Štěpán Zavřel e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...